Giovedì, 22 Dicembre 2011 07:05

Addobbi di Natale, nipoti, telefonate e superpoteri

By

Ilaria di Mamme nella rete, partecipando all’iniziativa di Genitori Channel, ha testato in anteprima il kit Gigaset composto da cordless e clip vivavoce, tra nipoti, addobbi natalizi e telefonate è sembrata un eroe con i super poteri!

***
Pensavamo che il cordless fosse la soluzione a tutti i nostri problemi casalinghi, potendo così rispondere alle telefonate in qualsiasi stanza e durante qualsiasi attività. Pensavamo… perché non è così!

Non avevamo ancora provato una clip vivavoce, simile al microfono da cellulare  che si applica al proprio colletto mentre si guida o si viaggia. Gigaset offre questa opportunità e la redazione di Mamme nella rete, accogliendo con piacere la proposta di Genitori Channel, ha testato per una settimana intera tutto il set, immedesimandosi nelle nostre amatissime Mamme tecnologiche.

Il caso ha voluto che la settimana di prova cadesse durante il ponte di S. Ambrogio, giorni in cui a Milano si preparano tradizionalmente presepi, alberi di Natale e addobbi per la casa, il balcone o il giardino.

Mentre installavamo luci e puntali, maneggiando in bilico oggetti delicati, la clip vivavoce ci ha permesso di rispondere alle telefonate con un semplice tocco del bottone centrale, senza scendere dalla scala e senza perdere di vista i bambini che ci stavano aiutando con le decorazioni.
I piccoli ci hanno addirittura richiesto con insistenza di provare a rispondere, per avere i super poteri come noi!

Abbiamo inoltre scoperto che, coprendo un raggio territoriale piuttosto vasto, siamo potute andare in cantina e uscire all’aperto senza perdere campo.

E’ vero che le nostre nonne e le nostre mamme sono sopravvissute e ci hanno cresciute senza telefoni cordless, ma oggi in una famiglia media il telefono squilla spesso e siamo talvolta portati a comunicare il numero di cellulare, avendolo sempre in tasca.
Con la clip vivavoce possiamo lasciare tranquillamente il numero di casa,  perché potremo rispondere in ogni luogo e in ogni posizione!

 

Ilaria racconta e esprime il suo giudizio

{hwdvs-player}id=280|height=250|width=450|tpl=playeronly{/hwdvs-player}

 

La redazione di mamme nella rete

{hwdvs-player}id=281|height=250|width=450|tpl=playeronly{/hwdvs-player}

 

Il compenso per la partecipazione di Mamme nella rete al progetto è stato devoluto a Save the Children.

Articoli correlati (da tag)

  • Ah Ecco! Il mattino ha l'oro in bocca... Ah Ecco! Il mattino ha l'oro in bocca...

    Una rocambolesca mattina di una mamma come tante che cerca di incastrare lavoro, bambini, scuola e tanti guai...con un piccolo aiuto tecnologico!

    Questo video nasce da un progetto di Genitori Channel per Gigaset, che ha coinvolto i genitori su web e 6 blogger: 
    Raffaella di BabyGreen.it, Francesca e Davide di Equazioni.org, Francesca di MammeInRadio.it, Ilaria di MammenellaRete.it, Linda di PaneAmoreCreativita.it.
    Si tratta dunque di un fiction "community generated" ovvero che si rifà alle esperienze e condivisioni fatte via web, con i genitori che hanno partecipato.

  • Mia figlia preferisce stare con i nonni che tornare a casa... Mia figlia preferisce stare con i nonni che tornare a casa...

    A volte e' doloroso vedere che i ns bambini sembrano preferire i nonni o la casa dei nonni alla nostra casa o al tempo con noi. Io mi sono fatta l'idea che questo spesso sia una loro reazione al fatto di non vederci abbastanza, un po' come dire "sei stata via tutto il giorno e ora ti presenti e decidi del mio tempo e del mio spazio. Beh, sai che c'e'? ora io sono impegnata e ho da fare qui!"

    Oggi una mamma ci ha scritto chiedendoci un consiglio:

  • Nonni, amiche... la rete di aiuti e imparare a dire "sì" Nonni, amiche... la rete di aiuti e imparare a dire "sì"

    Riprendere la routine è faticoso per tutti.

    In particolare noi genitori, incastrati tra impegni lavorativi e familiari, corsi dei figli e appuntamenti improrogabili, rischiamo di passare le giornate a correre.

    La pausa estiva mi ha fatto riflettere sull’aiuto che ci proviene da amici e familiari, che magari ci hanno offerto il loro tempo, senza venire presi sul serio.

  • 3.000 neonati abbandonati, il primo nella ruota degli esposti milanese 3.000 neonati abbandonati, il primo nella ruota degli esposti milanese

    Venerdì 6 luglio, il piccolo Mario, con poche ore di vita è stato affidato dalla sua mamma alla "Ruota degli Esposti" della Mangiagalli di Milano, un piccino nato prematuro e piccolo piccolo... Sembra impossibile, ma in Italia sono circa 3mila all’anno i neonati abbandonati e ritrovati (soprattutto vivi, ma anche morti): il 73% è figlio di italiane, il 27% di immigrate, prevalentemente tra i 20 e 40 anni; le minorenni risultano solo il 6%; di questi abbandoni circa 400 l'anno, ancora troppo pochi, avvengono in ospedale...

  • 5 lavoretti per la festa della mamma 5 lavoretti per la festa della mamma

    La Festa è delle mamme, quindi queste idee sono per papà, nonni e chiunque altro all’infuori delle mamme. Loro potranno coccolare i propri bambini che le avranno realizzate. Ma non dovranno fare niente di più!

    Quindi, tiriamoci su le maniche e mettiamoci al lavoro per creare un bel lavoretto da regalare alle mamme il 13 maggio, Festa della Mamma.

Aggiungi commento


© 2018 Your Company. All Rights Reserved. Designed By Tripples

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.