25 Luglio 2012

L'assistenza sanitaria nei viaggi

Scritto da

Tra le cose da non dimenticare quando si viaggia è il tesserino sanitario, che vi serve in tutte le regioni d'Italia, ma anche nei Paesi europei. Infatti il retro della tessera sanitaria elettronica, è la tessera sanitaria europea, che consente di ricevere assistenza medica nei Paesi dell'Unione Europea.

Se non avete il famoso tesserino di plastica con il chip, poiché richiede 30 giorni per la ricezione, potete chiedere un documento sostitutivo alla ASL che vi verrà rilasciato contestualmente.

Saperne di più sull'assistenza medica all'estero

Molte informazioni utili su questo tema le trovate sul sito del ministero della salute.

In alcuni Paesi dell'Unione, il servizio sanitario nazionale prevede che venga saldata la prestazione sul luogo, e che poi si richieda il rimborso una volta tornati a casa.

Per ogni dubbio potete chiamare il numero verde del Ministero della salute 800 030 070 dove sono gentilissimi.

Su SaluteMe.it abbiamo trovato info molto utili sull'assistenza sanitaria all'estero.

In ogni caso, se vi recate all'estero, specie fuori dall'Unione Europea, è una buona idea stipulare una polizza assicurativa che copra eventuali visite o ricoveri. Se viaggiate con i tour operator, spesso la polizza è già inclusa, sinceratevene prima.

**********

Scarica il Vademecum per viaggiare con i bambini dove trovi una sintesi di consigli di mamme e papà per viaggiare con i bambini su :

  • I documenti per i bambini: la carta di identità per minori
  • I documenti per i bambini: il passaporto per minori
  • Kit di pronto soccorso da viaggio
  • Viaggiare in auto – i controlli prima di partire, e viaggiare in aereo/treno/nave qualche consiglio
  • I seggiolini per auto, quali sono quelli giusti per i vostri bimbi
  • Intrattenimento dei bimbi in viaggio – le idee
  • Borsa da viaggio, quella da tenere a portata di mano, cosa metterci

scarica il vademecum

Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole. Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Aggiungi commento