Il Natale si avvicina a grandi passi. Quest'anno più che mai l'attenzione ai costi è alta e siamo tutti in cerca di una buona occasione per comprare ciò che i nostri bambini desiderano ad un prezzo abbordabile. 

Le offerte si trovano ovunque, ma online spesso si riescono a trovare regali più originali spendendo meno.

Abbiamo stilato una mappa dei negozi online in cui è possibile acquistare doni natalizi.

Vi ricordiamo un nostro articolo sull'andamento dei prezzi on line per i giocattoli nel periodo prenatalizio.

Novembre è il mese più uggioso dell'anno, che ci trasporta nel pieno della stagione fredda. 

La frutta e la verdura di stagione nel mese di novembre precorrono gli alimenti a cui ci abitueremo durante l'inverno.

Gravidanza, parto, contraccezione femminile, aborto... le donne sono davvero libere di scegliere in questo Paese "democratico"?  
Nella mia esperienza di "birth activist", di presidente di un'associazione che si occupa di questi temi (www.partonaturale.org), di depositaria si di decine di racconti e testimonianze rispondo che non è così: troppo spesso non sono libere di scegliere.

Le informazioni corrette faticano a circolare, il personale sanitario spesso non è preparato (sì, sì, sto proprio dicendo che molti ginecologhi e molte ostetriche non sanno le cose che riguardano il loro mestiere, ...non tutti eh). Ma anche le persone, "le pazienti", hanno la tendenza a non pensare più a se stesse come ai principali responsabili delle scelte o non scelte che fanno sulla loro salute.

Il commercio di giocattoli cinesi, ormai da diversi anni, ha invaso il nostro mercato. Li troviamo sugli scaffali sia di negozi, che di centri commerciali, che tra le vetrine di edicole o in mercatini.

Il vantaggio che viene offerto a noi consumatori è che questi giocattoli hanno un costo davvero molto ridotto rispetto ai nostri giochi “europei”. Ormai però avremmo dovuto già imparare che, talvolta, un costo cosi basso può nascondere problemi di illegalità, sfruttamento del lavoro ed utilizzo di sostanze nocive per la salute.

Eccoci quasi in cima (il sesto chakra e' quello situato sulla fronte, punto in cui è collocato il nostro 3° occhio, e dove le donne orientali disegnano un punto colorato).

Siamo nel regno dell'intuito, immersi nel color indaco.
Questo chakra ci parla di guardare e percepire, di andare oltre la visione ordinaria e spesso grossolana delle cose.

Spesso siamo presi nella morsa degli automatismi, spesso ci aspettiamo che accada una determinata cosa, quello che è già accaduto mille volte in passato. Così facendo proiettiamo le nostre aspettative e ci precludiamo di essere autenticamente in una relazione.
Offriamo alla vita la possibilità di sorprenderci.

Come ci aiuta il terzo occhio con i bambini: l'intuito

Questo sesto chakra ci suggerisce, anche, che possiamo informare il campo con il nostro intento. Cosa significa?
Facciamo un esempio concreto: immaginate di trovarvi in una situazione di conflitto con il vostro bambino o bambini.
Anziché re-agire, usate l'intuito: cosa vi sta mostrando? Comunicando? Usate il vostro terzo occhio che vede al di là del palcoscenico dove si svolge la scena. Andate dietro le quinte, altra prospettiva.
Potreste avere un'intuizione rispetto al problema o alla sua soluzione. Lasciatevi guidare, fidatevi.
Non abbiate aspettative, non proiettate su quel palcoscenico un film già visto perché, ricordate, state vivendo un momento unico, unico come il tempo che ci appartiene, il presente, il qui e ora.

Come ci aiuta il terzo occhio con i bambini: la nostra energia

Veniamo al campo: come sapete siamo energia, siamo tutti interconnessi, esistono i confini ma la separazione è solo apparente.
Quindi voi potete portare nel campo energetico della vostra relazione l'informazione che volete, riempiendolo con quella vibrazione.
Immaginate di essere in un campo di gramigna: se iniziate a gettarvi semi di fiori rosa e lilla, presto quel campo sarà connotato diversamente.
O ancora: se siete in un campo color marrone e voi portate del giallo, ecco che il colore cambia.
La stessa cosa la potete fare usando il vostro intento, con i vostri pensieri e le vostre emozioni.

Ritornando all'esempio di prima, seguendo l'intuito:

  • potete portare pensieri positivi nel conflitto o nella problematica, smettendo di identificarvi con essa, 
  • potete recitare un mantra, 
  • potete immaginare delle forme armoniche colorate, e fornire quindi quel tipo di vibrazione al campo energetico.

