Lunedì, 20 Dicembre 2010 00:00

Verdura e frutta... quali scelgo a dicembre? (con ricetta)

By

 

La spesa di dicembre.... e ricettina finale

Prendiamo a prestito questo almanacco di consigli di Francesca Marotta su Lifegate su cosa mettere nel cestino della spesa mese per mese.

Ormai con l'avvento dei supermercati e dell'industrializzazione della catena alimentare non sappiamo più che verdure sono di stagione e quali sono i pesci che andrebbero pescati nei vari periodi (rispettandone la riproduzione, e così via). Così pensiamo proprio utile, prima di tutto per noi cittadine, le indicazioni specifiche mese per mese, della frutta, della verdura e dei pesci da includere nella spesa per essere più green, ovvero mangiare in modo più salutare per noi, i nostri bimbi e per il pianeta.

Così ecco cosa mettere nella borsa (di tela o meter bi) della spesa a Dicembre che, con le feste in arrivo, potrebbe darci una mano in tavola con il portafogli, la linea e a non sentirci letargici magiando di gusto e sano.

 

Verdura:

 

barbabietole, broccoli, carciofi, cardi, carote, cavolfiore, cavolo cappuccio, cavolo verza, cavolini di bruxelles, cicoria e cicorino, coste, crauti, erbette, finocchio, indivia, porro, radicchio, rafano, rapa, ravanello, rucola, sedano, sedano rapa, spinaci, scorzobianca e scorzoneratopinambur, valerianella, zucca.

 

Frutta:

Kiwi (actinidia), arancia, cachi, limone, mandarino, mandarancio, mela, mela cotogna, pera, nespola, pompelmo, frutta secca.

 

Pesci:

Cefalo, merluzzo, sogliola, spigola, sardina, triglia.

Ricordiamo però che molti pesci sono in via di estinzione, nel Mediterraneo e nei mari del Nord; informiamoci, prima di sceglierlo.

Alice (acciuga), sardina, merluzzo e triglia sono di stagione ma vi segnaliamo che, a seguito delle ricerche scientifiche, dei rapporti del WWF e delle dichiarazioni della Commissione Europea, queste specie ittiche (e altre "fuori stagione" come nasello, pesce spada, squali e razze) sono considerate a rischio di estinzione nel Mediterraneo e nei mari del Nord.

 

 

 

 

 

Ricettina Sciuè Sciuè: Cardi gratinati

I cardi sono una verdura molto particolare: ricca di calcio, potassio e sodio, ha un forte potere saziante e pochissime calorie, quindi può essere l'ideale per mamma e papà che vogliono perdere peso. Chissà se ai vostri bimbi piace, i miei storcono un po' il naso, perchè il cardo ha un sapore deciso e amarognolo. A me piace molto.

In questa scheda trovate tutti i consigli su come sceglierlo e pulirlo.

Acquistatelo (meglio se di colore chiaro e bello chiuso). Mettetevi i guanti per pulirlo (se no le mani diventano nere). Togliete tutti i filamenti dentro e fuori (come quando pulite un sedano dai filamenti). Le foglie non si mangiano.

Fatelo a pezzetti di 3-4 cm, lessatelo in acqua salata (non buttate l'acqua a fine cottura).

Mettete un bel giro d'olio in una pirofila, adagiatevi i cardi scolati ma non troppo, (un po' di umido lasciatelo nella pirofila), spolverateli di parmigiano, un altro giro di olio, e infornateli per 10 minuti. Quando sono belli gratinati li servite

Io li adoro.

 

 

 

L'acqua di cottura dei cardi per le uova blu

L'acqua di cottura dei cardi è bellissima: assume un colore blu petrolio. Un tempo veniva usata per tingere. Voi potete lessarci delle uova, se trovate quelle bianche l'effetto e' molto bello, ai vostri bambini piacerà la magia di metterli dentro bianchi e tirarli fuori blu!

Aggiungi commento