Contraccezione d'emergenza: la pillola del giorno dopo

A volte capita nella vita di coppia che il nostro usuale contraccettivo non funzioni a dovere, il classico esempio è il preservativo che si rompe, oppure che si dimentichi di utilizzarlo (eh sì, capita!), in questi casi, se non c'è l'intenzione di avere una gravidanza si può ricorrere ad un contraccettivo di emergenza.

Cos'è il contraccettivo di emergenza

Vi sono quattro metodi affidabili per la Contraccezione di emergenza:

  • il Levonorgestrel (LNG), anche detta Pillola del giorno dopo
  • i preparati estro-progestinici (EP),
  • il Mifepristone (MIF) a basse dosi e
  • la spirale medicata al rame (IUD). 
Attualmente le linee di ricerca dell’OMS sono prevalentemente orientate verso il LNG ed il MIF a basse dosi.

La posologia consigliata dall’OMS per la contraccezione d’emergenza è di 1,5 mg di levonorgestrel da assumersi in un’unica dose.

Metodi per evitare una gravidanza indesiderata

Oltre alla contraccezione di emergenza non ci sono metodi efficaci per evitare una gravidanza indesiderata dopo aver avuto un rapporto non protetto, l'applicazione di una crema spermicida, i lavaggi con acqua e sapone o con le lavande vaginali non hanno nessun effetto provato per evitare una gravidanza indesiderata dopo un rapporto a rischio.

Le probabilità di una gravidanza nei rapporti non protetti

In una coppia che ha rapporti sessuali in periodo fertile senza alcuna protezione contraccettiva la probailità di gravidanza è del 20-25% circa per ogni ciclo. 
Gli spermatozoi possono sopravvivere fino a 5 giorni nel loro cammino dalla vagina alle tube dove si trova l'ovulo. Per questo motivo anche se il rapporto a rischio è avvenuto alcuni giorni prima dell'ovulazione potreste incorrere in una gravidanza.
Non c'è modo di sapere se, non ricorrendo ad una contraccezione d'emergenza la donna sarebbe rimasta incinta, i test di gravidanza non sono attendibili prima di 10-15 giorni dopo il rapporto a rischio e a quel punto non si parlerebbe più di contraccezione ma di interruzione della gravidanza.

 

La "pillola del giorno dopo"

Il Levonorgestrel o "pillola del giorno dopo" è un farmaco che contiene un ormone progestinico, senza ormone estrogeno associato (e quindi senza gli effetti collaterali collegati a quest'ultimo), viene anche commercializzata con il nome di Norlevo. E' un metodo contraccettivo occasionale a cui si ricorre nelle ore successive a un rapporto a rischio. Non va confusa con il Mifepristone, il farmaco per l'interruzione volontaria della gravidanza, noto come RU-486, dal quale si differenzia per principi attivi, tempi di assunzione e meccanismi di azione.
La contraccezione di emergenza non è, non può e non deve essere considerata un rimedio contraccettivo abituale! Però la pillola del giorno dopo può mettervi al riparo da "incidenti" o "situazioni a rischio" e può essere utilizzata in alternativa ad una possibile interruzione di gravidanza.
 

L'efficaciadella pillola del giorno dopo

Assunta entro le prime 24 ore la percentuale di successo è del 95% poi il margine di sicurezza si abbassa.
E' importante assumere la pillola il prima possibile poichè la sua efficacia è tanto più alta quanto al più presto viene assunta dopo il rapporto sessuale che potrebbe aver dato luogo a un concepimento, va assunta al massimo entro le prime 72 ore.


Come funziona la pillola del giorno dopo

La pillola blocca l'ovulazione impedendo la fecondazione se il rapporto ha avuto luogo nei giorni precedenti l'ovulazione. Se invece l'assunzione è avenuta durante l'ovulazione e quindi la fecondazione potrebbe già essere in atto, il farmaco potrebbe essere in grado di impedire l'impianto dell'ovulo fecondato modificando la parete interna dell'utero (ma su questo punto le fonti scientifiche non sono concordi, alcuni studi recenti hanno dimostrato che impedisce l'ovulazione ma non ha un rilevabile effetto sull'endometrio).
Se l'impianto è già avvenuto la pillola del giorno dopo non è efficace per interrompere una gravidanza iniziata, anche se da poco tempo. Per questo motivo è considerato un metodo contraccettivo e non abortivo poichè previene la gravidanza anzichè interromperla.

Posso usare la pillola del giorno dopo anche se allatto?

Non esiste nessuna controindicazione ad assumere progestinici durante l'allattamento.

Effetti collaterali della contraccezione di emergenza

I più comuni effetti indesiderati ,consistono in nausea e vomito. Il consiglio clinico comune è quello di assumere la pillola con il cibo.

Come ottenere la pillola del giorno dopo

La pillola del giorno è un farmaco che deve essere venduto dietro presentazione della ricetta medica. Prima dell'acquisto bisogna quindi rivolgersi: a un consultorio, al proprio medico di famiglia, a un ginecologo, al pronto soccorso oppure a un presidio di guardia medica per ottenere la ricetta da presentare in farmacia.

