Esperienza di un papà che ha scelto di occuparsi della famiglia mentre sua moglie lavora in azienda.

I grandi progetti possono venire dalle piccole realtà. È ciò che sta accadendo a Cernusco sul Naviglio, un centro alle porte di Milano con 31.000 abitanti (fonte ISTAT 2011), in cui si è sviluppato, a partire dallo scorso anno, un piano di sostegno alla genitorialità che ha al centro il ruolo dei papà. Crescere padri, questo il nome dell’iniziativa, prevede dei gruppi di condivisione e degli incontri a tema tra papà, uno sportello a cui rivolgersi in caso di necessità e uno spazio conferenze.

Allora, dove eravamo rimasti? Ah sì! L'altra metà della mela... e dicevamo che ce ne sono di tutti i tipi, no?!

Ecco, il secondo esempio di bella metà paterna che mi viene in mente è il mio amico Luca; in realtà è l'alter ego di mio marito: compagni di squadra sui campetti di provincia – anzi, compagni di reparto, due difensori incalliti, Luca ancora di più dato che non si decide ad attaccare gli scarpini al chiodo – amici, gemelli diversi che si sono smarriti ad un certo punto della propria adolescenza (complice il trasloco di uno dei due fuori città) e ritrovati per caso, grazie a una di quelle coincidenze che fanno gridare al destino. Ma Luca non è solo l'amico storico di mio marito, è il marito della mia amica Fra (è vero, lo ammetto, la nostra amicizia è successiva alla loro, ma il tempo per noi donne non conta no?!): il moro e la bionda, la nostra famiglia allargata.

 

Che la ricetta biologica per avere un figlio comprenda un ingrediente maschile non è una grande scoperta. Sono loro, i nostri uomini, l'altra metà della mela e di mele, come sul banco del mercato, ce ne sono di tutti i tipi.

Nel mio caso, le proporzioni fisiche vogliono che sia io la metà di mio marito, non proprio la metà esatta ma quasi; e meno male che, come dice mio suocero, sono come il detersivo per lo sporco impossibile: concentrata!

 

I papà sono super, anche quando le mamme si lamentano perchè è vero che si dimenticano un sacco di cose, fanno fatica con il multitasking e hanno un punto di vista diverso, ma oggi sono tanti i papà che fanno cose davvero preziose per i loro bambini. Con questa iniziativa "Mio papà è super perchè..." vogliamo riconoscere e mettere nero su bianco tutte le cose belle che i papà fanno per i propri figli.

Dunque partecipate tutti, con il vostro blog, o via FB e twitter. Il gioco è di sbizzarrirsi nell'elencare le qualità dei papà, ma anche le loro piccole attenzioni, i gesti che li rendono speciali... 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.