Achille Vegan Boy, il racconto di un giovane eroe moderno

Una mamma diventata vegan grazie a suo figlio.

Il 1 novembre si celebra la Giornata Mondiale Vegan, ovvero la giornata dedicata a tutti coloro che hanno scelto di seguire una dieta priva di qualsiasi alimento di origine animale. La scelta vegan, tuttavia,  non riguarda solo il cibo. È una scelta totalizzante dettata dall’amore per la natura, di cui gli animali fanno parte, motivo per cui se ne boicotta qualsiasi tipo di sfruttamento.

Ne parliamo con Angela Susini, autrice del libro in versione bilingue Achille Vegan Boy, ispirato alle vicende vissute con il figlio Achille, un giovane eroe moderno, che sogna un futuro differente , un mondo più pulito, dove gli uomini rispettano il pianeta, la sua natura e i suoi animali.

Angela quando vi siete avvicinati al mondo vegan?

Direi che e'stato proprio Achille il comandante di questa avventura. "Il piccolo che insegna al grande".
Il bambino che con la sua purezza ti fa capire che hai ancora molto da imparare. Se lo ascolti ti arricchisce, se non lo soffochi ti aiuta a crescere. E'andata proprio così. Achille oltre ad essere il protagonista dei miei libri è un bambino davvero illuminato. Un bambino con una sensibilità preziosa, che ha insegnato tante cose a me e a tanta gente intorno a me. Continua tutt'oggi con la sua determinazione e con le sue idee chiare a farmi notare sempre qualcosa.

Achille appena ha potuto parlare mi ha fatto capire che la carne non era per lui un cibo, ma un essere vivente. Temeva che anche i suoi amati gattini, Priscilla e Amedeo, un brutto giorno venissero cucinati.  Da questo episodio ho iniziato a riflettere e a rifiutare anche io la carne.  Ho realizzato che quello che normalmente compravo, cucinavo e mangiavo era una creatura con un cuore battente. Sembra una stupidaggine, ma penso davvero che tanta gente non si pone il problema o non ci pensa, insomma non ha ancora avuto un'illuminazione. Grazie alle notizie che circolano ed alla crescita del vegan lifestyle molte persone si risveglieranno da questo modo di vivere appannato.

In che modo questa scelta vi ha cambiati e arricchiti ?

Ci ha ovviamente arricchiti di amore per gli animali , ha accresciuto il rispetto per l'ambiente, ci ha fatto appassionare ad uno stile di vita eco friendly. Mi ha fatto venire voglia di condividere tutte le mie nuove scoperte ed essere un esempio per altre mamme. È una scelta che cambia davvero la vita in molti  aspetti e che a me ha pure modificato il carattere in meglio. Ci ha regalato notevoli benefici in termine di salute.

Quali sono i pregiudizi e i falsi miti che cerchi di sfatare con il tuo libro ?

Sicuramente un genitore onnivoro è più scettico, ma credo anche che molti genitori non si siano mai domandati perché mangiano carne. Lo hanno sempre fatto, sono stati abituati così sin da piccoli ed e' diventata per loro un’abitudinaria normalità.
Con questo libro spero anche di incuriosire i genitori onnivori. Desidererei trovare il mio libro presto nelle biblioteche, non come una lettura alternativa ma come una lettura innovativa e rivoluzionaria.
Di fronte alle persone che criticano, la cosa migliore dal mio punto di vista è porsi sempre in modo gentile e mai insistente. Come Achille racconta nel libro, parlando di "tanti cibi strani ", è possibile togliere falsi miti e paure di carenze alimentari in coloro che non conoscono questo stile alimentare. Ho pensato che Achille Vegan Boy potesse essere utile ad entrambi grandi e piccini, vuoi per la storia bilingue diretta ai bambini , vuoi per la parte di approfondimento per adulti .

Siete spesso in giro per il mondo. Fuori dall’Italia avete trovato nei confronti del mondo vegan lo stesso scetticismo che regna nel nostro Paese ?

Fuori dall'Italia mi sono sentita a mio agio. L'apertura verso stili di vita diversi l'uno dall'altro è davvero sorprendente. Finalmente mi sono sentita non "strana" ma anzi fiera del mio stile di vita e molto al passo coi tempi!

Progetti futuri ?

Sono davvero un vulcano di creatività che non si ferma mai. La mia voglia di fare e di dare mi fa vivere entusiasta e mi fa colorare la vita anche dove sembra tutto grigio. I miei progetti sono prima di tutto crescere Achille libero e felice, continuare con i miei libri per bambini e fare mostre di arte.
I prossimi libri saranno arricchiti da arte e cultura. Ecologici e pieni di amore per gli amici animali.
Nel libro Achille in London lui ci mostrerà la sua avventura a Londra e suggerirà molti posti da visitare coi bambini e anche come sia facile essere vegan ovunque.
Il libro Achille Animal rescuer tratterà il tema degli allevamenti intensivi. Achille si trasformerà in eroe che salva gli animali e farà diventare l'allevatore un agricoltore biologico.
Un altro libro vedrà oltre al classico eroe Achille, l'eroina Frida Kalho .Frida e' l'artista che amo di più in assoluto, che rispecchia la mia tenacia, la mia inesauribile creatività e che come me ha combattuto a denti stretti per la vita.


Per saperne di più :
www.achillesbooks.com
A.Susini, Achille Vegan Boy, edizione 2014

di Carmelinda Comandatore

Carmelinda Comandatore

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Catania, è un'esperta in Comunicazione e Web Editing

Articoli correlati (da tag)

  • Svegliarsi dentro a un sogno: un giallo-rosa da leggere tutto d'un fiato Svegliarsi dentro a un sogno: un giallo-rosa da leggere tutto d'un fiato

    Incontriamo Kiara Dea, autrice del romanzo “Svegliarsi dentro a un sogno”. Parlaci un po’ di te.

