4 ragioni per non usare il seggiolino in auto

Esistono delle valide ragioni per non utilizzare i seggiolini in auto con i bambini? Io ne ho trovate 4.

  1. Scommettiamo che.
    Magari non sei uno da poker on line o gioco del lotto, perché non hai mai tempo di passare dal tabaccaio, ma ti piacerebbe sperimentare quel senso di euforia dell'all-in, o del “mi gioco tutto sul rosso” alla roulette. 
    Ecco, molto più comodamente, puoi decidere di fare una scommessa sulla vita di tuo figlio e farti il tragitto casa-scuola senza seggiolino; per dare un po' di pepe alla cosa, fatti anche un selfie mentre tu guidi e lui salta sul sedile davanti.

  2. Metti te stessa al centro.
    Questa la dedico soprattutto alle mamme: per una donna è importante prendersi cura di sé e mettere se stessa davanti a tutto ogni tanto. In genere è difficile, ma almeno in auto: tu metti la cintura di sicurezza, e che gli altri girino senza. Ecchecavolo!

  3. Un po' di libertà.
    Sti bambini, poveracci, sono sempre costretti: spazi piccoli, non fare questo, non fare quello. Ci sono momenti in cui è giusto educarli alla libertà. Ovviamente non quando vogliono salire sull'albero nel parchetto davanti alla scuola, che non si fa e non sta bene, è meglio trovare occasioni dove esercitare la libertà senza giudizio può insegnare loro qualcosa sul valore delle regole. In auto per esempio, basta cinture e seggiolini, un po' di sana libertà.

  4. Revival dei bei tempi andati.
    Questa la dedico ai poveri nonni, perché i figli (anche se sono diventati genitori) hanno sempre ragione loro, ma dimenticano chi li ha cresciuti... insomma, quando eravamo piccoli mica c'erano i seggiolini, le cinture e tutte queste paturnie, eppure siamo cresciuti così bene. Mi sa che era meglio quando si stava peggio e si fumava nei cinema o in aereo, per dire...

Ci riflettevo alcuni giorni fa durante un incontro di lavoro con Bebé Confort in cui il responsabile della linea seggiolini ci raccontava che lo scorso anno sono morti a causa di incidenti stradali 40 bambini (un numero piccolo, però è molto più probabile questo che non vincere alla lotteria di capodanno), sono rimasti feriti più di 1200 bambini, il 50% degli incidenti di auto avviene in ambiente urbano... così mi sono detta: “ma allora ci sarà un motivo per cui quasi la metà dei genitori (e dei nonni) non usa seggiolini e cinture di sicurezza per i figli quando, ad esempio, li accompagna a scuola o agli sport il pomeriggio” ed ecco che sono riuscita a trovarne almeno 4 a mio avviso degne di nota... che siano valide beh, è una questione di percezioni immagino.

Se la validità di queste ragioni per te scricchiola, forse ti trovi di più tra le ragioni che espongo sotto, che però, ti avviso, non reggono.

  1. I seggiolini sono scomodi e difficili da mettere

    Ci sono molti modelli di seggiolini in commercio. 
    Quando lo acquisti, per prima cosa scegli i modelli che hanno le migliori prestazioni nei crash test, perché il seggiolino serve a proteggere la vita dei bambini, poi scegline uno semplice da montare e in cui è semplice mettere il bebè. Adesso, ad esempio, esistono dei seggiolini che si girano verso la portiera per consentire di mettere e togliere il bebè con agio, e poi si girano nel senso di marcia quando il bebè è a bordo. 

                                  axissfix

    Il sistema di fissaggio isofix poi consente di agganciare il seggiolino in un attimo. 
    ISOFIX è un sistema di fissaggio internazionale standardizzato. Tutte le nuove auto dal 2006 sono dotate di agganci ISOFIX, ma non tutto il parco auto attualmente circolante li possiede. Inoltre nel caso di seggiolini isofix con piede di supporto potrebberò esseci problemi di incompatibilità con l'auto. Per questo è sempre meglio controllare la lista compatibilità.

  2. Se faccio un tragitto breve è più il tempo che passo a metterlo sul seggiolino che quello che passo in auto.

    Allora forse dovresti andare a piedi.

  3. Ma lui/lei non ci vuole stare.

    Se lui/lei è un neonato, hai la mia comprensione, vai al punto 4. Se non è più un neonato allora fatti un esame di coscienza e procedi pure con i sensi di colpa, perché è colpa tua: non sei stato abbastanza serio da passare il concetto che per nessun motivo si può viaggiare senza seggiolino (o senza cintura quando sono più grandi).

  4. Sul seggiolino piange e sbraita tutto il tempo

    Se è un/a neonato/a hai tutta la mia comprensione, perché alcuni lo fanno e non è vero che poi si addormentano o smettono, sono perfettamente in grado di disperarsi per 3 ore filate, lo so per prova provata. L'unica cosa che posso dire è: poi passa. Non sarà così per sempre, arriva un momento che si calmano e riescono a sopportare di viaggiare sul seggiolino. 
    Sarò onesta, fino a quel momento, purtroppo, c'è molto poco che si può fare. Potete solo mettere in conto che la durata del viaggio sarà molto più lunga, perché vi dovrete fermare mille volte, farle fare mille poppate e magari anche rinunciare a una serie di escursioni in auto per un po'... l'occasione giusta per pianificare viaggi in aereo verso splendide mete?

  5. I seggiolini sono costosi mica posso averne uno per ogni auto

    Si, devi! Se non puoi permetterti di acquistare un seggiolino per l'auto dei nonni, del papà e della mamma, chiedi, chiedi, chiedi. I bambini crescono e chi ha i figli alle medie probabilmente ha ancora un seggiolino che non usa più in garage che è felice di regalare. Oppure acquista l'usato, solo fai molta attenzione a non acquistare seggiolini che hanno avuto incidenti, potrebbero non essere più sicuri.

