Lunedì, 28 Novembre 2011 07:45

Week end ai Bazar di Natale nelle scuole Waldorf (con video)

By

Vi ha sempre incuriosito la pedagogia steineriana?
Volete scoprirla passando una bella giornata d'inverno in modo diverso insieme ai vostri bambini?
Potreste partecipare al Bazar di Natale della scuola Waldorf più vicina a voi (le scuole Waldorf sono scuole ispirate alla pedagogia steineriana).
Nella pedagogia steineriana la celebrazione di momenti importanti nei vari periodi dell'anno è fondamentale, sia per le singole famiglie che per la comunità.
Ritualizza i passaggi di stagione, onora ricorrenze, scandisce il tempo, riunisce le persone intorno ad un evento.
I Bazar di Natale festeggiano un momento speciale, tra i vari momenti speciali, cioè l'inizio dell'Avvento, il tempo dell'attesa.


Tradizionalmente dunque, l'ultimo fine settimana di Novembre, o il primo di Dicembre, le scuole Waldorf si trasformano, per diventare un meraviglioso convito di manufatti, laboratori, cibi, colori, profumi antichi.
L'idea è nata nelle scuole del Nord Europa, per poi approdare anche in Italia, con diversi intenti: raccogliere le famiglie in un giorno di festa e collaborazione, consentire a più persone esterne di conoscere ed avvicinarsi a questa pedagogia, ed infine autofinanziare la scuola.
Infatti una parte importante della festa è il mercatino, che propone idee originali per i regali di Natale, oggetti particolari, in linea con la filosofia Waldorf, di solito non facilmente reperibili nei comuni canali di vendita, realizzati con materiali naturali e di qualità, e per lo più fatti a mano.
La proposta non è uguale dappertutto. L'anno scorso, nella scuola dove siamo stati noi, abbiamo trovato bambole fatte a mano in lana cardata, giocattoli in legno, abbigliamento artigianale, tra cui un banchetto di particolarissimi cappelli, alimenti biodinamici di aziende locali, prodotti ayurvedici, torte casalinghe, un'ottima polenta fatta sul momento.
Molti manufatti sono prodotti dagli stessi genitori, o dai bambini con gli insegnanti, e poi offerti proprio perché il ricavato vada a sostegno della scuola e delle attività didattiche.
Il Bazar è infatti un momento sociale importante, di condivisione, anche per il grande lavoro comunitario di preparazione che vi sta dietro.
Ma l'occasione sociale si ha anche durante lo svolgimento della giornata, di cui i bambini sono i grandi protagonisti, e possono godere di tantissime proposte coinvolgenti ed insolite.
Noi l'anno scorso abbiamo partecipato ad un bellissimo laboratorio per la fabbricazione di candele con materiali naturali, alla produzione di biscotti di pan di zenzero con piccoli attrezzi da cucina a misura di piccole mani, e ad un suggestivo spettacolo di marionette a tema natalizio … il problema era più che altro scegliere!
Credo che andare insieme ai bambini ad una di queste feste sia una bella occasione. Citando il sito della scuola Waldorf di Milano, "vuol dire farli partecipi di passate emozioni, di magiche atmosfere che nell'infanzia ci hanno donato tanta meraviglia e che oggi è quasi impossibile trovare in una realtà di ammiccanti luminarie ed ossessivi carillon."
È anche un buon modo per conoscere una pedagogia ed una filosofia diverse.
Già girando per il Bazar se ne percepiscono gli aspetti peculiari: la cura dell'atmosfera, dei colori, dei materiali, insomma l'accento su tutto ciò che valorizza l'apprezzamento della bellezza e della creatività. E poi la voglia di partecipare e di mettere a disposizione il proprio lavoro per gli altri, il condividere tempo per "fare – insieme".
Inoltre spesso vengono esposti lavori degli alunni delle varie classi, e gli insegnanti si mettono a disposizione per rispondere alle domande e mostrare la scuola, una sorta di open day.
Per chi avesse desiderio, qui si trova l'elenco delle scuole, in cui è possibile che venga proposto il Bazar. Vi consiglio comunque di visitare il sito internet del singolo istituto, o di telefonare, per verificare le date.
Buon week end!


Caterina Lazzari
mamma di due, architetto, redattore, appassionata di genitorialità naturale, ambiente e dintorni

Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.