Rimedi naturali e fitoterapia: come usarli sui bambini

Rimedi naturali e fitoterapia: come usarli sui bambini

L'utilizzo di rimedi naturali e fitoterapici può essere un valido alleato con i bambini.

La conciliazione maternità-lavoro è impossibile

La conciliazione maternità-lavoro è impossibile

Parliamo di parità di diritti tra uomo e donna.

Giovedì, 20 Agosto 2015 00:00

Mammina ho bisogno di te, anche di notte

Mamma e bambino Mamma e bambino

Anche di notte, il "nostro" bambino non ci chiede altro che essere amato.

Il nostro viaggio attraverso il diario di un neonato continua, il "nostro" bebè sta crescendo, ha imparato a gattonare e poi a camminare, ma anche se ci sembra già grande ha ancora bisogno di noi, sia di giorno...che di notte.

***

Hai sonno mammina? Lo vedo, sbadigli, hai gli occhietti piccoli e stanchi e mi guardi di sfuggita. sei un po’ arrabbiata? a volte mi sembra che ce l’hai un po’ con me.
Lo capisco, sai. lo so che avresti voglia di dormire ore ed ore, da sola, comoda nel tuo lettone.
Ma prova a metterti nei miei panni. Prova a capirmi.

Sono ancora tanto piccolo sai.

Sembro grande e grosso, sembro tanto capace di fare e capire, ma ancora sono solo all’inizio del mio pensiero.

Ti sembro forte ed autonomo perchè ormai cammino spedito, mi alzo, salgo, afferro, cerco e mi muovo, dove e come voglio, ma ancora ho passi traballanti, ancora nel mio cuore quando mi muovo spesso ho paura, paura di andare troppo lontano da te, paura di stare senza di te.

Mi vedi capace di fare tante cose, mangiare da solo, lavarmi le mani, giocare assorto, esplorare felice, ma ancora non sono poi tanto capace.

Ho ancora tanto tanto bisogno di te.

E tanto più cresco, tanto più imparo, tanto più sembro sereno e sicuro, tanto più invece ho ancora bisogno. Bisogno di te che mi guardi tranquilla, bisogno che ti siedi a giocare con me, che mi mostri come si fa, che fai da specchio ai miei pensieri e mi spieghi la vita con le tue belle parole.
Ho ancora tanto bisogno di te, delle tue mani, del tuo abbraccio, del tuo stare con me.

Mamma cara, non avere fretta. Non pensare di avere finito con me. La vita mia è solo al principio, mille e più cose devo ancora scoprire e mille e più emozioni devo ancora imparare a gestire.

Dammi ancora un  po di tempo.

Ascolta mammina, ascolta il mio pianto, ascolta il mio lamento, ascolta il mio corpo, ascolta il mio desiderio di te, non solo di giorno, non solo col sole, ma anche quando di notte mi aiuti a dormire. Ogni volta che mi giro, ogni volta che mi muovo, ogni volta che mi sveglio, il mio primo pensiero sei tu. E a chi mai potrei pensare? chi mai potrei desiderare, se non te. Che sei il mio faro, il mio nido, il mio tutto.

E la notte è anche peggio. La paura di perderti, la paura di stare da solo, il calore che mi manca... è inevitabile cercarti tanto.

Dammi tempo. Anche in questo.
Dammi tempo e dammi risposte.
Dammi certezze e sicurezze.
Dammi il tuo amore e la tua attenzione.
Dammi il tuo tempo e la tua emozione
Dammi la tua voglia di stare con me
Dammi il tuo sorriso e la tua gioia di vivere
Dammi il calore che ti dona il papà
Dammi l’energia che condividi con lui, dammi la certezza di stare con me.

E abbi pazienza, mamma adorata, abbi pazienza e lascia che sia. Ancora un passetto. percorri con me ancora un pezzetto di strada, vicini vicini. Tienimi stretto ancora un pochino. Dormiamo insieme, coccoliamoci ancora, respiriamo ancora un solo respiro, e presto vedrai che imparerò.

Presto avrò saldo il tuo amore per me, presto avrò modo di staccare la mia mano, presto avrò meno bisogno assoluto di te. E anche la notte diventerà più luminosa, più semplice e meno paurosa. Ed anche il mio sonno si trasformerà, e, crescendo insieme, presto diverrà un sonno profondo, un dolce dormire, un poco più lungo,  e molto migliore.

 

“Ninna nanna mamma, tienimi con te, nel tuo letto grande solo per un po’, una ninna nanna io ti canterò, e se ti addormenti, mi addormenterò...”

 

Silvia Colombini
Educatrice, Consulente in allattamento IBCLC, mamma, sito www.latte-materno.com

 

Risorse collegate

NINNA NANNA DEL CHICCO DI CAFFE’:  ascoltare bene le parole ci aiuta a relativizzare e a capire che in fondo, questa, è proprio una situazione fisiologica e comune un po’ a tutte le mamme!

Speciale il sonno dei bambini 


LETTURE UTILI:











"

 

Immagine: Happy Baby Girl on Shutterstock

Silvia Colombini

Educatrice, Consulente in allattamento IBCLC, mamma

Sito web: www.latte-materno.com

Video

Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.