Lunedì, 18 Febbraio 2013 13:24

Le bomboniere solidali di Save the Children

By

Nelle ricorrenze religiose - Battesimo, Comunione e Cresima per quanto riguarda i bambini - è tradizione regalare agli invitati un ricordo della giornata, una bomboniera con la quale si ringrazia della presenza e della vicinanza in un momento importante per la famiglia.

L'origine di questa tradizione è antecedente al XVIII secolo, periodo di comparsa della parola francese "bombonnière" (=porta bon bon).

Da sempre la valenza era di buon auspicio, benaugurale.

Negli ultimi anni si è sviluppata una nuova tendenza, che ha come obiettivo quello di compiere un gesto concreto nei confronti di chi sta peggio di noi, per ricordare un evento importante per noi realizzando qualcosa di utile per gli altri.

Molte bomboniere sono state sostituite da donazioni a ONLUS o enti religiosi, ma spesso gli invitati non apprezzano la totale mancanza di un piccolo ricordo dell'evento.

Così sono nate iniziative lodevoli come quella di Save the Children, che propone le Bomboniere Solidali. Sacchettini, scatoline o pergamene per comunicare a parenti e amici che la tradizionale bomboniera si è trasformata in un aiuto concreto ai bambini.

Save the Children utilizza i fondi raccolti tramite le bomboniere solidali per sostenere in tutto il mondo progetti a difesa dei diritti dell'infanzia nei settori della salute, dell'educazione, della protezione dallo sfruttamento e dall'abuso.

Scegliere questo tipo di bomboniere può davvero essere un gesto di celebrazione concreta che riverbera la nostra gioia per quell'evento su bambini e famiglie che possono davvero trarne beneficio.

 

Di Cristiana Calilli
Cento per cento Mamma

Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.