  6. Ma ormai mio figlio è cresciuto gli metto la cintura non più il seggiolino

    Ok, se tuo figlio ha raggiunto 150cm di altezza
    (se è alto è verso i 10 anni) sei nel giusto. Se è sotto quell'altezza contravvieni alla legge, se è sotto i 130 cm stai rischiando che, in caso di incidente, la cintura gli procuri una lesione al collo, o peggio, se è molto piccolo, la cintura non faccia il suo lavoro di contenimento.


  7. Tanto in macchina vado piano.

    Molto bene, almeno, quando avrai messo il bebé nel seggiolino sarai più avanti nella classifica dei genitori assennati. Nel frattempo ricordati che se vai a 50 all'ora e tamponi, se tuo figlio pesa, diciamo, 15 kg (il peso di un bimbo tra i 3 e i 5 anni), è come se una persona di 45 kg arrivasse da dietro correndo e lo spingesse con forza in avanti. Se è seduto davanti (dove non deve stare) te lo ritrovi con la testa contro il parabrezza... 
    Poi ricorda che sulle strade non sei da solo, tu stai andando piano, sei sobrio e molto attento, ma quelli che guidano intorno a te vanno di fretta, magari hanno bevuto, fumato, dormito male...

5 regole da non dimenticare

  1. 3 sono i seggiolini di cui avrete bisogno dalla nascita a che diventano grandi
    Pensaci quando fai il baby shower, la lista bebé, il battesimo e i compleanni, perché il seggiolino è un regalo molto più importante di seggiolone, culletta, radioline, etc. dunque fateveli regalare anche prima del tempo e poi li lasciate li.

    Ecco cosa serve:

    - un “ovetto”, per quando è neonato, che andrà montato sempre in senso contrario a quello di marcia
    - un “seggiolino classico” per quando è un bimbetto. Adesso vi sono dei modelli fantastici, con lucine verdi che vi segnalano se l'avete montato correttamente, con sistemi che consentono di girare il seggiolino per metterci il bebè senza fare contorsionismi, con accessori per evitare di sporcare l'auto, di lavare facilmente i tessuto, etc.
    - un “seggiolino/rialzino” per quando i bimbi sono alle elementari e sono cresciuti, è il seggiolino tipo poltrona che consente al bambino di essere più alto e posizionare correttamente la cintura dell'auto
    .
  2. Mai le spalle fuori dalla cintura. 
    Se toglie le spalle dalle cinture di sicurezza, devi stringerle, perché se no è come non averle

  3. Mai avere oggetti liberi nel lunotto. 
    In caso di impatto si trasformano in proiettili letali
    .
  4. Il posto più sicuro è quello dietro in mezzo
    E' il posto più lontano dai punti di contatto, se hai 1 solo bambino, il seggiolino va posizionato proprio lì.

  5. Le cinture di sicurezza sono obbligatorie per tutti, sempre, in qualsiasi mezzo (auto, taxi, bus dotato di cinture), in qualsiasi sedile (davanti e dietro)


Bébé Confort i seggiolini con il punteggio più alto nei crash test

Se non hai ancora acquistato un seggiolino, prendi in considerazione quelli di Bébé Confort per 2 ragioni principali:

1. sono tra i più affidabili nei crash test.

Vengono prodotti in Europa e testati in un laboratorio di crash test dell'azienda sito in Francia. Non è una cosa che tutti i produttori di seggiolini hanno e questo consente loro di fare più test e test in circostanze di stress superiori a quelli previsti dagli organismi di controllo. Non è poca cosa considerando che il seggiolino deve, prima di tutto, salvare la vita a nostro figlio.

2. Sono comodi da usare e facili da posizionare.

Anche qui non è poco... chi ha già figli e ha a che vedere con i seggiolini lo sa: non sai mai come fissare il seggiolino o se il seggiolino è ben fissato.
Poi spesso serve un corso di yoga e delle sedute di crossfit per riuscire a mettere e togliere il bebè, specie se è pesante o sta dormendo e non volete svegliarlo.
Il modello AxissFix di Bébé Confort ha un sistema geniale che permette di ruotare il seggiolino per mettere e togliere il bambino con agio.

Axissfix bebeconfort

Il seggiolino 2WayPearl di Bébé Confort ha un sistema di montaggio che ti avvisa se è correttamente posizionato, le cinture di sicurezza hanno un sistema che le tiene aperte mentre vi adagi il bambino.

2wayfix bebe confort


Entrambi sono molto reclinabili, ottimo per comodi sonnellini. Hanno un sistema semplice per sfoderare la parte che più si sporca e lavarla e degli accessori che proteggono dallo sporco sia l'auto che il seggiolino stesso (ricordatevi che si sporcheranno!).

Bébé Confort garantisce i suoi seggiolini a vita. Un seggiolino top di gamma costa 450 euro, se ti sembra tanto pensa a quale telefonino hai tra le mani... quello non dura così a lungo e non salva la vita a tuo figlio.

di Barbara Siliquini
in collaborazione con Bébé Confort

bebeconfort logo 232x44

 

immagine di David Tadevosian su Shutterstock

Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole. Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Articoli correlati (da tag)

Aggiungi commento


Commenti   

Cleo
0 # Cleo 2016-11-04 00:31
Un solo appunto..
Non tutte le nuove auto dal 2006 hanno l'isofix..
Per legge solo i nuovi modelli di auto dovevano averlo da allora..
Per le altre la legge é molto più recente.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

adsense_correlati

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.