Lunedì, 31 Maggio 2010 15:19

In collaborazione con i pediatri, i consigli per i bimbi

By

In collaborazione con UPPA - Un Pediatra Per amico

Cominciamo così. Bisognerebbe abituare i nostri figli, fin da piccoli, a un’alimentazione che comprenda molti cibi di origine vegetale, cercando di sfruttare le coltivazioni stagionali e locali; i consumi di carne dovrebbero essere contenuti; fra i pesci sarebbe meglio preferire quelli pescati a quelli allevati (il massimo, per noi è il pesce azzurro); l’acquisto di prodotti biologici certificati andrebbe fortemente incoraggiato. Non guariremmo così tutti i mali del nostro mondo, ma sicuramente miglioreremmo le cose.

 

 

Maria Edoarda Trillò, Pediatra di comunità, Roma

 

 

QUATTRO REGOLE PER RISPARMIARE IL MONDO E VIVERE MEGLIO

1) Abituare fin da piccoli i nostri bambini a consumare molti alimenti vegetali, almeno 5 porzioni quotidiane, scegliendo prodotti biologici (che consumano meno fertilizzanti e derivati del petrolio), locali (“a filiera corta”, permettono di ridurre l’impatto ambientale dei trasporti) e di stagione più buoni e nutrienti, sono maturati al sole e non coltivati intensivamente in serra).

2) Fare tre pasti regolari, colazione, pranzo e cena, eventualmente intervallati da un paio di spuntini, meglio se vegetali,non “spiluccare” durante la giornata e non introdurre calorie non necessarie.

3) Evitare o ridurre i prodotti confezionati: oltre a essere “infarciti” di coloranti e conservanti sono a più alto impatto ambientale a causa di trasporto e imballaggi; meglio cucinare partendo da ingredienti semplici e di offrire fin dopo il sesto mese cibi freschi.

4) Ridurre l’apporto di proteine animali (carne, uova, latte) preferendo il pesce locale e non allevato: in Italia è perfetto il pesce azzurro (alici, sardine), ma fresco.

 

Un gruppo di pediatri italiani ha lanciato l’iniziativa Pediatri per un mondo possibile, per dare alle famiglie un’informazione puntuale sui temi che riguardano l’ambiente e il futuro del mondo, e proporre azioni significative sia per il messaggio educativo che per il contenuto concreto.

- non sprecare l’acqua, l’energia, il cibo - proteggere l’ambiente intorno a noi, in casa e fuori

- promuovere una alimentazione sana e i prodotti biologici

- privilegiare la mobilità a piedi, in bicicletta, con i mezzi pubblici

- privilegiare i beni prodotti nel rispetto dei diritti umani

- sostenere il diritto all’educazione alla salute e ad ambienti vivibili per i bambini che ne sono esclusi

- promuovere la conoscenza tra bambini e ragazzi di diverse nazionalità

- educare a relazioni basate sulla comunicazione e la non violenza volta, sono allevati per produrre carne, latte e uova.

L’Istituto di Ecologia di Friburgo e le associazioni ambientaliste a livello europeo sostengono che, riducendo i consumi di alimenti di origine animale, si ridurrebbe la necessità di produrre mangimi e si risparmierebbe molto spazio nelle campagne. Se questo spazio fosse coltivato biologicamente, potremmo avere comunque a disposizione molta frutta e molti vegetali di buona qualità; un’alimentazione così orientata sarebbe più sana per noi e per l’ambiente.

 

 

Aggiungi commento


© 2018 Your Company. All Rights Reserved. Designed By Tripples
google.com, pub-8711244316083070, RESELLER, f08c47fec0942fa0 pubmatic.com, 73111, RESELLER, 5d62403b186f2ace pubmatic.com, 157436, DIRECT, 5d62403b186f2ace adform.com, 258, RESELLER triplelift.com, 3569, DIRECT, 6c33edb13117fd86 appnexus.com, 1785, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 improvedigital.com, 1088, RESELLER rubiconproject.com, 19618, DIRECT, 0bfd66d529a55807 openx.com, 540233840, DIRECT, 6a698e2ec38604c6 indexexchange.com, 188789, DIRECT

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.