Noi mamme, poi, abbiamo un filo diretto con i nostri cuccioli, piccoli o grandi che siano. Quindi fidatevi, come mi piace dire: fatevi 'vuote' e lasciate che l'energia vi parli.

Uscite dal pensiero lineare, andate dietro le quinte. Usate l'intuito per vedere oltre.

Ricordate che il pensiero crea. E probabilmente ne avete già fatto esperienza: ci sono giorni in cui vi sentite bene, avete energia da vendere, e la vita vi restituisce il vostro buon umore.
Al contrario quando siete giù, quando vi sembra tutto grigio, le difficoltà si accavallano.
Quindi, cosa scegliete? Quali qualità? Che realtà volete creare, trasformando?
Ricordate che nulla é statico ma tutto é movimento.

 

Elisabetta Garbarini

Elisabetta tiene un percorso dedicato alla trasformazione dei conflitti tra genitori e figli a Milano,
Per sapere i dettagli: www.elisabettagarbarini.com o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Elisabetta è Scrittrice, Talent coach e Writing coach
Ha pubblicato storie per bambini: La lucciola e il vecchio contadino, Ed. Il Ciliegio, Io con voi non c'entro niente!, Ed. EdiGio e meditazioni (Armonia dei corpi, Ed. Chlorophyll). 
Lavora accompagnando le persone nei loro processi di trasformazione attraverso la parola e la scrittura, tiene corsi, seminari e cerchi al femminile.

Immagine: Aji Raja

Quando si diventa genitori si acquisiscono una serie di "poteri magici", innanzitutto c'è il corredo di poteri guaritivi-consolatori che tiriamo fuori al primo graffio, constatando con gioia che funzionano davvero! Poi c'è il potere di vedere attraverso i muri, utilissimo quando i nostri figli fanno qualcosa di...un po' fuori dall'ordinario.
Ma ci sono anche dei poteri che si sviluppano nel tempo e con la pratica, uno di questi è la capacità di trovare sempre ciò di cui abbiamo bisogno per i nostri bimbi, dal locale per la festa di compleanno al negozio di vestiti fino ad arrivare al pediatra giusto per noi.

L'infibulazione femminile è la mutilazione delle parti intime, con l'asportazione delle piccole e grandi labbra e del clitoride e la cucitura della vulva, lasciando solo un piccolo orifizio per far passare urina e sangue mestruale... 
Questa pratica da brividi, che sembra impossibile possa esistere ancora e sia mai esistita, è in realtà molto diffusa nell'Africa orientale e nonostante in molti Paesi sia vietata, in Paesi come l'Egitto e la Somalia è ancora praticata al 90%

140 milioni di bambine hanno subito questa barbarie. Due milioni sono a rischio. Queste le ultime stime dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sull'infibulazione nel mondo.

Torino si trasforma nella capitale del gusto dal 25 al 29 ottobre.

Il Salone del gusto sbarcherà anche quest'anno con il suo carico di sapori, profumi e tradizioni. Produttori, cuochi, Laboratori del Gusto, attività educative, presìdi Slow Food e per la prima volta gli incontri di Terra Madre interamente aperti al pubblico: questo è il Salone del Gusto 2012!

Per le famiglie

A volte cucinare delle cose sane, ma gustose, può aiutare a minimizzare gli sforzi e ottimizzare i tempi quando bisogna cucinare per grandi e piccini. Le ricette con le verdure sono piatti adattissimi ad essere proposti ai bimbi piccolissimi, ma anche a mamma, papà e ai fratelloni.

Questo è il caso della crema di zucca e lenticchie, una ricetta adatta per lo svezzamento, ma con aggiunta di crostini di pane o riso (magari integrale) può essere un primo molto gradito nelle cene autunnali.

"Lenticchie per lo svezzamento???" certo, perché in questo piatto utilizziamo le lenticchie rosse decorticate che sono delicate e adatte anche ai piccini. Per loro potrete aggiungere alla crema ottenuta della farina di riso o del riso bollito e poi frullato, se non sono ancora abituati alle consistenze.

Da quando mi sono avvicinata alle community di mamme in giro per il web ho capito che se c'è un argomento che trasforma immediatamente un post in un "flame" (un post infiammato!) è proprio l'omeopatia. Si creano immediatamente due fazioni opposte, quelli che difendono a spada tratta l'utilizzo dei rimedi omeopatici in qualsiasi situazione e quelli che al contrario sbeffeggiano i primi tirando in ballo l'effetto placebo e la mancanza di studi scientifici.
Io ho sempre pensato che più strumenti si hanno a disposizione in generale, meglio e più velocemente si possono trovare soluzioni ai problemi. Per questo mi incuriosisco sempre molto delle cose che trovo in rete o nei libri e credo che conoscere e sperimentare sia la prima regola per essere maggiormente liberi di scegliere.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.