Giovedì, 19 Maggio 2011 06:06

Obiettivi quotidiani: piccoli ma salienti

By

di Barbara Siliquini

Noi che viviamo nel mondo occidentale per certi versi siamo molto fortunati, per altri abbiamo imparato a vivere come i polli nelle gabbiette degli allevamenti industriali: ci ritroviamo, i più, ingabbiati in città cementificate, in appartamentini che sono scatole di mattone impilate su e in mezzo ad altre analoghe, quando non siamo infilati in un cubotto di cemento siamo nel cubotto di lamiera della nostra auto, con altre auto tutto intorno a noi, mangiamo cibi raffinati, poveri di sostanze nutrizionali, ricchi di chimica, ci impasticchiamo più o meno massicciamente, anche in funzione dell'età, cioè della nostra esposizione a cotanto benessere.

Tutto ciò nella sensazione di essere fortunati, perché abbiamo la pancia sempre piena, siamo sempre caldi o freschi in misura opposta alla stagione che viviamo, andiamo ovunque con una velocità ben superiore a quella che ci consentirebbero le nostre gambe (anche in condizioni di traffico estremo!), possiamo curarci dalle mille malattie che ciò ci porta, ma anche da quelle che madre natura da sola ci infliggerebbe, in condizioni più primordiali.

 

Tuttavia le nostre menti, mantengono un guizzo di ciò che avremmo dovuto essere e quindi a volte riusciamo ancora ad indignarci di noi stessi o di ciò che c'è intorno quando l'aberrazione si fa estrema (un esempio sono io in questo cinico e un po' iperbolico articolo... una pollo d'allevamento che per un momento si ricorda di essere una gallina!). Lo sport  in cui siamo più forti è quello della de-responsabilizzazione... E' colpa del governo se le cose vanno male, è colpa della tv se i ragazzi sono bulli, è colpa delle grandi multinazionali se il cibo è avvelenato, colpa dei medici se si nasce male, delle maestre se la scuola è mediocre... ed è vero... in una buona misura è tutto vero, ma il vero salto di qualità lo facciamo quando ognuno di noi comincia a riconoscere che ogni cosa che non funziona intorno a sè e una SUA responsabilità. Cioè noi siamo ciò che abbiamo intorno, senza sconti...

Tra i capri espiatori preferiti ci sono le multinazionali, che per carità, hanno sempre nella loro mission "massimizzare il profitto" e questo troppo spesso NON si sposa con fare scelte compatibili con il "migliorare il benessere", ma questo è ciò che noi paesi "evoluti" abbiamo costruito, un mondo costruito su quel valore. E per quanto ci indignamo quando altri vivono secondo quel principio, pochi di noi saprebbero fare diversamente. Insomma, è il classico "nasce prima l'uovo o la gallina?"...

Io non amo i centri commerciali perché trovo che educhino ad una mentalità da centro commerciale: "tutto facile e subito, usa e getta, low quality low cost, abbondanza e spreco", ma alla fine quando devo fare la spesa vado lì perchè il centro commerciale è davvero costruito sui bisogni di ora "tutto facile e subito e a basso costo".... perché fare la spesa con il gas, sperimentato per mesi, richiedeva che la comunità tutta si impegnasse a dedicare parte della sua vita a questa attività. Cioè a fare quello che il supermercarto fa per te a un prezzo più basso (e spesso a qualità inferiore)... ma la comunità non ha retto questo sforzo...

Tuttavia non è il caso di deprimersi... una via c'è ed è racchiusa in una parola giapponese "kaizen", la imparai quando lavoravo per una casa automobilistica giapponese...Kaizen: miglioramento continuo. Perchè l'uovo e la gallina nascano a ciclo continuo, senza che vi debba essere un improbabile inizio, bisogna lavorarci un po' ogni giorno. Possiamo farlo cercando, un po' ogni giorno, di fare una cosina verso la nostra felicità. Cosa ci strappa un sorriso? un "evviva"? un "che brava sono"? bene, quello è l'obiettivo di oggi. Banale no? eppure la parte più difficile è provarci con costanza ogni giorno...

Aggiungi commento


© 2018 Your Company. All Rights Reserved. Designed By Tripples
google.com, pub-8711244316083070, RESELLER, f08c47fec0942fa0 pubmatic.com, 73111, RESELLER, 5d62403b186f2ace pubmatic.com, 157436, DIRECT, 5d62403b186f2ace adform.com, 258, RESELLER triplelift.com, 3569, DIRECT, 6c33edb13117fd86 appnexus.com, 1785, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 improvedigital.com, 1088, RESELLER rubiconproject.com, 19618, DIRECT, 0bfd66d529a55807 openx.com, 540233840, DIRECT, 6a698e2ec38604c6 indexexchange.com, 188789, DIRECT

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.