I miei soldi per i miei obiettivi

Abbiamo testato la carta gratuita HYPE che si gestisce con una App.

I soldi, questo sì che è un tema interessante e dibattuto.
Quando ero bambina e andavo in vacanza con la mia famiglia, una delle cose che non mancavano mai erano i panini preparati da mia mamma per il viaggio, dopo qualche ora di macchina ci fermavamo nelle aree di sosta e mangiavamo i nostri panini già "smollicci" davanti alla vetrina dell'autogrill dove si vendevano croccanti e enormi panini imbottiti che a noi erano preclusi.
La mia famiglia era infatti una famiglia monoreddito e, seppure non ci sia mai mancato nulla di importante, andare in vacanza era sempre un po' una sfida e il risparmio era d'obbligo, in pratica gli sfizi erano decisamente banditi.

Quando sono andata ad abitare da sola, guadagnavo un milione di lire (come suonano "old style" le lire!) e pagavo 500.000 Lire di affitto, ho quindi imparato molto bene ad arrivare a fine mese limitando qualsiasi cosa che potesse essere considerata non strettamente essenziale e quando sono diventata mamma la situazione non è cambiata poi molto, forse sono solo aumentati un po' i sensi di colpa per non poter sempre esaudire i desideri dei miei figli.

Certo, possiamo dirci che non è con i beni materiali che si conquista la felicità ed è anzi molto educativo insegnare a non perdere la testa per ogni giocattolo che vedono in pubblicità, ma sappiamo anche tutti bene quanto la serenità sia compromessa quando il pensiero che i soldi non bastino per tuttoi ti assale di continuo.

Da qualche anno ho cominciato a pensare ai soldi in modo diverso, posso dire che ho iniziato a "farci amicizia" e a considerarli come un flusso di energia che mi permette di creare ciò che desidero per me e per la mia famiglia, soprattutto per me, perchè è innegabile che, quando i figli cominciano a crescere, ci si ritrova a focalizzarsi di più su di sè, a fare progetti, desiderare e sognare.
Occorrono ANCHE soldi per crescere come persone, formarsi professionalmente, raggiungere obiettivi personali e soddisfare desideri, a volte futili, che hai dentro da anni e pensi sempre di non poterti permettere perchè c'è da pagare la scuola calcio, ricomprare il giubbotto perso da tuo figlio o saldare il dentista.

Ecco perchè da qualche tempo cercavo la giusta modalità per aprirmi un conto corrente e versare ogni tanto dei soldi che potessero diventare la mia scorta personale, un conto che mi permettesse di gestire i miei soldi a mio modo, senza doverne rendere conto a nessuno. E' capitata quindi al momento giusto la proposta di HYPE di testare la nuova carta prepagata con codice IBAN e in questo articolo vi spiegherò nel dettaglio cos'è, come funziona e come averla gratuitamente.

HYPE: la carta prepagata sullo smartphone

HYPE è un nuovo modo di gestire i soldi, è una  carta prepagata con codice iban che quindi, oltre a poter effettuare acquisti, permette anche l'invio e il ricevimento di denaro. E' legata ad un conto di moneta elettronica e può essere quindi gestita in modo completamente indipendente rispetto al tuo conto corrente personale.

HYPE: finalmente un sistema semplice per raccogliere i soldi. Semplice come un sms

Secondo me la cosa rivoluzionaria di HYPE è che risolve l'annoso problema delle micro raccolte di denaro.

Con HYPE puoi trasferire istantaneamente denaro con i contatti della tua rubrica, se non sono ancora Hyper riceveranno un messaggio che li invita a scaricare la App e registrarsi, puoi inviare la richiesta anche via mail. Una volta che il tuo gruppo di amici o colleghi è diventato tutto Hyper non avrete più difficoltà a scambiarvi piccole somme di denaro.

