Mercoledì, 22 Gennaio 2014 00:00

Aspira polvere senza fili per principesse

By

Abbiamo testato il Dyson, l'aspiratore senza fili.

Qui da noi la befana è tecnologica e invece di girare con la scopa, quest'anno è arrivata in sella ad un Dyson!

Prima non sapevo cosa fosse, ma ora che lo so, mi rendo conto che non si può chiamare aspirapolvere o scopa elettrica, perché è un oggetto a sé e merita un nome a sé. La cosa che mi ha fatto sorridere è scoprire che si chiama Dyson da James Dyson, l'ideatore... proprio come se fosse un figlio, e mi è bastato questo video, la festa di Natale dell'azienda, a farmi capire che Mr. James è un signore che di creatività, innovazione e capacità visionaria se ne intende! Per la festa di Natale i dipendenti fanno a gara per avere la maschera più creativa e ci lavorano proprio come ad un progetto serissimo...

Il Dyson in effetti è unico da quando è nato negli anni '90: il primo aspiratore senza sacchetto. 

Oggi la cosa straordinaria di questo oggetto è il fatto di essere cordless!!!!! In un mondo di wifi, blutooth e oggetti tecnologici che ti seguono ovunque, questo elettrodomestico è stato il primo ad interpretare il bisogno di libertà di movimento, tanto più importante quando devi pulire casa: cordless, leggero (2 kg!), potente, maneggevole. Il fatto che sia bello e stiloso e a consumi ridotti, come si dice: non guasta.

Io ho una casa su due piani, con dependance e box annesso, quindi per me questa cosa che è leggero e senza “coda” è importante, ma la vera svolta è che non ho più scuse per avere l'auto piena di merendine sbriciolate, residui di cracker, pezzi di carte, foglie, terra rossa del tennis e schifezze varie a cura dei miei figli!

Per le amanti dello stile... qui da noi anche le principesse con la corona lo utilizzano! 

giada-dyson

 Nella foto è in mano ad una bambina di 5 anni, e questo vi dà un'idea delle dimensioni, del peso e della maneggevolezza. Qui sotto vedete il motore, che è anche l'impugnatura e il serbatoio dove si raccoglie lo sporco, affianco ad un iPad.

dyson-paragone

Ecco alcune cose interessanti da sapere:

- Ha un'autonnomia di 20' e all'acquisto te lo danno già carico e pronto ad essere usato

- Si ricarica in 3,5 ore e la batteria non ha un "effetto memoria" quindi non si rovina facilmente.

- pesa 2Kg e puo' arrivare fino al soffitto con il braccio alzato (visto il peso...)

- consuma meno del mio asciugacapelli

- è semplicissimo da assemblare e de-assemblare, niente strattoni e scossoni perché il pulsante si incastra o cose del genere

- è ideale se avete animali o soggetti allergici in casa, l'assenza di sacchetto infatti mantiene invariata la capacità filtrante che invece negli aspiratori con sacchetto è compromessa dal fatto che i pori del sacchetto vengono man mano otturati dalla polvere. Inoltre ha delle setole in fibra di carbonio che hanno un effetto non solo meccanico ma catturano la polvere anche per via della carica statica che il movimento imprime.

Se state pensando di acquistare un aspirapolvere, cambiate idea, e prendetevi un Dyson, quando su FaceBook ho detto che era arrivato il mio, mi hanno risposto un sacco di amiche che l'avevano dicendo "mai piu' senza!!!" 

Barbara Siliquini

Si ringrazia Dyson per averci inviato il Dyson Animal Pro da testare

Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole. Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.