Rimedi naturali e fitoterapia: come usarli sui bambini

Rimedi naturali e fitoterapia: come usarli sui bambini

L'utilizzo di rimedi naturali e fitoterapici può essere un valido alleato con i bambini.

La conciliazione maternità-lavoro è impossibile

La conciliazione maternità-lavoro è impossibile

Parliamo di parità di diritti tra uomo e donna.

Lunedì, 17 Ottobre 2016 12:00

Nonni, bambini e animali da compagnia

Nonni con cane Nonni con cane racorn su Shutterstock

Nonni, bambini, aminali da compagnia... una combinazione vincente.

In questi anni vi abbiamo raccontato dell'appuntamento annuale di Purina con le scuole e con l'educazione dei bambini al rispetto, all'amore, alla cura e alla conoscenza degli animali da compagnia grazie al progetto "A scuola di Pet care".

Anche quest'anno il progetto "A scuola di Pet Care", che da 12 anni coinvolge le scuole con oltre 10.000 bambini che vi partecipano, prende il via: genitori e insegnanti possono richiedere il kit per i loro bambini o la classe, per svolgere insieme ai bambini tante attività didattiche mirate.

La novità è che quest'anno il progetto prende in esame la relazione famiglia, animali da compagnia, nonni.

nonni ascuoladipetcare

Ogni anno, tra le scuole che partecipano al progetto inviando una storia realizzata dai bambini che ruota attorno al tema degli animali, viene scelto un racconto vincitore che viene trasformato in un video.

La stagione di "A scuola di Pet care" si apre con un evento aperto a tutti, quest'anno nonni, bambini e animali si sono dati appuntamento nello splendido Parco dell'Ippodromo di San Siro a Milano.

ippodromo ascuoladipetcare

La giornata si è aperta con un seminario in cui una nutrizionista ed una veterinaria hanno risposto alle nostre domande sul tema animali, bambini, nonni.

convegno ascuoladipetcare

Quando sono stata coinvolta nel bellissimo evento di apertura di quest'anno di A scuola di Pet care in cui il tema degli animali si intreccia a quello della relazione con i nonni, mi sono venuti in mente dei momenti clou dell'infanzia dei miei figli: quando non vedevano l'ora che fosse il nonno, e non io, a recuperarli alla materna, perché il nonno li portava in una cascina che aveva scovato, dove c'erano mucche, galline, cagnolini, oppure, se il tempo era brutto li portava in un mega vivaio vicino casa che ha un'area con gli animali e un grosso stagno con i pesci.

Ora che i nonni vicini non ci sono più, quello è tra i ricordi che sia loro che io abbiamo più vivi e teneri.

La mia esperienza è che la combinata animali/nonni, quando la relazione è buona, crea davvero dei momenti e dei ricordi speciali.

Il sondaggio che Fattore Mamma, insieme a Purina, ha condotto su web per capire qualcosa di più della relazione nonni, famiglie, pet sembra confermare questo dato empirico.

Al sondaggio hanno partecipato più di 800 persone, tra questi c'è anche una piccola parte di nonni digitali (una trentina di over 60). Circa l'80% dei partecipanti ha in casa animali domestici o è in procinto di averne. Inoltre l'85% dei casi i nonni sono presenti con continuità nella vita familiare.
Quindi un campione di famiglie che hanno occasione di sperimentare la relazione e gli effetti della combinazione animali, bambini, nonni su base quotidiana.

Dal sondaggio emerge chiaramente che ai nonni viene riconosciuto un ruolo sempre più prezioso all’interno della famiglia: infatti se ne avesse la possibilità, l’83% del campione vorrebbe l’aiuto dei nonni per l’accudimento dei figli.
Tra i partecipanti l'88% ritiene i nonni MOLTO importanti per la crescita ed educazione dei bambini.

Il desiderio di affiancare i nonni alla crescita dei bambini spesso diventa realtà: infatti 1 bambino su 3 viene affidato ai nonni quotidianamente (30%) o saltuariamente (33%).

Due cose che mi hanno colpito degli esiti del sondaggio: quando l’indagine ha chiesto il parere delle mamme su come la presenza di un animale da compagnia, molte volte introdotto in famiglia grazie ai nonni, influisca positivamente sul rapporto con i nipoti, il 91% degli intervistati, dice che la presenza di un animale domestico arricchisce il rapporto tra bambini e nonni,
inoltre, secondo l'indagine, spesso la presenza di un animale domestico produce un cambiamento positivo per i nonni: li rende più attivi e li spinge ad uscire di casa, cosa che ha sicuramente degli effetti positivi per la loro salute, e li rende anche più sereni, felici e affettuosi.

Per aggiungere una curiosità, il 60% dei nonni, nel sondaggio, hanno un animale domestico, quali? Vince il cane, seguito dal gatto, poi a molta distanza troviamo uccellini e pappagallini, quindi pesci, infine criceti e altri roditori.
Mentre in famiglia, il podio rimane sempre di cani e gatti, ma in terza posizione troviamo i pesci.

Vi lascio con qualche immagine della giornata "Cari nonni vi presento il mio amico a 4 zampe", una giornata di relax, ma anche laboratori e divertimento sia per i bambini che per gli amici a 4 zampe, con la presenza anche di tanti nonni.

 cupcake ascuoladipetcare

laboratori ascuoladipetcare

cane ascuoladipetcare

biscotti ascuoladipetcare

bambine ascuoladipetcare

di Barbara Siliquini

in collaborazione con Purina A Scuola di Pet Care

 

crediti immagine nonni con nipote e cane: racorn su Shutterstock

Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole.
Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Video

Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.