Lunedì, 30 Agosto 2010 00:00

Menu a km zero nelle scuole

By

La Coldiretti festeggia l'arrivo nelle scuole del "menu' a chilometri zero". A mensa saranno serviti piatti equilibrati utilizzando varieta' stagionali e proposte regionali.

La novita' - precisa la Coldiretti - e' contenuta nelle linee guida per la ristorazione scolastica fissate dal ministero della Salute. Dunque dolci arance in Sicilia, mele nel Veneto o mandarini in Basilicata per fare qualche esempio.

Noi genitori non possiamo che esserne felici: meno inquinamento nei lunghi trasporti, maggiore qualità e minori costi, e una buona educazione alimentare ai bambini... non sarebbe male che anche i supermercati cominciassero ad avere un'offerta a km zero, con segnalazione dei prodotti di stagione. Ormai nessuno sa più qual è la stagione delle zucchine, dei finocchi o dei cetrilioli, tanto per citare alcuni comuni ortaggi.

Accolte dunque con soddisfazione le Linee guida del ministero della Salute per la refezione scolastica, soprattutto nel passaggio che prevede "l'elaborazione di piatti secondo i principi di un'alimentazione equilibrata, ma anche considerando la varieta' e la stagionalita' dei cibi, utilizzando anche proposte di alimenti tipici della regione di residenza, per insegnare ai bambini il mantenimento delle tradizioni". Ora speriamo che siano seguite.

L'importante novita' contenuta nel vademecum "contribuisce ad arricchire e qualificare l'offerta delle mense", e favorisce "la conoscenza e l'integrazione nei propri territori di residenza delle nuove generazioni di vecchi e nuovi italiani.

"La Coldiretti e' anche impegnata promuovere il progetto educazione alla 'campagna amica' nelle scuole, con la firma di un protocollo con il ministero della Salute per recuperare, soprattutto nelle giovani generazioni - dice la federazione agricoltori che ha lavorato per questo risultato - i principi della tradizione, della sana alimentazione, della stagionalita' dei prodotti e della realta' territoriale, per valorizzare i fondamenti della dieta mediterranea e ricostruire il legame che unisce i prodotti dell' agricoltura con i cibi consumati ogni giorno".

fonte: ADNKronos

immagine: www.cavarzere.it

Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.