Leggere ci rende piu forti... e più pieni di vita

Con la forza delle parole si combatte la violenza: un libro può avere un grande valore, a novembre ancora di più.

Leggere ci rende piu forti: Giunti per le donne

In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, il 25 novembre, Giunti con #leggerecirendepiuforti fa due cose belle in una:

1. lancia una promozione sulla narrativa al femminile, oltre 50 libri, la maggior parte di scrittrici donne, scontati del 20% fino al 28 novembre 2015

2. destina parte del ricavato di questa promozione al progetto “Piccoli Ospiti Pangea”, un progetto di sostegno ai figli delle donne maltrattate. Questi bambini hanno vissuto tra le mura domestiche la violenza del padre sulla madre. Hanno assistito a scene di violenza, sentito i rumori delle percosse, degli oggetti rotti, delle urla e delle minacce. Tutto questo provoca terrore nei bambini, ma anche solo sapere e percepire la violenza li rende fragili e impotenti.
Il progetto finanziato da Giunti, attraverso i nostri acquisti, ha lo scopo di recuperare il rapporto madre/figli, compromesso dalla violenza subita, intraprendendo un lavoro di rielaborazione del loro vissuto attraverso attività di laboratori ludo-pedagogici e psico-educativi.

Questa volta acquistando un libro, oltre a fare un dono a noi stesse, sosteniamo le donne: le donne che hanno intrapreso la professione di scrittrici e le donne maltrattate che hanno chiesto aiuto per sé e i propri figli.
E' un messaggio davvero potente e per me leggere è una cosa potente. 

 

Leggere ci rende più forti e non solo

E' difficile raccontare l'emozione che un libro porta nella vita di chi lo legge, è un po' come quando cerchi di spiegare com'è essere innamorati o diventare genitori:  lo capisci veramente quando lo sperimenti.

Per me leggere è come infilarsi un microchip di realtà virtuale nella testa in stile Nirvana (vi ricordate il film), o indossare un visore futuristico e sedersi su una poltrona in stile Matrix, trovandosi improvvisamente catapultati in una realtà parallela, in un mondo diverso, è come infilarsi nel teletrasporto di Star Trek...

Per me i viaggi nella realtà virtuale dove in un battito di ciglia ti ritrovi in Brasile, o in Nuova Guinea, oppure salti indietro di secoli, o in avanti nel futuro, dove puoi diventare bambino, cane, uomo, donna, dove puoi prendere le parti dei cattivi o dei buoni, sono un'esperienza quotidiana quando afferro in mano il kindle o un libro con pagine fruscianti.

Leggere è ancora meglio della realtà virtuale perché queste straordinarie apparentementi impossibili possibilità, che nei film ci raccontano come le conquiste del futuro, sono accessibili facilmente, a chiunque, senza bisogno di tecnologie all'avanguardia o di grandi investimenti e soprattutto perché delle storie che leggi e che vivi, puoi portarti dei pezzi indietro nella vita vera. 

Un libro può tingere di allegria una giornata, può farti sentire più romantica, può aprirti gli occhi su punti di vista che non avevi mai considerato, può renderti più aperta o più cinica, può insegnarti ad essere una persona migliore, può controvertire quello che pensavi su una cosa.

Quando leggi ti accorgi di quanto possa essere sovversivo o pericoloso o liberatorio... un libro è come un imbuto che ti versa nel cervello idee vecchie o nuove, suggestioni vecchie o nuove. 

 

I 50 e più libri della promo Giunti #leggerecirendepiuliberi

Nonostante #leggerecirendepiuforti sia associata ad una campagna con un tema serio e importante come quello della violenza sulle donne, ne 50 e più libri in promozione trovate narrativa di tanti tipi: ci sono le storie impegnate, ma anche quelle più leggere, ci sono libri che ti portano a spasso per il tempo o a spasso nelle emozioni e lo fanno con uno stile che ti conquista quanto la storia.

Ho letto diversi titoli tra quelli che Giunti ha inserito nella promo. Ce ne sono alcuni che ho divorato, alcuni che mi sono piaciuti e, ovviamente, anche alcuni che ho faticato a leggere.

Lucinda Riley, ad esempio, è tra le autrici che scrive libri che si fanno divorare. Sono storie dove si intrecciano presente e passato, saggezza e frivolezza, emozioni, luoghi... 

Le cose che non so di te, di Christina Baker Kline, è un libro che non posso non segnalarvi perché mi è piaciuto moltissimo: mette in parallelo le storie di 2 ragazze orfane assegnate a varie famiglie affidatarie. Una è una ragazza dei nostri giorni, un'adolescente che ha creato una corazza per proteggere la fragilità del sentirsi sola e non voluta, l'altra è una ragazzina degli anni 20, una bambina dei "treni degli orfani".
Il libro mi ha permesso di scoprire una parte inquietante della storia degli Stati Uniti degli anni 20, quando centinaia di migliaia di bambini orfani o allontanati dalle famiglie, finivano in adozione a persone che li utilizzavano come servi... un libro da leggere, pieno di intrecci e colpi di scena, con una trama molto realistica e vivace, ricco di spunti, che insegna a guardare oltre certi atteggiamenti e modi respingenti tipici degli adolescenti, che toglie un velo da una pagina di storia inquietante, ma che si fa leggere senza sosta e vi lascia felici con un lieto fine.

Ovunque tu sarai è una storia bella scritta con grande eleganza, l'abbiamo recensita su Genitori Channel in passato.

Approfittate della promo Giunti in sostegno delle donne per farvi un giro di giostra nella realtà virtuale nella quale i libri ci sanno portare regalandoci pezzi da tenere nella vita vera. 

Ci sono moltissimi libri tra cui scegliere, e se ne trovate uno che vi è piaciuto molto, non ve lo tenete per voi! lasciatemi il titolo nei commenti.

 

di Barbara Siliquini

in collaborazione con Giunti

Leggere ci rende più forti 210x210

Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole. Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Articoli correlati (da tag)

Aggiungi commento


Iscriviti alla newsletter

Potrebbe interessarti anche

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.