26 Luglio 2012

Viaggiare con i bambini in auto, aereo, nave, treno

Scritto da

Viaggiare con i bambini, quando le ore in auto o altro mezzo, sono molte, può trasformarsi in uno strazio. A volte bastano piccole accortezze per alleggerire il viaggio o evitare situazioni che peggiorino le cose.

Ecco i consigli delle mamme sprint, quelle che sanno aprire il cofano dell'auto!, raccolti da Genitori Channel.

Se è previsto un lungo viaggio in auto, ricordate di fare un rapido check up della vettura, rimanere in panne o non essere in sicurezza con i bambini a bordo aumenta il disagio della situazione.

Non è indispensabile recarsi dal meccanico, molte di queste operazioni di controllo potete farle da voi al distributore di benzina.

Dunque prima di partire in auto controlla:

  • la pressione gomme, meglio se a pieno carico se siete di quelli che in vacanza traslocano la casa!
  • Controlla i cristalli (eventuali crepe o scheggiature possono facilmente essere rimesse a posto da appositi tecnici), controlla che i tergicristalli non siano rovinati e che vi sia il liquido per pulire il parabrezza
  • Controlla i livelli di acqua e olio, per l'acqua basta aprire il cofano e controllare a vista il livello, per l'olio, armati di un pezzo di carta o uno straccio per pulire l'asta dell'olio e controllarne il livello
  • una cosa che può valer la pena far fare dal meccanico è il controllo dell'impianto aria condizionata ed eventuale sostituzione filtri, se necessaria, e anche il controllo del buon funzionamento freni e sterzo
  • assicurati di avere tutto l'occorrente nel caso di foratura di gomma: ruota di scorta gonfia, occorrente per cambiarla (molte auto, soprattutto quelle più grandi e confortevoli, hanno degli speciali adattatori per rimuovere la ruota di scorta, prima di partire assicuratevi di trovare dov'è)
  • ricordate il kit di emergenza: gilet catarifrangente e triangolo.

 

Piccole cose da non dimenticare quando viaggi in aereo, treno e nave

Se viaggi in aereo, treno, nave, con i bambini, ecco una checklist di cose da non dimenticare:

  • anche se sono giornate calde, ricorda di portare una felpa, in questi mezzi spesso l'aria condizionata è molto forte, e alla lunga fa freddo.
  • Puoi portare delle calze antiscivolo per i bambini, sono comode nei lunghi viaggi in aereo, e nelle navi che hanno l'area gioco per i bambini.
  • Per i viaggi in aereo non dimenticare i documenti, necessari anche se si viaggia in Italia.
  • In aereo, porta gomme da masticare e caramelle per contrastare il fastidio alle orecchie dato dagli sbalzi di pressione in aereo. Vanno bene anche cose da succhiare come ciucci o biberon (o il seno se il bimbo poppa!)
  • Potresti decidere di portare dei rimedi per contrastare il mal d'auto e il mal di mare. Oltre ai farmaci da banco, esistono degli appositi braccialetti che premono su un punto del polso che contrasta la nausea. 
    Per il mal di mare alcuni consigliano di portare le patatine in busta e di mangiarne poche alla volta durante il viaggio. Non so se sia il sale o cos'altro, ma molti lo trovano efficace.
  • Sempre in aereo: ricorda di far bere molto i bambini, l'aereo disidrata, e la disidratazione può dare diversi problemi.
  • Infine ti suggeriamo la borsa da viaggio del divertimento e i giochi da fare in viaggio e la borsa da viaggio delle emergenze.

**********

Ricorda che Genitori Channelha predisposto un Vademecum per viaggiare con i bambini dove trovi una sintesi di consigli di mamme e papà per viaggiare con i bambini su :

  • I documenti per i bambini: la carta di identità per minori
  • I documenti per i bambini: il passaporto per minori
  • Kit di pronto soccorso da viaggio
  • Viaggiare in auto – i controlli prima di partire, e viaggiare in aereo/treno/nave qualche consiglio
  • I seggiolini per auto, quali sono quelli giusti per i vostri bimbi
  • Intrattenimento dei bimbi in viaggio – le idee
  • Borsa da viaggio, quella da tenere a portata di mano, cosa metterci

scarica il vademecum

Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole. Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Aggiungi commento