Lunedì, 20 Ottobre 2014 00:00

Le coccole del mattino: chi ben comincia... #kinderdiario

By

 Immortalare dolci momenti tutti nostri...

La parte più dolce del giorno per me è il mattino, non quelle mattine incasinate in cui ti devi precipitare fuori di casa, oppure quelle mattine di quando i bambini erano neonati e si svegliavano mille volte a notte, no, quelle sono da dimenticare. Parlo invece di quelle mattine rilassate, in cui il papà è al lavoro e i miei bambini mi raggiungono nel "lettone"; sono ancora in pigiama e hanno i piedini freddi per aver camminato qualche secondo sul pavimento scalzi.

Si infilano sotto il piumone, uno a destra e uno a sinistra, dopo aver litigato qualche minuto su chi sta a destra e chi a sinistra quasi fossimo in politica, poi mettono i piedini e le manine attaccate al mio corpo dicendo "come sei calda mamma!", ecco a me piacciono tantissimo queste frasi, perchè penso che questi sono i dolci momenti che loro ricorderanno e mi piace pensare che io, la loro mamma, sono associata a quella sensazione di tepore che ti avvolge quando ti infili nel letto e qualcuno ha già provveduto a scaldarlo.

diario3gc

Dopo i primi anni della loro vita in cui il sonno era sempre condiviso con noi, ora loro hanno la loro cameretta e la sera amano attardarsi a giocare e chiacchierare insieme. Il mattino però appena svegli, vengono a cercare conferme per iniziare la giornata senza dubbi, compilano la loro personale checklist:

  • la mamma c'è OK
  • la mamma mi accoglie OK
  • la mamma mi scalda i piedini OK
  • la mamma mi abbraccia OK
  • la mamma mi vuole bene OK

diario2gc

E' un momento tutto nostro, vissuto nell'intimità della camera, con gli occhi ancora appiccicati e i capelli spettinati, quando il sole è ancora chiuso fuori dalle persiane e con lui tutta la vita del mondo "di fuori".

Io di solito dormo, o faccio finta di dormire, li sento arrivare e inizio un concerto di mugugni degno di un professionista, il gioco è indovinare cosa sto dicendo. Poi apro un occhio e subito mi trovo davanti un faccione sorridente, mentre manine e piedini si infilano ad abbracciarmi e accarezzarmi, a chiamarmi verso la giornata che inizia "dai mammaaaa svegliaaaaa!".
A quel punto il rituale vuole che io mi assenti per qualche minuto per andare in bagno, così nel frattempo loro si nascondono sotto le coperte oppure infilano dei cuscini sotto le coperte per farmi credere che sono nascosti lì così io non so mai se sono nel letto ad aspettarmi per agguantarmi i piedi o se mi salteranno addosso da dietro la tenda o addirittura se spunteranno fuori dall'armadio.

diario6gc

Ed eccoci alla fase finale: siamo tutti e tre svegli, insieme, sotto le coperte e possiamo sbizzarrirci con i giochi più assurdi. Prendo il tablet o lo smart-phone che giace sul comodino e faccio un po' di foto dei nostri faccioni buffi, mentre facciamo le smorfie, mentre fingiamo di dormire o ci nascondiamo sotto le coperte.
Le foto sono l'elemento fondamentale, perchè di solito il mio smartphone è abbastanza off-limits mentre sul lettone, confidando nella morbidezza di una eventuale caduta, sono autorizzati a usarlo. In foto si possono immortalare tutte le nostre scenette come fossero fotogrammi di un film, un film tutto nostro da condividere poi con chi vogliamo.
E poi quando le rivediamo ci sbellichiamo dalle risate, perchè siamo tutti spettinati e disordinati e il bello è proprio questo, che non sono foto "in posa", non sono foto da proiettare sul telone come fossero le foto di un bel viaggio. Però sono un ricordo di un momento bello, vissuto insieme, un momento di felicità pura dove non è importante dove siamo o cosa stiamo facendo, è importante solo essere insieme a cominciare la giornata, abbracciarsi e dirsi "Ti voglio bene" con naturalezza come solo i bambini sanno fare.

diario5gc

Naturalmente nel week-end il rituale comprende anche il papi e c'è meno posto nel lettone per tutti e 4 ma c'è più divertimento, perchè il papi è più bravo a fare gli agguati sotto le coperte o a mettere i bambini a testa in giu. Il più delle volte, quando la lotta tra maschi diventa troppo movimentata, io e la mia bimba "grande" fuggiamo al piano di sotto per preparare una bella colazione per tutti.

Questo è solo uno dei dolci momenti che ho archiviato nella App Kinder Diario.

Come funziona Kinder App Diario

Dopo aver scaricato gratuitamente la App tramite App Store o Google Play (la App è disponibile sia per sistemi Apple che per sistemi Andorid), è necessario creare un account. L'account vi permette di avere il vostro diario, accessibile da qualsiasi dispositivo tramite username e password.
Prima di iniziare il diario potete inserire nome e foto dei vostri bambini, potete creare dei "momenti" personali, oltre a quelli già inseriti (giochi, nanna, a casa, ecc), potete creare degli album o inserire familiari e amici.

Finite queste operazioni preliminari potete cominciare a scattare e caricare le foto sul diario (è possibile anche caricare foto già presenti sul vostro dispositivo), ogni foto può essere associata ad uno o più bambini, a uno o più momenti, a uno o più album, a uno o più amici/familiari.
Tutte queste opzioni vi permettono di catalogare le foto tenendo traccia non solo di chi è presente nelle foto ma anche dove e perchè l'avete scattata.
Le foto caricate sul diario sono strettamente personali e solo voi potete visualizzarle ma, se volete, potete condividerle singolarmente sui vostri account Facebook o Twitter, oppure tramite il sito kindercioccolato.
Oltre alle foto è possibile anche caricare video, note e audio.

I punti Kinder cioccolato e i premi

Tramite la raccolta punti è possibile utilizzare le foto per creare fotolibri calendari o quaderni personalizzati.
I primi 50 punti ti vengono regalati scaricando e installando la app poi ogni giorno, per il tuo primo login, ti verrà assegnato un punto, altri punti ti saranno assegnati grazie alle condivisioni delle tue foto,  inoltre puoi guadagnare punti inserendo il codice alfanumerico che trovi stampato all'interno delle confezioni Kinder Cioccolato.
I premi possono essere poi scelti dal catalogo premi e partono da 80 punti per 3 foto attacca-stacca fino ad arrivare al fotolibro con copertina rigida  che puoi avere con 240 punti, viene richiesto un piccolo contributo variabile dai 0.70c ai 5.50€ a seconda del premio richiesto.

Puoi trovare tutti i dettagli sul regolamento.

 di Barbara Motolese

in collaborazione con Kinder

Barbara Lamhita Motolese

Amo l'innovazione in tutti i campi, e come mamma mi sono scoperta innovativa facendo scelte del passato!
Vivere la mia genitorialità ricercando la coerenza con il mio sentire e con il mio pensiero, mi ha portato a esperienze poco comuni e molto felici: il parto in casa, il co-sleeping, il babywearing, e l'homeschooling... per citarne alcune.
Sono un'appassionata custode della nascita e una meditatrice assidua.
Ho dato vita a GenitoriChannel.it per coniugare la mia passione dei temi genitoriali con quella per il web.

Articoli correlati (da tag)

Aggiungi commento


© 2018 Your Company. All Rights Reserved. Designed By Tripples

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.