Siamo abituati a scrivere e leggere di quanto la tv sia dannosa per i bambini, ma questa visione non mi ha mai convinto.

 Parte la terza stagione di Violetta sui canali Disney di Mediaset Premium e Sky.

StarWars Rebels: StarWars per i nostri figli! su Disney Channel.

“O-o, mi è sembLato di vedeLe un gatto!”
Titti e Silvestro, Bugs Bunny, Tom e Jerry, Duffy Duck ... certi personaggi li conoscono dai nonni ai nipotini e hanno fatto parte dell'intrattenimento di almeno 3 generazioni.

 

Oggi vi segnaliamo un concorso in cui gli amati classici dei cartoons, regalano ai bambini l'opportunità di conquistare tanti premi e di sviluppare l'attenzione anche quando sono davanti alla tv.

Vivere senza TV

Agosto 27, 2012

Quando qualcuno viene a sapere che non abbiamo la tv di solito ci chiede "e cosa fate la sera? " Ecco io di solito mi trovo a pensare la cosa inversa " ma come trovano il tempo di guardare la tv?"

Sento dire in continuazione "non ho tempo", "se avessi il tempo", "mi manca il tempo" e via dicendo, e allora perché' impiegare una, due o addirittura molte ore al giorno a guardare cio' che le stesse persone definiscono dei programmi stupidi, sessisti, privi di senso?

Quando ho conosciuto mio marito ci sembro' assurdo impegnare parte del nostro minuscolo salotto con un enorme televisore e lo regalammo. Sono passati 8 anni e mai abbiamo rimpianto quella scelta.

Abbiamo tenuto il lettore DVD e un piccolo monitor con cui, assai di rado in realtà ci guardiamo un bel film.

Dopo l'arrivo dei nostri figli si pose il problema se, quando e per quanto tempo  piazzarli davanti alla magica scatola quadrata. E' indubbio che i bambini siano abbastanza ipnotizzati da essa, soprattutto dai 2-3 anni in poi, motivo per cui e' davvero uno dei pochi strumenti che hanno a disposizione i genitori per prendersi qualche sacrosanto momento di relax oppure per risolvere qualche momento difficile (e chi ha figli piccoli Sa quanti ce ne siano!)

L'inanellarsi di vicende che pesano sul cuore, come in questi ultimi giorni (la bomba davanti alla scuola di Brindisi, il terremoto in Emilia, il padre che butta dalla finestra i due figli e poi si uccide...), mi fa riflettere sul fatto che la distruzione del mondo, quella prevista per la fine del 2012, non è necessariamente legata ad un nuovo Big Bang planetario, perché “il mondo” in realtà non è uno solo... esistono tanti mondi quante persone. Ognuna ha il suo, interlacciato con quello degli altri, ma le tragedie e le gioie che vi accadono sono dei Big Bang personali che riflettono le loro onde tutto intorno. Forse è così che ci avviciniamo alla fine del mondo...

… e i nostri bambini in tutto ciò?

Secondo uno studio condotto dai dipartimenti di psicologia di 3 Università dello stato dello Iowa, i bambini che trascorrono più di due ore al giorno davanti ad uno schermo tv o di videogiochi raddoppiano la probabilità di avere problemi di attenzione ( a scuola, a casa, etc.).

I ricercatori hanno analizzato le abitudini di più di 1.300 bambini in età scuola elementare e le relazioni degli insegnanti in relazione al deficit di attenzione, e 210 studenti universitari.

I risultati hanno mostrato molto chiaramente che maggiore il tempo davanti ad uno schermo maggiore il riscontro di problemi di attenzione.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.