Dermatite atopica e le cure termali

Dermatite atopica e le cure termali

La dermatite atopica, la malattia della pelle più diffusa tra i bambini. La miglior cura è l'idratazione.

Un contratto con tuo figlio per usare il cellulare

Un contratto con tuo figlio per usare il cellulare

 Quando le regole sono chiare, aderirvi è più semplice.

Giovedì, 15 Novembre 2012 11:17

Ho un sorriso sulla pancia... cesareo e parto naturale

VBAC  Cesareo VBAC Cesareo

Alla nascita del suo bambino, tramite cesareo, Francesca si è ritrovata un sorriso "amaro" sulla pancia e ha scritto una poesia. Dalla sua esperienza di cesareo sono nati un figlio, una mamma, ma anche un cambio di vita, Francesca oggi studia per diventare ostetrica e si prepara perché il suo prossimo bambino (che oggi è ancora solo un pensiero) possa nascere per via naturale.

Oggi in Italia quasi 1 bambino su 2 nasce con un cesareo... su 10 cesarei fatti, uno solo sarebbe giustificabile, gli altri 9 nascono da cattiva assistenza...

AIUTA PARTO NATURALE A SOSTENERE IL VBAC

(parto naturale dopo cesareo)

Dalla poesia di Francesca (che trovi in questo post), con l'Associazione onlus Parto Naturale, di cui Francesca fa parte, e insieme a centinaia di mamme del gruppo di FB Noi Vogliamo un VBAC (parto vaginale dopo cesareo), è nata l'idea di fare una t-shirt per sostenere l'associazione e realizzare seminari e attività a sostegno del VBAC (parto vaginale dopo cesareo). 

Per acquistare la t-shirt scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Con le foto delle mamme che indossano la t-shirt creremo un video, con la poesia di Francesca musicata, che servirà per sensibilizzare su questo importante tema.

Con soli 10 eur, potrai acquistare la t-shirt e sostenere l'associazione nelle sue attività a sostegno delle mamme con cesareo. Se lo vorrai, potrai inviarci la tua foto con la t-shirt da inserire nel video.

 

Ecco l'esperienza di VBAC di Katia, e poi la poesia di Francesca

HO UN SORRISO SULLA PANCIA.

Ho un sorriso
senza denti, senza labbra e senza luce:
ho un sorriso sulla pancia.
Sorriso amaro
di sangue e di paura
di sgomento e di sconforto
di "se " e di "Ma"
di rabbia e di rimpianto.
Un sorriso di attese
di speranze disattese
di illusioni frantumate
di gioie derubate
maltrattate
smorzate
SOFFOCATE
Sei un sorriso che fa a pugni
che fa a pugni con la VITA.
Sei un sorriso bugiardo, traditore e beffardo:
tu sorridi e dai la Vita
sei sorriso
ma sei ferita.
..Sorridi....e aspetti....
aspetti un mio perdono....
Chiudo gli occhi e rivedo quel che sono:
non faccio promesse...ma sono MADRE
Grazie per questo dono.
.....dedicata al mio piccolo Lorenzo che dorme sereno mentre io piango......
12 maggio 2011.....

di Francesca Raschiatore

 

Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole.
Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Video

Aggiungi commento


Commenti   

0 # pamela 2012-11-22 13:16
mamma di Simone nato a gennaio 2011... podalico.. forse non sarebbe mai nato naturalmente ma il taglio ha ferito me. capisco che a confronto con chi è stato tagliato a tradimento il mio tc non è nulla. ma fa male.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
0 # Barbara Siliquini 2012-11-25 13:58
Cara Pamela,
grazie per questa condivisione. Un cesareo è spesso una ferita dell'anima, e minimizzarlo, come spesso si fa "l'importante e' che sia sano", "ma se non era per questo non nasceva" etc sono delle frasi senza senso. E' giusto esprimere il proprio dolore ed e' giusto che chi ti ascolta sappia accoglierlo.
Ti abbraccio e ti auguro di trovare la pace rispetto a questa ferita.
Ricordati che la prossima volta potra' essere un parto vaginale.
bs
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
0 # Elena 2017-04-24 21:14
credo che poche volte ho letto tante cretinate come quelle lette qui. sono una natnaturopata. madre di 5 figli nati con 5 cesarei e mai per un solo istante ho sofferto per il mio sorriso sulla pancia che mostro con micro costumi come fosse una medaglia. non c'è ferita ma amore e questo amore si chiama consapevolezza che io e le mie 5 ferite siamo incredibilmente vita! io la chiamo VITA e non lacrime e pianti come ho letto nella poesia. chi accoglie una vita sentendosi sconfitta da una ferita sulla pancia non è pronta per dare tutta se stessa al proprio figlio. buon percorso a tutti xk le ferite di cui piangere sono ben altre. spero possiate crescere un po assieme ai vostri sorrisi sulla pancia.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
0 # bs GenitoriChannel 2017-04-26 16:21
Buongiorno Elena,
Le tue critiche sono irrispettose e insensibili.
Ogni persona è diversa e ha una sua sensibilità e una sua percezione degli eventi della vita.
Se aver avuto 5 cesarei non ti ha lasciato alcuna ferita nell'anima, buon per te. Ma sono migliaia le donne che invece hanno sofferto e soffrono, non solo per il tipo di esperienza di parto, ma anche perché la loro sofferenza non viene legittimata. Come nel caso del tuo commento, si dice loro "sei sbagliata, di che ti lamenti, non sei abbastanza, non puoi dare tutta te stessa a tuo figlio".
Mi sorprende che tanta insensibilità arrivi da una naturopata, che dovrebbe invece essere preparata ad accogliere lo stato d'animo di ciascuno, soprattutto laddove c'è una sofferenza. Chi siamo noi per giudicare il livello di sofferenza di una persona e se quella ferita è o meno dolorosa?
Io direi che la sospensione del giudizio e l'accoglienza dell'altro dovrebbero essere sempre il punto di partenza, specie di chi lavora per alleviare le sofferenze e i dolori delle persone...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.