Famiglia All'Improvviso: per ridere, commuoversi ed esser felici

Famiglia All'Improvviso: per ridere, commuoversi ed esser felici

 Famiglia all'improvviso – Istruzioni non Incluse è un film bellissimo!

Dipendenza da cellulare e ragazzi: la app che ci viene in aiuto

Dipendenza da cellulare e ragazzi: la app che ci viene…

La metà dei bambini sotto i 10 anni possiede un cellulare, i ragazzini delle medie sono quasi tutti dotati di cellulare.

Mercoledì, 20 Luglio 2011 06:06

Sole e caldo.... e' ora di togliere il pannolino!

Bambino con il pannolino Bambino con il pannolino di Ramona Gaukel su sxc.hu

È estate finalmente, fa caldo, i bimbi possono starsere a razzolare per casa nudi nudelli! Quale occasione migliore per approfittarne e togliere il pannolino?

I più arrivano alla soglia dei 3 anni con pannolotto tira su e giù, ma sempre pannolotto, con lo spauracchio che se non riescono a levarlo poi non lo prendono all'asilo... ma il pannolotto si può togliere molto prima dei 3 anni, anche ad un anno volendo, ma ad alcune condizioni:mettere i propri figli nella possibilità di distinguere tra asciutto e bagnato, e pulito e sporco, ed avere il tempo di osservarli. 

Ci si accorgerà ben presto che da soli ci segnaleranno quando si sono scaricati e anche quando lo stanno per fare. 

Certo non potranno dire “mamma mi scappa la pipì”, ma i genitori più attenti sanno benissimo che i figli comunicano in mille altri modi...

Ma poiché la maggior parte non utilizza pannolini lavabili, quanto piuttosto superassorbenti fantasmagorici che assorbono così tanto che la pelle è sempre asciutta (e come lo distinguo io il bagnato???) e che producono, in combinazione con il caldo, varianti mutanti di flora batterica, bisognerà rassegnarsi ad attendere davvero i 3 anni (ed un imprecisato onere economico) prima di ritenere i propri figli in grado di levarsi quello che dalla nascita ad oggi è stata per loro una grandissima certezza: il pannolo, il fedele amico dei tuoi momenti più bui, non ti abbandona mai! 

C'è però una soluzione. Approfittare appunto del caldo estivo, spogliare i bimbi degli orpelli, e lasciarli finalmente liberi di capire come funziona il loro corpo! Cacca e pipì dei bimbi sono sante (almeno fino agli 8-9 anni) quindi possono farla dappertutto che si fa loro un bell'applauso, proprio come ci insegnano gli psicologi, così da rinforzare un comportamento (cioè fare in modo che si ripeta). 
Ciò richiede una certa coerenza da parte delle figure che si occupano dei pupi, genitori-nonni-tate e via discorrendo: se la cacca è santa lo deve essere per tutti, su questo non ci piove. Il mio bimbo ha imparato in fretta a “giocare” con il pisellino a mo' di annaffiatoio, la sorellina invece si stupiva che dal suo corpicino apparentemente privo di orifizi, potesse fuoriuscire qualcosa di misteriosamente affascinante.. ma ha imparato presto anche lei a vantarsi di questo miracolo, garantito. 

Poi però viene il bello: fare pipì e cacca fuori casa.. .le toilettes di bar e ristoranti da vacanza, di solito piccoli, sporchi e surriscaldati, intimidiscono tutti, figuriamoci dei bambini, cosa che, unita all'ansia della mamma che teme che i figli possano toccare qualsiasi cosa in un bagno pubblico, annulla totalmente ogni stimolo. 

Ma se proprio proprio dovesse capitare che la situazione precipiti in un ristorante con vostro figlio cinquenne che non riesce ad aspettare di tornare a casa, come è capitato a me ieri sera, vi assicuro che è un'esperienza che non auguro a nessuno di provare. Tragitto tavolo-bagno rigorosamente guidato per evitare contatti tra manine e tazza; posizione accovacciata sopra water aggrappato alle braccia della mamma che, santa  martire, riesce, sudando molto, a sostenere con sforzo immane la creatura che, povera, con sguardo fisso, cerca di evacuare...evviva! Finalmente! Bravo! Un applauso anche alla mamma però! Grazie...

di Laura Vernaschi

autrice di "Forse le mamme sono supereroi"
Potete contattare Laura su Facebook come: Mamma Laura 

Video

Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.