Rimedi naturali e fitoterapia: come usarli sui bambini

Rimedi naturali e fitoterapia: come usarli sui bambini

L'utilizzo di rimedi naturali e fitoterapici può essere un valido alleato con i bambini.

La conciliazione maternità-lavoro è impossibile

La conciliazione maternità-lavoro è impossibile

Parliamo di parità di diritti tra uomo e donna.

Martedì, 29 Ottobre 2013 00:00

Idee per cucinare e mangiare la zucca

Zucche Zucche Robert S. Donovan on flickr

L'ortaggio protagonista di questi giorni!

Buono non solo per le decorazioni di Halloween, ma anche da mangiare. In tanti modi diversi.
Oltretutto fa proprio bene.

Proprietà della zucca

La principale proprietà salutistica della zucca, in comune con gli altri vegetali di colore rosso/arancio, è la grande presenza di antiossidanti, sostanze che rallentano i processi di invecchiamento cellulare. In particolare beta-carotene e provitamina A.
È inoltre ricca di sali minerali e lenitiva per l'intestino e lo stomaco.

I semi, che come vedremo si possono prelevare direttamente dall'ortaggio e tostare, sono a loro volta una miniera di sali minerali ed hanno proprietà antiparassitarie, grazie all'amminoacido cucurbitina, che paralizza i parassiti intestinali.

Esistono tantissime varietà di zucca, che da quando è stata importata dall'America viene coltivata con successo in tutta Italia.
Le categorie più diffuse sul nostro territorio sono:

  • la Cucurbita maxima (zucca dolce), a cui appartengono la zucca Hokkaido o la zucca Mantovana (ma ne esistono tantissime varietà), che è la zucca cicciona, schiacciata ed allungata, con buccia arancione o verde striata, e polpa farinosa. Di questa zucca, se di origine sicura, si può mangiare ben cotta anche la buccia.
  • la Cucurbita moschata, allungata tipo zucchinona e con una parte più gonfia, con la polpa dolce e più tenera.

Questo è proprio il periodo perfetto per acquistarla (o raccoglierla) e mangiarla, perché la zucca giunge a maturazione dalla fine di agosto. Inoltre questi sono i giorni in cui averla in tavola è anche tradizione.

Per scegliere una zucca di buona qualità si deve controllare che il picciolo sia ben attaccato, e che battendo sulla buccia emetta un rumore sordo.

Ricette con zucca cruda

zucca-scapeceNon è molto diffuso, ma la zucca si può mangiare anche cruda. In questo caso si mantengono vivi gli enzimi, e si massimizza l'azione terapeutica, ad esempio sullo stomaco.

Il modo più intuitivo, se avete una centrifuga, è farne un succo, consigliato dalla medicina naturale, come descritto su greenme.it.

Se invece desiderate qualcosa di più stuzzicante, vi consiglio la semplice ma buonissima ricetta della zucca cruda allo scapece, fatta marinare sotto succo di limone, de La cucina della capra. Facile e rapida da realizzare, bisogna solo aspettare i tempi di marinatura.
Una volta pronta si può mangiare così com'è, o aggiungere ad un'insalata.

Immagine: La cucina della capra

Ricette con zucca cotta

Di ricette con la zucca cotta se ne trovano tantissime. Vi propongo quelle più veloci e semplici, e che hanno successo anche con i bambini.

La vellutata di zucca. Un grandissimo classico: la zucca bollita da sola o con altre verdure, e poi passata o frullata, ha una consistenza morbida e setosa, colore invitante e savellutata-di-zucca-copia-300x225pore dolce. Perfetta anche per i più piccini.
Un abbinamento perfetto ed ancora più cremoso è con le patate. Ad esempio seguendo la ricetta semplice di Halloween, con soffritto leggero, di Laboratorioveg. Realizzata con la polpa della zucca usata per Jack O' lantern !!!
Altrimenti un piatto completissimo si ottiene mescolandola con i ceci. Come nella vellutata di zucca e ceci di Veganblog.

Il risotto integrale con zucca. Anche questo è un classico che mescola due ingredienti tipici della cucina naturale.
Di sicuro la maniera più comoda per farlo è usare la pentola a pressione: si mescolano gli ingredienti, e ce li si "dimentica" per una quarantina di minuti. Alla fine si ottiene un risotto colorato e cremoso, come nella ricetta di stefycunsyinyourkitchen.

Il miglio e zucca. La tradizionale ricetta autunnale e curativa della macrobiotica. Facilissima anche questa, si può fare a pressione come il risotto, ma riducendo i tempi a circa 15 minuti (la zucca andrà rosolata un pochino di più prima), ed utilizzando acqua pari al doppio del volume del cereale.
Oppure con gli stessi ingredienti, appena un po' più complicato, si possono provare gli gnocchetti di miglio e zucca, come nella ricetta di Autosvezzamento.

Anche questa ideale per lo svezzamento, la crema di zucca e lenticchie:

Zucca al forno. A forno la zucca viene proprio buonissima. Ci sono due maniere che piacciono tanto a casa mia.
Le chips di zucca, in cui basta tagliarla sottile sottile e cuocerla per avere delle delizie croccanti tipo patatine. Si può anche friggere, ed ovviamente viene ancora più crocchiantosa.
Le crocchette di zucca. In pratica zucca e farina fatte a crocchetta e passate in forno. Ho trovato la ricetta su VeganRiot; è nata da un errore, ma ormai da noi è un must! Per cambiare, e per farle gluten free, si può usare la farina di mais fine.

Immagine: Laboratorioveg

Ricette dolci con zucca

Magari non tutti lo sanno, ma la zucca è anche una buona base per torte e creme dolci.

A me sono piaciute tanto:

La torta di zucca ricoperta di mandorle de La cucina della capra. Proprio semplicissima e dolcificata con zucchero integrale.
La torta vegana di zucca, mandorle e uvetta di Stella di sale.
e l'originalissimo dolce di Halloween di Idee green ... in pratica un tiramisù con la crema di zucca !!!

Poi ci sono i nostri biscotti di zucca:

Come estrarre e tostare i semi di zucca

Ah, mi raccomando: non buttate i semi quando tagliate la zucca! Si possono tostare e conservare.

  • Innanzitutto vanno puliti il meglio possibile dai filamenti;
  • dopodiché si sciacquano e si lasciano asciugare su di un panno pulito per qualche ora;
  • si mettono ben distesi sulla placca del forno e si accende;
  • per un sapore più tostato va bene una temperatura intorno ai 150 gradi ed un pochino di olio, mentre per essiccarli mantenendo intatte più proprietà nutrizionali, si può accendere a circa 100 gradi e lasciarli al naturale.

 

di Caterina Lazzari

Immagine: Robert S. Donovan on flickr

Video

Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.