La posizione sdraiata: una soluzione poco affaticante per la mamma, ideale nel caso vi siano conseguenze dolorose da post cesareo o episiotomia.

L’esperto GC: Katia Micheletti
Regia e Montaggio: Alessandro Azzarito
Produzione: GenitoriChannel2009

Ringraziamo Elena Maggiolo e la piccola Elisa

La verdura e la frutta dell'inizio dell'inverno possono essere una scoperta interessante e diventare la base per ricette golose per tutta la famiglia.

La verdura

Il radicchio, il cardo, le cime di rapa, gli spinaci, il cavolfiore, i broccoli, i cavolini di Bruxelles, le coste, i crauti, il finocchio, il porro, il rafano, il ravanello, il sedano, il topinambur e la zucca.

Uno degli impegni del mese è sicuramente l'acquisto dei regali di Natale, mai come quest'anno molte persone si stanno chiedendo cosa poter regalare per soddisfare il gusto di donare qualcosa di bello ai propri familiari e amici ma allo stesso tempo evitare di sperperare denaro in oggetti inutili che finiranno presto nell'immondizia. Ecco qualche suggerimento che abbiamo raccolto, non mancate di aggiiungere i vostri nei commenti!

Il Philadelphia, il più noto dei formaggi spalmabili in commercio, si prepara facilmente in casa, senza aggiungere conservanti o prodotti chimici. Con pochi ingredienti e un po' di pazienza è possibile creare un formaggio perfetto per le merende dei bambini o per le molte ricette in cui compare.

Ingredienti:

  • 500 gr yogurt intero bianco non dolcificato;
  • 1 cucchiaino di sale raso;
  • 1 canovaccio pulito, lavato senza l'ammorbidente;
  • un po' di spago;
  • una ciotola profonda;
  • un cucchiaio di legno.

 

Procedimento:

Amalgamate allo yogurt il cucchiaino di sale. Aprite il canovaccio sopra la ciotola e versatevi dentro il composto.

foto 8

Chiudete il canovaccio con lo spago e appendetelo al cucchiaio di legno appoggiato al bordo della ciotola.

foto 7

Il "sacchettino" con dentro lo yogurt deve penzolare nella ciotola, in modo che il siero in esso contenuto possa sgocciolare.

Lasciate sgocciolare per 24 ore in un luogo fresco e, una volta aperto il canovaccio, il Philadelphia homemade sarà pronto. Mescolatelo con un cucchiaino e conservatelo in frigo.

 

Esiste anche la versione vegana, cioè con yoghurt vegetale, ecco la ricetta:

 

 

Di Cristiana Calilli

Cento per cento Mamma

E' successo. Lo scorso weekend siamo andati con i bambini a G Come Giocare, la fiera del giocattolo, a provare, fra gli altri il Wonderbook.

Il Wonderbook, ma un po' ve ne avevo già parlato, è un gioco interattivo di Play Station, che consente a chi gioca (stavo per scrivere “al bambino”, ma mi sono frenata... perchè so già che mio marito sarebbe in prima fila!) di “entrare” virtualmente nel video game e raccogliere rane velenose, piante magiche ed altre diavolerie (il setting era quello di Harry Potter). Il Wonderbook, insomma, ti permette di entrare “fisicamente”, tipo ologramma, nella storia fantastica del gioco, muovendo le mani che impugnano uno stick, proprio sopra ad un “libro” fatto di cartoncino e tecnologia.

Profumo di cannella, di legno e di neve. Una giornata di sole dopo una nevicata abbondante rende le montagne di un bianco abbagliante. Il freddo pungente si combatte con cioccolata e the caldi, i cui odori si mischiano ai dolci della tradizione altoatesina. 

Una gita ai mercatini di Natale di Merano è stata l'occasione per vivere la magia del Natale e immergersi nell'atmosfera festante della ricorrenza che più amo.

Il viaggio è stato lungo e faticoso - consiglio di servirsi degli autobus che vengono organizzati dai tour operator e di fare quest'esperienza con bambini sopra gli 8 anni che possano reggere molte ore di pullman.

La passeggiata all'interno del mercatino ci ha regalato idee per le decorazioni natalizie fai da te, qualche regalino che negli anni ci ricorderà del nostro viaggetto e una giornata particolare che di sicuro non cancelleremo in fretta dalla nostra memoria. 

Il 6,9% dei bambini nasce prematuro, ovvero prima della 37° settimana di gravidanza, secondo i dati diffusi dalla Società Italiana di Neonatologia (SIN) in occasione della Giornata Mondiale del Neonato Prematuro, il 17 novembre.

La maggior parte di questi neonati nasce dopo la 32° settimana mentre il 2% nasce prima di questo periodo cruciale dello sviluppo del feto. I dati diffusi registrano che la mortalità in caso di parto prematuro si aggira intorno al 10% per i bimbi nati dopo la 30° settimana e tra il 30 e il 35% per i nati prima.

Le cause della prematurità neonatale

A che punto sono i vostri acquisti di Natale? Sieti di quelli che partono a fare acquisti dall'estate, o siete quelli che sono ancora in giro per negozi il 24? Scommetto che un sacco di voi fanno acquisti di Natale on line.
Ma lo sapete che questi sono tra i giorni più cari per gli acquisti? Forse conviene aspettare a fine mese...

Personalmente sto scoprendo negli ultimi tempi quanto sia fenomenale il web, soprattutto per i ragali dei bambini: per loro sai già su cosa puntare, in genere i nostri figli hanno le idee chiare e lo shopping on line consente di fare l'acquisto senza stress, spesso risparmiando, grazie ai portali di comparazione prezzi.  Così, dai videogiochi, alle bambole più classiche, alle costruzioni, lo shopping on line è senza stress e anticrisi, almeno nella mia esperienza.

Quante volte mi è capitato di rimanere sconcertata di fronte all'aggressività di un genitore verso suo figlio al supermercato, ad una fiera, per strada, fuori da scuola...quante volte forse avrei avuto anch'io bisogno di una parola di conforto o di comprensione in momenti in cui ho perso la pazienza con i miei figli. Questo articolo di Jan Hunt è stato per me illuminante, intervenire in difesa di un bambino in luogo pubblico è non solo una cosa giusta e buona ma quasi doverosa! E ciò non implica un giudizio di merito sul genitore ma una grossa capacità empatica che si può sviluppare solo con l'esercizio.

 ***

Siamo abituati a pensare che una sculaccata, un buffetto, una "sana sberla" siano appunto salutari, come nell'immagine di questo articolo che recita "Devi essere crudele per essere buono", ma se fossimo noi a ricevere un gesto del genere, non dato per scherzo, ma perchè "non abbiamo fatto le brave, o i bravi" come genitori, come persone, penseremmo che sia un modo efficace di portarci sulla retta via?

Leggiamo questo interessante contributo di Alice Miller, psicoanalista e ricercatrice nell'ambito dell'infanzia, ha scritto nuemrosi libri e articoli con l'intento di dimostrare che gli abusi sui bambini producono non solo bambini infelici e disturbati, adolescenti distruttivi e genitori maltrattanti, ma anche una società disturbata che funziona spesso in modo estremamente irrazionale.

 

Perché le sculacciate, gli schiaffi e altri tipi di botte, apparentemente inoffensivi, come gli schiaffetti sulle mani di un bambino, sono pericolosi?

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.