Dermatite atopica e le cure termali

Dermatite atopica e le cure termali

La dermatite atopica, la malattia della pelle più diffusa tra i bambini. La miglior cura è l'idratazione.

Un contratto con tuo figlio per usare il cellulare

Un contratto con tuo figlio per usare il cellulare

 Quando le regole sono chiare, aderirvi è più semplice.

Giovedì, 21 Agosto 2014 00:00

Le polpette fatte dai bambini

Polpette Polpette

Un secondo di carne da cucinare con i bambini.

 La carne è un alimento che può anche mancare del tutto nella nostra alimentazione, l'ideale è consumarne davvero pochissima e di eccellente qualità, cioè carne di animali allevati rispettosamente, in ambiente aperto e salubre, perché quando mangiamo oltre ai vitamine e calorie, gli alimenti conservano anche l'energia vitale dell'essere da cui provengono.

Ogni tanto io cucino la carne scegliendola accuratamente. Oggi vi do' la mia ricetta delle polpette di carne, sono buonissime e soprattutto sono una ricetta facile e anche del genere da realizzare con i bambini. I bimbi adoreranno impastare e manipolare questo composto.

Ingredienti

  • 600 g. di carne di manzo (bio se potete e macinata dal macellaio al momento dell'acquisto)
  • 1 uovo
  • 2-3 cucchiai di parmigiano
  • mezzo panino raffermo
  • latte 
  • abbondante noce moscata
  • sale
  • opzionale: 30 g. mortadella passata nel tritacarne
  • farina qb (per infarinarle prima della cottura)
  • olio evo
  • spicchio di aglio
  • rametti di rosmarino

Preparazione

Mettete il pane raffermo a mollo in una tazza di latte in modo che si idrati e diventi morbido, lo lasciate lì per un paio d'ore se ne avete il tempo. Quando non avete tempo potete usare del pane grattato ammorbidito nel latte.

Fate mettere dai bambini in una ciotola: carne, uovo, sale, e noce moscata in abbondanza, dà un ottimo aroma. Io utilizzo solo quella grattugiata al momento.

polpette1a

Se volete inserire la mortadella, l'ideale è passarla nel tritacarne al momento e fatta seguire dal pane ammorbidito che pulirà le lame del tritacarne.
Per il pane ammorbidito, se non disponete del tritacarne, sminuzzatelo con le mani.

Dunque dopo aver messo carne, uovo, nocemoscata, mortadella, e pane, aggiungiete il parmigiano e il sale.

In questa fase potreste anche optare per la variante di aggiunta delle verdure: spinaci lessati e sminuzzati o altre verdure lessate e minuzzate arricchiranno le polpette.

polpette1

E' il momento che ai bimbi piace di più: l'impasto!

polpette2

Una volta che il composto è omogeneo, prendetene delle belle pizzicate, fate delle palline facendole rotolare tra le mani, e poi schiacciate la pallina tra i palmi per dargli una forma un po' appiattita che renderà più semplice la cottura.

A questo punto, passate queste "rotellone" nella farina da tutti i lati, e mettete in una padella antiaderente dove avrete versato un velo di olio, e messo lo spicchio di aglio tagliato in 3 (potete anche lasciare lo spicchio di aglio incamiciato). Cospargete di rosmarino.

polpette3

Fate dorare bene, la farina aiutaerà una cottura più uniforme e a formare una deliziosa crosticina. Cuocete bene da un lato, poi girate le polpette per dorarle dall'altro. Infine coprite con il coperchio per consentire una buona cottura all'interno.

polpette4

Potete servirle con un'insalatina, delle verdure o dei pomodori conditi e la cena è pronta.

di Barbara Siliquini

Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole.
Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Video

Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.