Eleonora

Eleonora

Avvocato civilista, si occupa in prevalenza di diritto di famiglia, minorile e delle persone, nonché di diritto delle successioni.

Mamma di due.

Dal 26 Maggio si divorzia in 6-12 mesi.

Approvata la legge che semplifica i procedimenti di separazione e divorzio

L'avvocato ci spiega che non esistono più i figli "illegittimi".

Quando una persona adulta necessita di un aiuto pratico nell'amministrare la sua vita.

In senato una legge per abbreviare i tempi per il divorzio.

Diritto dei nonni alla relazione affettiva con i nipoti: novita’ legislative.

Abbiamo visto cosa accade, da un punto di vista giudiziale, quando una famiglia va in crisi e mamma e papà decidono di separarsi in modo consensuale o giudiziale. Ma ormai sono molte le famiglie di fatto, cioè dove mamma e papà, o un uomo e una donna legati da vincoli affettivi, vivono insieme e poi decidono di separarsi perchè la relazione non funziona più. In questo caso come si procede? quali sono i diritti, le tutele e le procedure?

Sciogliere la famiglia di fatto: sono tutelati solo i diritti dei figli minorenni

 

Quando una coppia convive in assenza di matrimonio si parla di coppia di fatto o anche di convivenza more uxorio. Molte persone scelgono di impostare la propria relazione affettiva e familiare senza sposarsi, volendo fare prevalere una scelta di libertà e ritenendo più sincero un legame privo di vincoli giuridici. E’ un modello di famiglia frutto di una scelta specifica, che riguarda un numero sempre crescente di coppie e nel quale la comunità di vita e la stabilità della relazione si fondano su di un legame che si rinnova continuamente. Vi si aggiunge il fenomeno delle cosiddette famiglie ricostituite (cioè coppie che hanno figli da precedenti relazioni) e del conseguente allargamento delle relazioni parentali. La coppia di fatto è anche quella omosessuale che in Italia non può contrarre matrimonio. 

Quali sono le modalità con cui queste coppie possono garantirsi alcuni diritti? Lo chiediamo all'Avv. Eleonora Georgiacodis, esperto di Genitori Channel sui temi legali che riguardano la famiglia.

Ogni bambino, ogni individuo che viene al mondo gode di un diritto fondamentale, il diritto al nome quale segno principale della sua identità personale. Il nome è un segno che il bambino si porterà dietro per tutta la vita.  Quali nomi non sono consentiti, cosa accade se si viola la legge, posso dare il cognome della mamma al bambino, ...?
Abbondano i manuali sulla scelta dei nomi, c’è chi si tormenta, chi invece “sa già”.
Poiché abbiamo a che fare con l’identità del bambino, è bene fare attenzione al nome come diritto fondamentale e conoscere alcune norme che lo riguardano.

Quanto siano importanti i nonni nella vita dei nipoti (e dei loro genitori)  e quanto rilevante possa essere il loro ruolo sia affettivo che educativo è un dato noto e ampiamente condiviso. Ma cosa succede quando interviene una separazione o quando si litiga e magari si cerca di impedire ai nonni di avere un rapporto con il bambino? I nonni hanno dei diritti? Lo chiediamo a Eleonora Georgiacodis, mamma e avvocato civilista, che si occupa prevalentemente di diritto di famiglia, delle persone e dei minori.