Eccovi 3 esempi in cui HYPE potrebbe semplificarvi di molto la vita:

1. I regali di compleanno di gruppo

Quando arrivano le feste di compleanni degli amichetti o anche di qualche amica comune, quale idea migliore di mettere insieme le somme per riuscire a fare un regalo più costoso che magari una persona da sola non avrebbe acquistato.
il solito problema è che uno anticipa i soldi e poi gli altri devono ridarglieli. Tipicamente sono 6 euro e 15 centesimi, o importi strani di questo tipo, una cosa molto antipatica è trovare le monetine da dare, o non avere il resto, o peggio ancora il fatto che le persone si dimenticano di darti l'importo e alla fine non sai mai chi ti ha dato i soldi e chi deve ancora darteli, a chi devi dare ancora il resto e chi al contrario ti ha dato di meno perchè non aveva i soldi giusti.

Con HYPE basta mandare una richiesta di pagamento selezionando dalla tua rubrica le persone a cui devi chiedere i soldi del regalo, a loro arriverà un sms con la richiesta di ricarica e con l'importo esatto che devono accreditarti. Tramite la App puoi tracciare chi ti ha dato i soldi e chi no. Dopo qualche giorno chi non ti ha ancora pagato riceve una notifica e la stessa arriva a te per ricordarti chi ti deve ancora dare i soldi.

2. Raccolte di soldi per gite scolastiche, assicurazioni, cose varie di scuola, o dei gruppi scout o ...

Stesso meccanismo di prima. Se tutti usassimo HYPE (un po' come usiamo whatsapp), sarebbe così piu' facile per le rappresentanti di classe o per chi gestisce la cassa di un'attività mandare la richiesta di pagamento e poi tracciare chi ha pagato.

Ma anche per chi deve effettuare il pagamento: il sistema ti ricorda via email, via sms che hai un debito, e se hai Hype è molto semplice mandare i soldi a chi te li ha chiesti.

3. Aperitivo o pizzata con gli amici

Ecco un'altra occasione in cui bisogna tirare fuori resti, monetine, rimangono crediti sospesi, con HYPE il problema è risolto in pochi click.

4. Gli acquisti con i GAS: gruppi di acquisto solidali

I GAS sono una grande invenzione: si acquista in gruppo per avere accesso a prodotti particolarmente genuini da produttori locali. Il meccanismo è che c'è un referente che prende gli ordini dei vari interessati, riceve la merce, la paga e poi tutti vengono a ritirare le cose dal referente.

Come sempre uno si ritrova a pagare il conto sostanzioso di tutti, poi ognuno deve dare il proprio importo. In genere sono importi piccoli e non interi, con i relativi problemi.

Cosa puoi fare con HYPE

  • Scambiare denaro
    L'occasione d'uso l'avete intuita con gli esempi di cui sopra.
    Con Hype puoi trasferire istantaneamente denaro con i contatti della tua rubrica, se non sono ancora Hyper riceveranno un messaggio che li invita a scaricare la App e registrarsi, puoi inviare la richiesta anche via mail. Una volta che il tuo gruppo di amici o colleghi è diventato tutto Hyper non avrete più difficoltà a scambiarvi piccole somme di denaro.

  • Pagamenti online
    Con HYPE Wallet puoi registrare la carta e acquistare online grazie a 6.000 e-commerce dedicati, puoi pagare le bollette e i biglietti dei mezzi e compiere molte altre azioni.

  • Ricaricare la tua carta
    Per ricaricare la carta hai a disposizione diverse modalità, puoi usare l'IBAN per ricevere un bonifico, puoi utilizzare una carta di credito e puoi ricaricare da ATM, oltre ovviamente a richiedere denaro dalla App come abbiamo già visto.

  • Creare un piano personalizzato per raggiungere i tuoi obiettivi
    Visto che, come ho detto prima, vorrei utilizzare HYPE per togliermi qualche sfizio e pormi qualche obiettivo personale, mi sembra molto utile l'opzione "Raggiungi i tuoi obiettivi" in cui è sufficiente indicare la cifra di cui si ha bisogno e la data che ci siamo prefissati per ottenere un piano di risparmio giornaliero.

