Cosa significa "portare" un bambino in fascia? Scoprilo in Noi in fascia tour

Inizia oggi la Settimana Internazionale del Babywearing, o del Portare i bebè.

Tutto sulla fascia ad anelli: pro e contro, posizioni, etc.

Continuiamo la rassegna dei vari tipi di supporto per portare i bambini, nuovamente con l'aiuto di Serena Mammacanguro, e parlando del suo portabebè preferito: il mei tai.

Non lo nascondo il mei tai è la mia passione e il supporto sul quale ho sperimentato e approfondito maggiormente in questi ultimi anni.

Proseguiamo con gli articoli informativi per imparare a scegliere la fascia portabebè più adatta a ciascuna mamma e ciascun bimbo.
Dopo fascia elastica e fascia lunga, oggi parliamo dei marsupi o zainetti ergonomici.

Proseguiamo con gli articoli informativi per imparare a scegliere la fascia portabebè più adatta a ciascuna mamma e ciascun bimbo, a cura di Serena Mammacanguro.

Abbiamo parlato dell'importanza di portare i bambini e di scegliere il supporto giusto per farlo. Iniziamo con Serena Mammacanguro a parlare dei pro e dei contro di ciascun supporto: l'articolo di oggi lo dedichiamo alla fascia elastica.

La fascia elastica è una fascia in jersey di cotone (singolo o doppio a seconda della qualità della fascia), che si trova in commercio  con il nome di "fascia portabebè in jersey". È adatta per i neonati e per le legature davanti.

Portare un piccolino addosso a sé può essere un'esperienza unica, di grande emozione, e che al contempo semplifica la vita.

Abbiamo chiesto ad un papà che aveva appena provato una fascia per "indossare" il suo bambino come è stata quest'esperienza.

Video realizzato con Canon Legria HFR16

 

Abbiamo raccolto, grazie alla Scuola del Portare, le impressioni di mamme che si sono avvicinate alla fascia e ai concetti del portare introducendoli nella loro vita, anche a seguito dei seminari e dei corsi seguiti, o delle iniziative proposte loro dalla Scuola. Vi proponiamo quelle che ci sono sembrate più belle.

 

 

"Si vedono talvolta in tv o sui giornali donne di altri paesi che portano i bambini in questo modo, ma mai noi donne occidentali pensiamo di poterlo utilizzare, forse perché lo sentiamo come un metodo distante da noi, dalle nostre abitudini e perché sottovalutiamo l’importanza del contatto madre-figlio. La prima volta che ho indossato mia figlia in fascia è stata un’emozione fortissima mi sono commossa."

Pagina 1 di 2

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.