Venerdì, 07 Giugno 2013 05:37

Rugby maestro di vita per i bambini

By

2 giugno 2013, domenica di sport per i bambini a Milano nella giornata dedicata alla Repubblica.

Tanta gioventù, risate, giochi, lavoro di squadra, passione, lealtà, sacrificio, rispetto delle regole, aiuto reciproco, sorrisi, scontri leali... questi alcuni dei valori che erano in campo all'Arena Civica di Milano e ditemi se non era il modo migliore per celebrare la festa della Repubblica Italiana! A me ha fatto pensare che lo sport è davvero una scuola di vita e che forse dovrebbe ispirarci di più quando dobbiamo impegnarci nelle cose serie ed importanti.

Questa volta il maestro di vita per bambini dai 5 ai 13 anni la mattina e per i ragazzi più grandi il pomeriggio è il Rugby. Uno sport molto affascinante e tutto da scoprire, portato nei parchi milanesi in questa primavera grazie all'iniziativa Rugby nei Parchi sponsorizzata dal Gruppo Mediobanca (Compass, Mediobanca, Che Banca!).

L'ultimo appuntamento con la grande festa finale ha visto 600 tra bambini e ragazzi giocare con la palla ovale in questo bello spazio all'interno del Parco Sempione, in una domenica assolata (finalmente).

 

 

Io c'ero, con mio marito e i nostri 3 figli: Lisa Aylin 10, Samuel 8 e Giada Lien 5 anni.

bs-mischia

I bambini erano entusiasti della giornata, io ero estasiata a guardare i pulcini delle squadre di rugby (5 anni) che si muovevano con sapienza e impegno intorno alla palla,

rugby1

o che facevano esercizi di motricità guidati da istruttori che descrivevano loro il gioco e le mosse raccontandogli storie fantasiose: “adesso accucciatevi tutti come se foste dei piccoli dinosauri dentro le uova, e poi piano piano schiudete l'uovo e cominciate a camminare a 4 zampe come piccoli dinosauri, e poi i dinosauri corrono, corrono ...” i bambini correvano, capriolavano, saltavano...

pulcini

Ho avuto la fortuna di conoscere Diego Dominguez, uno dei 3 migliori giocatori di rugby di tutti i tempi. 

bs-diego

Diego era presente alla manifestazione anche per estrarre a sorte 10 ragazzi da portare al suo Rugby Camp a Roma: una settimana di full immersion di rugby con lui, grazie alla sponsorship di Compass. Un momento molto emozionante vedere i ragazzi estratti che scoprivano di essere i fortunati vincitori, anche se non so se fossero più emozionati loro o Diego nel vedere tanti occhi scintillanti di giovani potenziali talenti.

premiazione rugbby

Ascoltate questa intervista, alla fine c'è una parte che mi ha davvero colpita "l'etica del rugby non è in vendita": alla domanda cosa risponderebbe a chi dice che il rugby è uno sport violento e potrebbe generare ragazzi violenti, Diego risponde che il Rugby è un gioco in cui tra i primi insegnamenti c'è quello del rispetto delle regole. Le regole sono ferree e non vi si transige, fin dallo spogliatoio c'è un codice di comportamento che non si può violare. Ciò è alla base di uno sport che forma alla lealtà e all'etica. "L'etica del rugby è un valore fondamentale, uguale in tutto il mondo, sempre, allo stesso modo".

 

Non ci resta che attendere l'edizione 2014 di Rugby nei Parchi... a me piacerebbe arrivare come mamma di rugbista la prossima volta, chissà se Samuel si è innamorato a tal punto...

di Barbara Siliquini

potete trovare le immagini dell'appuntamento Rugby nei Parchi 2 giugno nelle pagine:

Rugbyneiparchi facebook

Compass Facebook con tutte le foto in posizione di mischia

e su OnRugby.it

Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole. Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Articoli correlati (da tag)

Aggiungi commento


© 2018 Your Company. All Rights Reserved. Designed By Tripples

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.