  • Avere una carta prepagata gratuita
    D
    urante la registrazione ad HYPE ti viene richiesto se vuoi ricevere anche la carta gratuitamente a casa tua, è sufficiente confermare l'opzione per riceverla dopo qualche giorno senza costi aggiuntivi, che dovrà poi essere attivata direttamente nella App. Arriva via posta anche il PIN della carta che dovrà essere utilizzato per i prelievi negli sportelli ATM e per i pagamenti POS oltre i 25€.
  • Acquistare nei negozi contactless
    Per importi inferiori a 25€ non c'è bisogno di inserire il PIN nè la carta nel lettore, la carta Hype infatti sfrutta la tecnologia contactless che consente di pagare in modo semplice in tutti i negozi che espongono il simbolo contactless.

Come registrarsi ad Hype e richiedere gratuitamente la carta 

Il processo di registrazione è abbastanza semplice, devi avere con te la tua carta d'identità:

  • - scarica l'App HYPE  disponibile per Android e IOS
  • - inserisci i tuoi dati
  • - fatti un selfie con in mano il tuo documento
  • - fotografa la carta d'identità
  • - aspetta che ti arrivi via mail la conferma della registrazione
  • - inserisci nuovamente i dati, scegli una password e la risposta a 2 domande segrete

Io sono rimasta piacevolmente stupita dal fatto che mi abbia telefonato il customer care qualche giorno più tardi chiedendomi se avevo avuto problemi con la registrazione, risultava che l'avevo interrotta una volta e in effetti avevo provato prima a farla da PC ma poi ho pensato fosse èiù semplice farla direttamente dallo smartphone.

Bene, se hai fatto tutti i passaggi e riesci ad accedere alla App con i tuoi dati, hai inziato la tua HypeExperience e puoi sperimentare tutte le possibilità che ti offre HYPE.

 

In collaborazione con HYPE

 

Immagine: Woman sitting on carpet on Shutterstock

Barbara Lamhita Motolese

Amo l'innovazione in tutti i campi, e come mamma mi sono scoperta innovativa facendo scelte del passato!
Vivere la mia genitorialità ricercando la coerenza con il mio sentire e con il mio pensiero, mi ha portato a esperienze poco comuni e molto felici: il parto in casa, il co-sleeping, il babywearing, e l'homeschooling... per citarne alcune.
Sono un'appassionata custode della nascita e una meditatrice assidua.
Ho dato vita a GenitoriChannel.it per coniugare la mia passione dei temi genitoriali con quella per il web.

Articoli correlati (da tag)

  • Come e perché parlare di economia con i bambini Come e perché parlare di economia con i bambini

    Si può e si deve parlare di soldi e di economia ai nostri figli.

  • La paghetta e i risparmi La paghetta e i risparmi

    Ieri ho passato un tranquillo pomeriggio in giro tra cartolerie e supermercati con mia figlia e alla fine in macchina non ho potuto non complimentarmi con lei... di cosa? Torniamo un momento indietro che vi spiego meglio...

    Come sapete Genitori Channel nasce dall'esperienza diretta di tre donne, di tre mamme, di tre famiglie, tutto ciò che leggete è frutto della grande passione che nutriamo per questo progetto ma anche e soprattutto dalla nostra esperienza diretta di genitori.
    Vi ricordate il progetto in cui invitavamo a parlare di soldi con i bambini?

  • Parlare di soldi ai bambini… è possibile e utile! Parlare di soldi ai bambini… è possibile e utile!

    Per un certo periodo, verso i due anni e mezzo, Giada ogni mattina mi chiedeva “Perché tu e papi dovete andare al lavoro?”, e io: “Per guadagnare i soldini che ci servono per comprare le cose”, e lei allora concludeva, soddisfatta di aver capito: “Per comprare il gelato per me!” Così lei si dava una spiegazione razionale al perché mamma e papà non possono sempre stare insieme a lei e la mattina si innesca un gran tran tran di vai e vieni, preparati, saluta e scappa.

    Il denaro è croce e delizia di tutti gli adulti, ma non è un concetto molto chiaro per i bambini che spesso ci spiazzano e ci fanno sorridere con le loro domande e i loro ragionamenti.

Aggiungi commento


adsense_correlati

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.