    Sono una mamma, ho due bambini e sono felicemente sposata da più di vent’anni. Ho un lavoro part-time e nel tempo “libero” assisto mia madre invalida e faccio la mamma, oltre a gestire un’attività lasciata alla famiglia da mio padre, deceduto qualche anno fa.  

    Questo è il tuo primo romanzo, che hai autopubblicato con Amazon Kindle. Quando hai trovato il tempo di scriverlo, visto i tuoi numerosi impegni?

    Mi è sempre piaciuto scrivere (oltre a leggere, naturalmente), ma non avrei mai pensato di riuscire a scrivere un romanzo. La cosa è nata e si è sviluppata lentamente, un po’ alla volta e senza troppe aspettative. Ho scritto per il piacere di farlo. I personaggi hanno quasi preso vita da soli. Il lavoro di revisione è stato più duro perché ho dovuto fare tutto da sola. 
    Ho scritto principalmente di notte e nei ritagli di tempo, la revisione l’ho fatta soprattutto durante i viaggi nei mezzi pubblici per recarmi al lavoro, con lo smartphone.

    Perché hai scelto di autopubblicarti?

    Una volta terminato il libro, mi sono guardata attorno e ho scoperto che di neoautori come me ce ne sono a migliaia! Le case editrici scrivono a chiare lettere di non spedir loro manoscritti, in quanto non hanno il tempo di leggerli. A quel punto ho fatto una piccola ricerca ed ho scoperto questa bellissima opportunità di poter predisporre un libro personalmente, sia cartaceo che in formato ebook, in modo completamente gratuito. Ho scelto Amazon perché mi dava maggiori garanzie sul fatto che il prodotto risultasse di buona fattura. Inoltre adoro il programma Kindle, mi piace molto la sua impostazione grafica per gli ebook. Devo dire che sono soddisfatta anche della versione cartacea.

    Il tuo romanzo è un giallo-rosa, sei un’appassionata del genere?

    Fin da piccola ho letto molto, soprattutto autori classici. Con gli anni il mio gusto è virato verso la letteratura romance, che mi aiuta a evadere dalla routine della quotidianità. Mi piacciono anche i gialli, purché non siano troppo cruenti. Per questo ho scelto un mix di rosa e giallo.

    Svegliarsi dentro a un sogno racconta di una mamma single e dei problemi che queste donne devono affrontare. Quindi non è autobiografico?

    No, decisamente. Non mi trovo né mi sono mai trovata nella sfortunata condizione iniziale di Annie, la protagonista del romanzo. Ma ho molte amiche che hanno dovuto affrontare questa situazione, quindi mentre scrivevo il libro sono riuscita ad immedesimarmi nella parte della protagonista.

    Senza svelare troppo della trama, ci ha colpito il fatto che la protagonista per anni abbia rinunciato alla sua sessualità, forse perché scottata dall’esperienza negativa con il marito o forse perché crescere un figlio da sole richiede una quantità di tempo e di energia che soffoca i naturali impulsi di una donna. Ti è mai capitato di attraversare uno di quei momenti?

    Certo. Diventare mamma è già un’esperienza che assorbe moltissime energie. Io ho attraversato un momento molto difficile quando ero incinta della mia secondogenita. Mio padre si è ammalato, ed è morto quando la piccola aveva sette mesi. Mi sono trovata a dover affrontare il lutto, la gestione di un’azienda di cui non sapevo quasi niente, due figli di età molto diverse (all’epoca il primogenito aveva otto anni). In quel periodo la mia sessualità era totalmente assopita, lo stress era troppo e ho seriamente rischiato la depressione. Mio marito mi ha sempre sostenuta e aiutata, è soprattutto grazie a lui e anche alla mia forza di volontà se sono riuscita a venirne fuori e a ritrovarmi anche come donna, oltre che come mamma.

    Hai qualche altro manoscritto in cantiere?

    Ho cominciato il secondo romanzo, questa volta più noir rispetto al primo, ma per ora è troppo presto per anticiparne la trama. Anche perché mentre scrivo i personaggi scelgono di modificare il canovaccio che ho in testa, e non so mai esattamente cosa succederà e dove mi porteranno.

    Come si fa ad acquistare Svegliarsi dentro a un sogno?

    Per ora il romanzo è in esclusiva presso il Kindle store di Amazon in formato ebook e partecipa anche al programma Kindle Unlimited (chi è abbonato lo può leggere gratuitamente). Inoltre chi acquista l’ebook lo può prestare senza costi aggiuntivi per 14 giorni ad altri lettori. La versione cartacea è acquistabile tramite il sito Amazon.it, la spedizione è gratuita per chi aderisce ad Amazon Prime. 



     

  • Cosa fare se il bambino non mangia: consigli utili Cosa fare se il bambino non mangia: consigli utili

    Come aiutare i bambini inappetenti.

  • Ebook: dove trovarli gratis o a poco prezzo Ebook: dove trovarli gratis o a poco prezzo

    Vuoi fare un viaggio incredibile in un posto esclusivo spendendo pochi euro? Si può!

  • La brevissima strada dei pomodori dal campo al tubetto La brevissima strada dei pomodori dal campo al tubetto

    Come nascono le passate e i pelati italiani e i sughi bio per bambini.

  • 10 risorse per risparmiare sui libri per la scuola 10 risorse per risparmiare sui libri per la scuola

    E' ora di ordinare i libri di scuola e possiamo risparmiare almeno fino al 20% ecco come.

Aggiungi commento


Iscriviti alla newsletter

Leggi la nostra informativa su Privacy e Trattamento dati

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.