Dermatite atopica e le cure termali

Dermatite atopica e le cure termali

La dermatite atopica, la malattia della pelle più diffusa tra i bambini. La miglior cura è l'idratazione.

Un contratto con tuo figlio per usare il cellulare

Un contratto con tuo figlio per usare il cellulare

 Quando le regole sono chiare, aderirvi è più semplice.

Martedì, 04 Ottobre 2011 06:28

Focus: il sonno dei bambini

Bambino che dorme su un prato Bambino che dorme su un prato melissa ricquier on sxc.hu

Visita la nostra sezione dedicata al sonno dei bambini, un'argomento molto sentito da tutti i genitori che affronteremo con articoli, testimonianze e video. 

Un giorno di quasi 10 anni fa, mentre guardavo stranita tutine e bavaglini, chiesi alla mia amica neo-mamma "Ma allora com'è diventare mamma?" e poi, come in sequenza logica aggiunsi "...dorme di notte?". Non so perchè dei tanti sconosciuti aspetti della maternità mi soffermai proprio su quello, forse era il lato che mi incuteva più timore, abituata com'ero a lunghe ed ininterrote dormite.

Lei mi rispose ridendo "E' buffo, sai, mi chiedono tutti la stessa cosa...certo che dorme! Non tutta la notte filata però!". Ecco, 5 anni prima di diventare madre appresi la prima verità sul sonno dei bambini, spesso le aspettative di sonno dei genitori non corrispondono con le esigenze fisiologiche dei bambini.
Ma un'altra intensa lezione stava per arrivarmi con il secondo figlio, un bimbo dai grandi occhi incuriosito dal mondo a cui poco importava il buio della notte o la luce del giorno, un bambino che, nel corso dei mesi ci rese delle corde di violino così tese da suonare senza bisogno di essere sfiorate.

Ma allora il problema del sonno è un problema del bambino o del genitore? E, in entrambi i casi, come si può arrivare ad una soluzione?

Ricordo perfettamente che, nel periodo delle corde di violino qualsiasi consiglio, anche solo accennato, a come avrei potuto far dormire meglio mio figlio mi rendeva un'autentica belva poichè NULLA sembrava funzionare con nostro figlio e lo spettro dell'inadeguatezza era sempre dietro l'angolo. Il sonno è l'unico problema che non riesci ad affrontare lucidamente poichè se lo stai affrontando significa che sei già in carenza di riposo da tempo e ti senti solo una gran voglia di partire per un luogo molto molto lontano o semplicemente chiuderti in una stanza e usicrne solo qualche giorno dopo con le pile di nuovo cariche.
In quelle lunghe notti però, molte letture e conversazioni mi fecero compagnia e mi aiutarono a uscire pian piano dal tunnel della stanchezza e imboccare una nuova strada.

Abbiamo quindi deciso di affrontare l'argomento del sonno dei bambini e poichè lo riteniamo uno dei più complessi nell'ambito della prima infanzia dedicheremo l'intero mese di ottobre a sviscerarlo, ribaltarlo, analizzarlo ma lo faremo con leggerezza, con ironia e con l'aiuto di molti esperti e di molte testimonianze dirette di chi ci è già passato.

Cercheremo di affrontare tutte le sfumature del sonno dei bambini, senza fornire bacchette magiche o risposte preconfezionate che non aiuterebbero nessuno ma entrando in punta di piedi nel mondo dei bambini, con rispetto e con l'orecchio teso all'ascolto di questi nostri figli che a volte sembrano proprio dei rebus indecifrabili.

Per l'occasione, e dopo il grande successo di "Allattare oltre" abbiamo raccolto le immagini in un altro contest fotografico dal titolo "Dormire oltre" con tutte le vostre foto relative al sonno dei bambini, alle posizioni più strane in cui si addormentano, ai luoghi più originali, alle soluzioni che ogni famiglia ha trovato per dormire tutti più sereni, ai bimbi che dormono in fascia, a quelli che si prendono tutto il lettone, ai fratelli e sorelle vicini vicini...anche questa volta Oltre i pregiudizi e oltre i luoghi comuni.

E anche se chi dorme poco pensa che "non c'è niente da ridere", siamo sicuri che si riconoscerà nelle nostre sit-com, un nuovo filone di video che vogliamo proporvi e che troverete così spassosi da far vedere a tutti i vostri amici.

 

Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole.
Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Video

Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.