timezone=0

timezone=0

La nausea è uno dei primi sintomi della gravidanza, che in molti casi rappresenta il campanello d'allarme che permette alla futura mamma di scoprire di essere incinta. Si sviluppa dalle prime settimane di gestazione ed è la manifestazione con la quale il corpo si tutela dall'eventuale assunzione di una quantità troppo elevata di cibo durante questa delicata fase.

Per combattere la nausea, molte donne provano rimedi della nonna, che si dimostrano più o meno utili a seconda dei casi.

Vediamo quali sono i rimedi più comuni ed efficaci.

Domenica 16 dicembre 2012 Torino diventerà il teatro di una grande festa per gli orsetti - e anche per i bambini!

Quest'anno Torino è la Città del Natale, con feste, celebrazioni e appuntamenti legati al tema del Natale, con eventi quotidiani in giro per la città che scandiscono i giorni dell'avvento e ci conducono al Natale.

Le Luci d'Artista fanno da cornice a spettacoli di teatro a cielo aperto, a trenini che permettono di muoversi per il centro della città, a sculture di ghiaccio che popolano le piazze, a fiabe messe in scena per i bambini, a una pista da sci in cui i maestri danno lezioni gratuite ai piccoli, a patinoire sotto il cielo di Torino...

In partenza per qualche giorno in montagna? Natale e Capodanno sono i ponti giusti per concedersi un po' di relax sulla neve e - perché no - far provare l'ebbrezza della velocità sugli sci ai bambini.

La vacanza potrà essere degna di questo nome solo se partiremo molto organizzati, cercando di non dimenticare l'occorrente per far star bene i bambini - e di conseguenza anche noi!

Vediamo insieme quali sono gli indispensabili da mettere in valigia.

La melagrana, il frutto del melograno, è da sempre associato associato alla ricchezza e alla fertilità. Tipicamente è presente sulle nostre tavole nel periodo delle feste natalizie per il suo simbolismo e per il colore rosso rubino che lo caratterizza, inoltre è un tipico frutto dell'inverno.

Ma da dove derivano questi significati e come può essere utilizzato nelle pietanze festive?

I bambini, tra loro, litigano. Chi ha più di un figlio osserva ogni giorno le dinamiche di gioco e di relazione tra fratellini, che comprendono anche delle fasi di litigio, in cui ognuno cerca di affermare la propria superiorità sugli altri o di far valere quelli che crede essere i suoi diritti.

Così le liti sono all'ordine del giorno, con spintoni e urla che si susseguono.

Noi genitori abbiamo spesso l'istinto di intervenire per sedare la rissa o proteggere il più debole o il più piccolo.

Nella mia esperienza, ho capito che le mie figlie hanno bisogno di trovare un loro equilibrio, che permetta a entrambe di capire fin dove posso spingersi, dove finisce la propria libertà e quali sono i comportamenti che infastidiscono l'altra. Con un metodo del tutto empirico ho capito che un rapporto profondo si basa su radici solide, che passano anche attraverso il litigio.

La frutta secca, segno di prosperità e simbolo benaugurante durante le festività natalizie, si può utilizzare per arricchire piatti e creare pietanze originali e gustose.

Ogni qualità di frutta secca ha proprietà benefiche specifiche. Gli unici accorgimenti da tenere a mente riguardano le allergie - la frutta secca è in generale un alimento fortemente allergenico - e le quantità - si tratta di cibi molto calorici.

Iniziate a pensare alla tavola per le feste? A completare l'atmosfera natalizia di allegria è senza dubbio il centrotavola, una composizione che riprende i colori del tema scelto e che ravviva l'ambiente.

Centrotavola con la frutta secca

Holiday-Craft-Topiary-Ball-mdn

La frutta secca è benaugurante e si è soliti mangiarla durante i pranzi o le cene natalizi. Nel centrotavola di Woman's Day i pistacchi sono colorati di rosso e incastonati a costruire una palla floreale.