Controversie etiche

La Chiesa cattolica ritiene che l'inizio della vita sia la fecondazione dell'ovulo, a differenza dell'OMS che colloca l'inizio della vita nel momento dell'impianto dell'ovulo all'interno dell'utero. Per questi motivo la Chiesa cattolica e i movimenti pro-life spingono perchè la pillola del giorno dopo rientri nell'ambito della Legge n.194 del 22 maggio 1978 rendendola di fatto inutilizzabile poichè  questa legge prevede un tempo di attesa di almeno 7 giorni dalla richiesta di aborto all'intervento contro il limite di 48-72 ore dal rapporto sessuale previsto per l'assunzione della pillola del giorno dopo. 
In realtà dopo molte polemiche intorno all'illegittimità dell'obiezione di coscienza da parte dei medici nel caso della pillola del giorno dopo, il Ministro della Salute Livia Turco ha dichiarato che «La pillola del giorno dopo e la contraccezione d’emergenza vanno garantite in consultori, pronto soccorso e presidi di guardia medica» invitando «a segnalare tutti i casi nei quali nelle strutture del servizio sanitario nazionale si incontrino difficoltà per ottenere la prescrizione della “pillola del giorno dopo”»
 

Fonti:
http://www.medicitalia.it/minforma/Ginecologia-e-ostetricia/148/La-pillola-del-giorno-dopo-contraccezione-di-emergenza
http://www.pilloladelgiornodopo.it
http://it.wikipedia.org/wiki/Pillola_del_giorno_dopo
http://www.vitadidonna.it/salute/contraccezione/4117-pillola-del-giorno-dopo-contraccezione-di-emergenza-periodo-ovulazione.html

Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole. Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Articoli correlati (da tag)

  • Chi è l'ostetrica Chi è l'ostetrica

    L'ostetrica è la professionista specializzata nella salute sessuale e riproduttiva della donna.

  • Parlare di sessualità ai bambini Parlare di sessualità ai bambini

    Qualche generazione fa, tutto cio' che riguardava il sesso non era argomento di conversazione in famiglia, nei film i baci venivano tagliati e le informazioni passavano tra i ragazzi in modo sconnesso ed errato tanto che molte donne arrivavano al parto senza realizzare bene da dove sarebbe uscito il bambino!
    Per fortuna gli anni '70 ci hanno liberato da questa bolla di omerta', molti genitori oggi si sono resi conto dell'importanza di parlare degli argomenti scottanti in modo da proteggere i propri figli dalle informazioni scorrette.
    Negli ultimi anni pero' la sessualita' esplicita sui media, la puberta' precoce e la maggiore autonomia dei ragazzi ci impongono nuove riflessioni, non basta piu' fare IL discorso ma occorre attrezzare i nostri figli con strumenti importanti fin dalla tenera eta'

  • Metodi anticoncezionali: il diaframma Metodi anticoncezionali: il diaframma

    Il diaframma è una piccola coppetta in silicone che si inserisce in vagina prima del rapporto sessuale. Il diaframma agisce in modo meccanico, creando una barriera davanti all'utero e, insieme alla crema spermicida, impedendo agli spermatozoi di entrare nell'utero e arrivare all'ovulo.
    Il diaframma era un metodo anticoncezionale molto utilizzato negli anni '70-'80, poi è caduto in disuso con l'avvento dei nuovi anticoncezionali per lo più a base di ormoni, ma ora è stato rivalutato come sistema comodo, efficace e sicuro.

    Cos'è il diaframma

  • Sesso amore e disabilità Sesso amore e disabilità

    "Desideriamo tentare di far capire alla gente, compresi i genitori dei disabili, che noi disabili non siamo asessuati come gli angeli.
    Si tende a negare il bisogno sessuale di un disabile fisico come si farebbe con un minore, pur riconoscendogli una sessualità adulta sul piano fisico, perché veniamo percepiti un po' come degli ‘eterni bambini’ […]
    [Anche] la sessualità di un disabile psichico fa paura in quanto immaginata come disinibita, deformata e animalesca, incontrollata; forse perché proiettano le loro più o meno inconsce paure o i loro desideri verso questo tipo di sessualità.
    Questo è il duplice atteggiamento che prevale e che oscilla tra la negazione della sessualità del disabile e una considerazione di essa come perversa e abnorme.
    L’atteggiamento dei familiari andrebbe rivisto. Essi tendono spesso a proteggere fin troppo i loro figli diversamente abili, a relegarli in un mondo in cui il sesso non esiste; il sesso non deve rientrare nella vita dei loro figli”.

  • Sesso: quando i neo genitori ritrovano l'intesa - parla l'esperto Sesso: quando i neo genitori ritrovano l'intesa - parla l'esperto

    L'ultimo di 4 divertenti video sul sesso dopo l'arrivo di un bebè in famiglia e consigli dell'esperto. Dopo i figli, quando si ritrova l'intesa, le cose possono essere più piacevoli di quanto non si pensasse, ascoltiamo la psicologa Alessandra Bortolotti.

    ***

Aggiungi commento


www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.