Scegliere lo sport in base al carattere

Quali caratteristiche sviluppano i vari sport.

Lo sport è fondamentale per la crescita dei bambini (e lo è anche per il benessere di noi genitori), tanto più ora che la vita è diventata sedentaria anche per loro. Lo sport può essere uno strumento per aiutare la crescita di bambini che hanno caratteristiche caratteriali che a volte noi genitori fatichiamo a gestire: l‘iperattività, la mancanza di ascolto e di attenzione, l’eccessiva timidezza, la paura di mettersi in gioco e così via.
Variare lo sport è importante per una crescita armonica, nel corso della crescita sarà opportuno sperimentare tante discipline e trovare lo sport a loro più congeniale.

Ogni sport, oltre ad avere un impatto diverso sul corpo, può aiutare a tirare fuori caratteristiche specifiche dei bambini, ad aiutarli nelle loro fragilità; vediamo quali caratteristiche personali aiutano ad esaltare o sviluppare i vari tipi di sport.

Arti marziali per i bambini iperattivi

Le arti marziali sono molto adatte ai bambini iperattivi, stimolano l’ascolto di sé, la disciplina, l’onestà e la correttezza, inoltre sono adatte a sviluppare il senso positivo del rispetto dell’autorità, perché nell’arte marziale si è allievi di un maestro che si impara a rispettare, perché più avanti di noi nel percorso.

Sport di squadra per i bambini con difficoltà di relazione

Gli sport di squadra sono i più vari e in generale sono sport che aiutano chi ha difficoltà di relazione, perché il gioco e il momento dello spogliatoio fanno emergere la relazione attraverso dinamiche naturali. Inoltre la squadra sviluppa il senso dell’altro, il senso di fiducia ed appartenenza, ottimo per bambini che faticano nella condivisione di ciò che è loro o per i figli unici.
Per i bambini insicuri e che normalmente ascoltano poco, risultano spesso distratti, poco focalizzati sugli obiettivi lo spogliatoio e il riferimento del coach sono strumenti per responsabilizzarsi e farsi carico di ascoltare con attenzione, tenere a mente, mettere in pratica.

Equitazione per sviluppare l'amore per la natura

L’equitazione merita un discorso a sé perché è uno sport che si pratica con un animale (e all’aria aperta), e insegna non solo a montare a cavallo, ma anche a prendersene cura. E’ uno sport che sviluppa l’amore per la natura, il senso del prendersi cura, il senso dell’unione con altri esseri viventi, sviluppa l’affettività, il coraggio e la padronanza di sé.

Sport all’aria aperta per i bambini video-dipendenti

Anche in questo caso la scelta è molto vasta, questi sport sono ottimi per i bambini video gioco dipendenti, bambini di città che trascorrono molto tempo in spazi chiusi e in attività sedentarie, bambini minuti, che, grazie all’aria aperta e al sole possono beneficiare degli effetti positivi del sole e dell’ossigeno per rinforzare le ossa e crescere.

Il nuoto per i bambini che faticano a trovare spazi di riflessione

Il nuoto è un’abilità fondamentale che il bambino deve acquisire per una questione di sicurezza personale. Sebbene sia uno sport completo per lo sviluppo motorio, è uno sport che tende ad isolare. E’ indicato per quei bambini che tendono a parlare molto e che faticano a trovare spazi di silenzio e di riflessione. Mentre nei bambini solitari ed introversi tende ad accentuare queste caratteristiche e il senso di individualità.
E’ uno dei pochi sport di resistenza adatti ai bambini.

Ginnastica artistica, ritmica e atletica per i bambini che non padroneggiano il proprio corpo

Sono sport che sviluppano ritmo, postura e scioltezza articolare, senso acrobatico. Molto adatti a bambini che non padroneggiano il proprio corpo, un po’ scoordinati.
Sono sport propedeutici a molte discipline sportive (tuffi, nuoto sincronizzato, pattinaggio, sport di squadra, etc.) e coadiuvano tutti gli sport con attrezzo (tennis, sci, pattini, mazze, etc.)
 

di Alessandra Siliquini
D.ssa in scienze motorie, Dirigente e fondatrice del centro FIT-losophia di Roma , insegnante di yoga, personal trainer

Foto: Bachellier Christian on flickr.com

Barbara Lamhita Motolese

Amo l'innovazione in tutti i campi, e come mamma mi sono scoperta innovativa facendo scelte del passato!
Vivere la mia genitorialità ricercando la coerenza con il mio sentire e con il mio pensiero, mi ha portato a esperienze poco comuni e molto felici: il parto in casa, il co-sleeping, il babywearing, e l'homeschooling... per citarne alcune.
Sono un'appassionata custode della nascita e una meditatrice assidua.
Ho dato vita a GenitoriChannel.it per coniugare la mia passione dei temi genitoriali con quella per il web.

Articoli correlati (da tag)

Aggiungi commento


Potrebbe interessarti anche

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.