Stampa questa pagina
Lunedì, 28 Gennaio 2013 07:14

Le stelle filanti spray sono dannose?

By

Lo scorso febbraio, il sindaco di Fano (Pesaro-Urbino) ha vietato l'uso delle bombolette di stelle filanti durante i festeggiamenti del Carnevale. Perché? Sono dannose?

Cerchiamo di fare chiarezza sulla loro composizione e sull'uso che i bambini e i ragazzi ne fanno.

Le bombolette di stelle filanti sono composte da un materiale plastico sintetico. Di solito si tratta di un polimero (poliuretano) disciolto in un solvente (generalmente cloruro di metilene) molto volatile e sotto pressione che, al contatto con l'aria, si dissolve. Tuttavia, la "ricetta" è custodita gelosamente dalle case produttrici, per difendere il loro profitto.

Joe Schwarcz, nel suo libro "Benzina per la mente. Tutta la chimica intorno a noi" (Edizioni Dedalo 2010), spiega il funzionamento delle stelle filanti in spray.
Il freon, una sostanza chimica gassosa, viene utilizzato come solvente e propellente. "Originariamente si usava un tipo di freon che ora è proibito, a causa dei suoi effetti distruttivi sullo strato d'ozono dell'atmosfera. Oggi i produttori hanno aggirato l'ostacolo sia mettendo a punto nuovi tipi di freon, che non sono più dannosi per l'ambiente, sia usando idrocarburi derivati dal petrolio come solventi, i quali però hanno il problema di essere infiammabili."

Il problema dell'infiammabilità delle stelle filanti spray è stato sollevato anche dal Ministero della Salute che lo scorso anno ha pubblicato un opuscolo sui rischi legati ai gadget e ai vestiti di carnevale. L'invito del Ministero è quello di acquistare prodotti che riportino il marchio CEE, che è garanzia di qualità e conformità alle leggi europee.

Quindi il sindaco di Fano ha proibito le bombolette perché "contengono clorofluorocarburi, che emettono sostanze schiumogene e filanti che arrecano fastidio e risultano potenzialmente pericolose in quanto contengono anche gas facilmente infiammabile."

Ma tornare a coriandoli e stelle filanti di carta non è meglio?

 

Di Cristiana Calilli

Cento per cento Mamma

 

Immagine di Ilaria e dintorni

timezone=0

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.