 

albero cioccolataefrutta www foodbeam com

Un goloso albero di cioccolato e frutta secca, sistemato al centro del tavolo, crea la giusta scenografia al nostro pranzo e funge da dessert d'eccellenza. La ricetta è di 100 piatti.

 

adventni vencki8

Le candele illuminano la tavola imbandita e ricordano l'avvento, la frutta secca è benaugurante e la cannella profuma l'ambiente: un centrotavola completo e allusivo, un bel modo di festeggiare il Natale. La ghirlanda fa parte di una raccolta di lavoretti di Casa Trend.

 

Centrotavola con il pane

centrotavolarose

 

Il centrotavola si mangia! Un cespuglio di erbe aromatiche con delle rose di pane inserite tra i rametti, di Sale e pepe quanto basta.

 

Schermata 11-2456262 alle 15.52.02

 

Gli alberelli di Natale decorano il tavolo e durante il pasto possono accompagnare le pietanze. Questa è la magia del pane di Cindystar.

 

piatto-pronto-grissini-bicchiere-crema-centrotavola-nastri-lettera-natale-decorazione dettaglio ricette slider grande3

Grissini e salsine con cui assaggiarli: un centrotavola che aiuta a spezzare il languorino che si ha quando ci si siede a tavola, con lo stile tipico di Donna Moderna.

 

Centrotavola di frutta e verdura

 

albero natale decorazini2

Gli alberi di Natale realizzati con fette di verdure o frutta sono un'idea originale di Io vivo a Roma.

 

SDC12029

Come centrotavola le foglie esterne della verza, arricchite da una candela natalizia. Il progetto è di Silvia ai fornelli.

 

piatto-pronto-decorazione-con-alimenti-centrotavola dettaglio ricette slider grande3

Una tavola essenziale e colorata con al centro l'alberello di cruditè di Donna Moderna: un successo assicurato per la vista e il palato!

Altre idee di alberelli di Natale mangerecci su Facebook:

 

solo verdure su Diario di Naturetica

centrotavola verdura

Solo frutta golosa per l'albero su  Baby Shower Party

centrotavola frutta

E il tagliere rustico La piccola bottega delle idee:

centrotavola con formaggio

 

E per finire

 

centrotavola con arance

Una serie di idee centrotavola con arance impreziosite da chiodi di garofano, anici stellati rami di pino e pigne, per dare colore e profumo alla tavola, un progetto visto su Psicoalimentarsi e curarsi naturalmente, sempre su Facebook

 

Di Cristiana Calilli

Cento per cento Mamma

La cera d'api, preziosa sostanza prodotta dalle api in una breve fase della loro vita, è un componente ricco di sostenze utili al benessere. Viene estratta dagli alveari e immersa in acqua calda per renderla lavorabile e serve per realizzare candele e oggetti in cera.
In questo articolo vi raccontiamo le sue proprietà, come e dove acquistarla e come realizzarne delle candele. 

Gli utilizzi della cera d'api

Rispetto alla paraffina o alle cere sintetiche, di cui oggi si fa un largo uso, la cera d'api ha proprietà benefiche e non rilascia sostanze tossiche nell'ambiente.

In aromaterapia le candele in cera d'api sono usate per il loro effetto che deriva principalmente dalla presenza di propoli.

Inoltre, per le sue caratteristiche, la cera d'api è utilizzata nell'industria cosmetica, come ingrediente primario di creme e unguenti.

Le decorazioni fai da te si possono anche realizzare con materiali di riciclo e in poco tempo.

Nella notte tra il 12 e il 13 dicembre in molte città italiane i bambini aspettano l'arrivo di Santa Lucia, che porta i doni a coloro che sono stati bravi. Anche nei Paesi Scandinavi la Santa è festeggiata come emblema della luce che ha il sopravvento sul buio.

La storia

La leggenda vuole che Lucia sia vissuta verso la fine del III secolo d.C., in Sicilia, erede di una delle famiglie più in vista di Siracusa.

In seguito ad un miracolo occorso alla madre malata, Lucia decide di non rispettare la promessa di matrimonio fatta dalla propria famiglia ad un giovane patrizio e di cedere i propri beni ai poveri.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.