Martedì, 19 Novembre 2013 00:00

10 motivi per cantare con i bambini

By

Cantare delle canzoncine o delle filastrocche ai bambini può essere molto utile.

Molte delle canzoni e delle filastrocche per bambini che conosciamo fanno parte della nostra storia, del nostro passato ma nonostante ciò rimangono sempre attuali, divertenti e i bambini le adorano.
Creano un legame affettivo tra chi le racconta e i piccoli che le ascoltano. Si Imprimono nella loro memoria per sempre e il valore educativo di ciò che si trasmette è sorprendente!

Ma non solo… esperti nello sviluppo infantile hanno scoperto che se un bambino conosce 8 filastrocche a memoria entro i 4 anni imparerà a leggere molto bene entro gli 8 anni e prima dei compagni!*
 *[Fox, M. (2001). Reading Magic. San Diego, CA: Harcourt.]

10 buoni motivi per cantare con e per i bambini

  1. Cantando i bambini imparano a esprimere sentimenti, a conoscere sé stessi, a essere creativi e così facendo scoprono il mondo che li circonda. I bambini cantano in culla ancora prima di parlare e sono in grado di raccontare una storia scorrendo un libro illustrato prima ancora di poterlo leggere!

  2. Cantare assieme tra le mura domestiche crea un senso di protezione e di appartenenza e la voce della mamma ha il potere di conciliare il sonno, calmare un bambino impaurito, arrabbiato o frustrato.

  3. Il canto allontana la noia, trasforma qualsiasi cosa voi stiate facendo in divertimento e (provare per credere) permette di catturare l’attenzione quando il piccolo non vuole ascoltare le parole!

  4. Mentre cantano o recitano una filastrocca, i bambini sviluppano capacità linguistiche, self-control, concentrazione e memoria nonché coordinazione motoria grazie ai movimenti richiesti dal testo e dal ritmo.

  5. Canzoni e filastrocche raccontano una storia con un inizio, un percorso e una fine. In questo modo i bambini imparano che gli eventi si succedono in una sequenza definita e possono per tanto crearne delle loro.

  6. Sono ricche di linguaggio figurato (“ci sono due coccodrilli” o “Here we go round the mulberry bush”) che promuove l'immaginazione in un’era dove l’immaginazione è sovrastata da televisione, computer, videogames e impegni continui.

  7. Introducono la grammatica, la storia, la matematica, la geografia, la scienza e la recitazione.

  8. Permettono di imparare una lingua straniera senza troppi sforzi!!

  9. Per la loro brevità e semplicità le filastrocche diventano le prime frasi di senso compiuto e spesso sono popolate di termini che i bambini non imparerebbero altrimenti nel linguaggio di ogni giorno (la lavanderina in “la bella lavanderina”; o in inglese fetch and pail in “Jack and Jill went up the hill to fetch a pail of water”).

  10. Le filastrocche più divertenti  sono in grado di sviluppare il senso di humor e di complicità.

Dai al tuo bambino un ricco repertorio di canzoni e filastrocche e non si sentirà mai solo perché cantare è gioia pura, da soddisfazione ed è un atto d’amore verso noi stessi e tutto ciò che ci circonda.

 

IL CANTO INSEGNA MOLTO PIU' CHE LA MUSICA

Marina Brognoli
www.songsinthebox.com

 

Immagne: Camknows on Flickr.com

Barbara Lamhita Motolese

Amo l'innovazione in tutti i campi, e come mamma mi sono scoperta innovativa facendo scelte del passato!
Vivere la mia genitorialità ricercando la coerenza con il mio sentire e con il mio pensiero, mi ha portato a esperienze poco comuni e molto felici: il parto in casa, il co-sleeping, il babywearing, e l'homeschooling... per citarne alcune.
Sono un'appassionata custode della nascita e una meditatrice assidua.
Ho dato vita a GenitoriChannel.it per coniugare la mia passione dei temi genitoriali con quella per il web.

Articoli correlati (da tag)

  • Cantando si impara l'inglese Cantando si impara l'inglese

    Come imparare una lingua straniera semnplicemente cantando.

  • Una coccola per insegnare l'inglese Una coccola per insegnare l'inglese

    Ci sono svariati momenti in cui è possibile introdurre l’inglese nelle routines del bambino piccolo, legandoli alla pappa, alla pulizia, al sonno....tuttavia si può utilizzare l’inglese anche solo per giocare insieme e coccolarsi.

    Tra i giochi che io e i miei bambini preferiamo ci sono quelli che prevedono il solletico e le dita (classicamente, indice e medio) che come due gambette corrono sulla pancia e le braccine. Una delle filastrocche tradizionali inglesi che si possono introdurre con questi giochi è “Round and round the garden”, le cui parole sono:

  • Piccoli gesti per insegnare l'inglese ai nostri bimbi Piccoli gesti per insegnare l'inglese ai nostri bimbi

    L'essere umano è un animale straordinario, e la cosa più straordinaria che abbiamo è la capacità di imitare, imparare e comunicare. Il bambino piccolo, anche neonato, ha possiede in sommo grado queste capacità. la capacità di comunicare, verbalmente e non, è ciò che ha decretato il successo della nostra specie, pertanto non deve stupire che sin dalle nostre prime settimane siamo "programmati" per assorbire i rudimenti della comunicazione.

Aggiungi commento


© 2018 Your Company. All Rights Reserved. Designed By Tripples

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.