Martedì, 29 Maggio 2012 16:33

Cosa fare in caso di terremoto

By

Siamo attoniti di fronte alla potenza della natura che si scatena. Ci sentiamo impotenti e impreparati.

Per aiutarci a reagire nel modo corretto alle scosse che in questi giorni stanno dilaniando l’Emilia Romagna, la Protezione Civile della Regione ha emanato un vademecum di regole a cui attenersi.

 

Ecco come comportarsi durante il terremoto:

  1. terremoto1

    Uscire di casa se si è al pianterreno e la porta è vicina;

  2. Non fuggire sui balconi né prendere l’ascensore;

  3. Ripararsi sotto i tavoli, contro i muri portanti e i vani delle porte;

  4. Stare lontani da oggetti pesanti o pericolosi;

  5. Spegnere i fornelli in cucina;

  6. Restare al riparo fino a che la scossa non è finita;

  7. Quando la scossa è terminata, cercare con calma di uscire;

  8. All’aperto, allontanarsi dagli edifici e cercare di fermarsi in spazi aperti;

  9. Allontanarsi da pali e linee elettriche;

  10. Sui marciapiedi, prestare attenzione ai cornicioni, alle insegne e ai balconi che potrebbero precipitare – se possibile cercare riparo sotto le architravi dei portoni;

  11. In auto, fermarsi evitando i ponti, i viadotti, i sottopassaggi, i terreni franosi e le linee elettriche;

  12. Nei luoghi pubblici, raggiungere l’uscita con calma, senza accalcarsi e facendo attenzione agli oggetti che potrebbero cadere.

 

E' una buona idea, in questi giorni, individuare dei punti sicuri della casa dove rifugiarsi in caso di scosse e parlarne con i bambini, informandoli su dove ripararsi e cosa fare in caso di terremoto.

di Cristiana Calilli 

centopercentomamma

Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.