Mercoledì, 01 Ottobre 2014 00:00

Imparare divertendosi #DisneyEnglishIT

By

 Risorse per insegnare l'inglese ai bambini anche in TV.

Ormai l'inglese è diventata la lingua con cui comunicare in quasi tutto il mondo, anche nelle zone in cui prevalgono le lingue spagnole o quelle asiatiche, l'inglese è un passe-partout da utilizzare non solo per viaggiare ma anche per lavorare e studiare.

Poche settimane fa una coppia di olandesi in visita in Italia mi ha raccontato di come siano rimasti sconvolti dal fatto che in pieno centro a Milano e a Torino hanno trovato pochissime persone in grado di comprendere semplici domande in inglese, e sono rimasti ancor di più sconvolti quando ho spiegato loro che quando noi adulti di oggi andavamo a scuola l'inglese non era materia di insegnamento almeno fino alle scuole medie e non in tutte le scuole superiori, perciò la maggior parte degli italiani sopra i 35 anni hanno studiato inglese solo per qualche anno.
Molti hanno cercato di rimediare da adulti a questa mancanza con corsi full-immersion o vacanze studio ma con sforzi molto maggiori perchè la facilità di apprendimento che c'è nei primi anni purtroppo poi si perde.

Per fortuna ora le cose sono cambiate e già all'asilo spesso vi è un primo avvicinamento con giochi e canzoni per poi iniziare lo studio vero e proprio con l'inizio della scuola primaria.

Ma una lingua non può essere solo studiata sui libri, va parlata, ascoltata, agita, vissuta. Spesso essendo una materia di scuola i bambini la rifiutano a priori, anche perchè, diciamocelo, l'inglese non ha praticamente neanche una parola simile all'italiano, all'inizio va fatto proprio un lavoro di memorizzazione che può risultare noioso.

Credo che sia fondamentale, se vogliamo veramente che i bambini si appassionino allo studio dell'inglese, e più in generale alle lingue straniere, cominciare con un approcio ludico che permetta di associare il divertimento all'apprendimento. 

Oggi vi diamo alcuni spunti e consigli per rendere l'apprendimento dell'inglese piacevole e più immediato. Per i lettori che hanno SKY segnaliamo il fantastico canale Disney English con una nuova serie studiata per l'apprendimento dell'inglese dei più piccoli che a casa nostra ha passato a pieni voti il vaglio della nostra seienne. Da noi la TV si guarda solo in certi orari, ma se vogliono guardare Disney Eglish allora si deroga! :-)

Alcuni consigli e risorse da cui attingere:

Canzoni

La musica è una delle risorse più efficaci, cantando spesso canzoni semplici con termini ricorrenti (per es. i numeri, gli animali, i cibi, ecc), i bambini memorizzano senza accorgersene tanti termini che poi verranno loro utili quando inizieranno a creare le prime frasi.
Ci sono anche molte canzoni che hanno la stessa melodia sia in italiano che in inglese, per esempio "La vecchia fattoria" è simile a "Old Mac Donald", oppure "Se sei felice" è simile a "If you are happy", così sarà facile associare già la traduzione delle parole.
Utilissime anche le canzoni che permettono di associare i movimenti del corpo alle parole, come "Head, shoulder, knees and toes" in cui per ogni parola viene toccata la corrispondente parte del corpo.

Giochi di movimento

Sempre per facilitare la memorizzazione evitando la noia, si possono adattare o creare diversi giochi di movimento, da fare con gli amichetti o anche solo con i fratelli, per esempio "Strega Toccacolore" in cui però naturalmente i colori siano nominati in inglese, sicuramente basteranno pochi giri perchè i bambini comincino a ricordare tutti i colori e corrano veloci per non farsi prendere dalla strega.
Potete anche esercitarvi nei numeri contando i passi avanti e indietro che i bambini devono fare, oppure nei nomi degli animali con il gioco del mimo, mimate un animale e i bambini devono indovinare l'animale e dire il nome in inglese o viceversa voi dite il nome di un animale in inglese e i bambini lo devono imitare.
Questi giochi presuppongono una conoscenza minima dell'inglese da parte di chi guida il gioco.

Lavoretti

Se uno dei genitori (o zii volenterosi) conosce bene l'inglese, si possono usare i lavoretti per imparare altre semplici parole in inglese (forbici, colla, foglio...) oppure le azioni (tagliare, incollare, colorare...)
Parlate scandendo bene le parole e ripetendole più volte ma senza tradurre il loro significato in italiano, i bambini intuiranno il significato guardando l'oggetto che prendete in mano o l'azione che state svolgendo.

Giochi da tavola

Il classico gioco dell'oca può essere declinato in mille modi per imparare molti vocaboli nuovi. Sarà sufficiente cercare sul web la tavola che ci piace di più o quella relativa all'argomento prescelto (cercate "board" e l'argomento che vi interessa), stamparla, e trovare un dado e qualche segnalino.

Anche il memory è molto adatto per memorizzare facilmente i vocaboli, i bambini si divertono a trovare le coppie e associando un disegno al nome  utilizzano la memoria visiva che è molto più efficace.

I video e la TV: #DisneyEnglishIT, canale 619

Se avete SKY, il canale 619 è una risorsa utile e preziosa. Da quest'estate Disney ha lanciato il nuovo programma Disney Eglish che è un vero e proprio corso di inglese dedicato ai bambini dai 4 agli 8 anni.

Il corso è strutturato in episodi di circa mezz'ora ciascuno, sfrutta molto la memoria visiva in modo da essere adatto anche ai bambini che ancora non sanno leggere. Oltre ai personaggi Disney che già i bambini conoscono (La Casa di Topolino, Little Einsteins e L’Agente Speciale OSO), in studio saranno anche presenti bambini madrelingua che  interagiscono tra loro in sketch utilizzando le nuove parole e i temi della puntata.

Al termine della puntata c'è uno spazio musicale che ricapitola le espressioni e le parole imparate e un approfondimento sulla fonetica per imparare i suoni delle parole inglesi che non sono presenti nella nostra lingua.

La modalità è accattivante perché utilizza una grafica semplice e colorata, i personaggi Disney tanto amati da grandi e piccini e una metodica semplice da seguire.

Se non avete SKY potete guardare una pillola per ognuna delle diverse puntate sul sito dedicato www.DisneyEnglish.it 

 Barbara Motolese e Barbara Siliquini

In collaborazione con Disney

Barbara Lamhita Motolese

Amo l'innovazione in tutti i campi, e come mamma mi sono scoperta innovativa facendo scelte del passato!
Vivere la mia genitorialità ricercando la coerenza con il mio sentire e con il mio pensiero, mi ha portato a esperienze poco comuni e molto felici: il parto in casa, il co-sleeping, il babywearing, e l'homeschooling... per citarne alcune.
Sono un'appassionata custode della nascita e una meditatrice assidua.
Ho dato vita a GenitoriChannel.it per coniugare la mia passione dei temi genitoriali con quella per il web.

Articoli correlati (da tag)

Aggiungi commento


Iscriviti alla newsletter

Leggi la nostra informativa su Privacy e Trattamento dati

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.