Giovedì, 08 Marzo 2018 07:42

I lavaggi nasali ai bebé possono essere molto nocivi!

By

I lavaggi nasali un classico rimedio per bambini, quando NON utilizzarlo.

 

Uno dei rimedi “della nonna” più noti e utilizzati sui bambini per tenere i nasini puliti è proprio quello di utilizzare un piccolo getto di soluzione fisiologica nel nasino.

Ma questa pratica è utile, dannosa o indifferente?

Quando i miei figli erano piccoli facevo loro, praticamente di prassi, i lavaggi nasali. “Facciamo lo spruzzo al nasino!” lo odiavano… devo essere sincera.
A volte dava veramente soddisfazione perché il nasino si sbloccava e finalmente si liberavano di crosticine di muco che intasavano le narici. Ma andando a scoprire di più di questi lavaggi nasali con soluzione fisiologica, mi sono resa conto che non sono poi così raccomandabili sempre.

Su GenitoriChannel abbiamo fatto un lavoro di indagine tra professionisti e nella letteratura scientifica per capire se i lavaggi nasali ai bambini sono una pratica da incoraggiare e abbiamo scoperto che, se hanno efficacia in alcune situazioni, sono controindicati in altre.

Chiaramente non abbiamo velleità di sostituirci ad alcun parere medico, dunque il vostro pediatra meglio di chiunque saprà consigliarvi su come agire, ma ecco le informazioni che abbiamo raccolto.

Quando fare i lavaggi nasali è consigliato

Le cause più comuni di ostruzione nasale e naso che cola nei neonati e nei bambini sono le infezioni, principalmente di origine virale o allergica. Nei neonati le infezioni virali del tratto respiratorio superiore sono frequentemente associate ad ostruzione nasale.

Potete leggere anche il nostro articolo sui rimedi naturali per l'influenza nei bambini con molti consigli su come curare o alleviare in modo naturale i sintomi tipici dell'influenza come il raffreddore e la febbre.

Gli articoli scientifici (non ce ne sono molti) indicano che, nonostante la pratica dei lavaggi nasali con fisiologica non sia contenuta in nessuna linea guida (le linee guida sono in genere lo strumento che raccoglie le migliori pratiche di cura e salute), nella pratica nel caso di infezioni virali delle vie respiratorie e riniti allergiche, l’utilizzo di lavaggi nasali può ridurre il ricorso ai farmaci e migliorare la salute dei bambini (Nasal congestion in infants and children: a literature review on efficacy and safety of non-pharmacological treatments).
Inoltre uno studio indica che l’irrigazione nasale con soluzione salina, fatta una sola volta, migliora la saturazione di ossigeno nei neonati con bronchiolite.

Quindi l’utilizzo dei lavaggi nasali quando i bambini presentano un problema legato alla respirazione può effettivamente migliorare la situazione. Ma è il caso di utilizzare questo sistema anche in forma preventiva o stabilmente come routine quotidiana? La risposta è no.

I rischi dei lavaggi nasali e quando non utilizzarli nei neonati

I lavaggi del nasino non vanno fatti su base routinaria, perché, se possono servire quando c’è un reale bisogno di aiutare la respirazione, se fatte come prassi possono presentare dei rischi:

  • il passaggio costante nelle mucose nasali di un getto di fisiologica può irritare le mucose rendendole ipertrofiche (gonfie) di fatto peggiorando la respirazione
  • con il passaggio della soluzione fisiologica molti dei batteri presenti nelle cavità nasali, vengono spinti nella cavità orale. C’è la possibilità che alcuni batteri vengano spinti nei bronchi e possano dare origine a bronchiti batteriche.
  • il naso ha una sua normale secrezione di muco volta proprio a fare da barriera all’ingresso di batteri, con il lavaggio continuo del naso, si elimina questa naturale barriera dell’organismo, rendendo il bebé più vulnerabile.
  • L'utilizzo di strumenti inadatti o non accuratamente lavati può produrre infezioni.

 Cosa utilizzare e cosa non utilizzare per fare i lavaggi nasali ai bebè

Per fare i lavaggi nasali ai bebé occorre utilizzare la soluzione fisiologica, che è una soluzione di acqua distillata e cloruro di sodio. L’utilizzo di acqua potabile non è affatto raccomandabile, perché non possiamo essere sicuri che sia microbiologicamente pura, andrebbe depurata con sistemi adatti di microfiltraggio o tramite bollitura; così come non è opportuno utilizzare soluzioni di acqua e sale fatte in casa, anche perché una eccessiva concentrazione di sale potrebbe offendere il corretto funzionamento delle ciglia nasali (che compongono la mucosa nasale).

A volte può essere utile associare ai lavaggi, quando questi siano giustificati, gli strumenti per l’aspirazione del naso, per meglio liberare i piccini dal muco.

E’ buona norma, nelle case molto calde, assicurarsi un giusto grado di umidità dell’aria per aiutare i neonati a respirare meglio.

di Barbara Siliquini

altri riferimenti scientifici
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22266167

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25892369

 

crediti immagine: Mama Belle Love kids su Shutterstock

Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole. Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Articoli correlati (da tag)

Aggiungi commento


Iscriviti alla newsletter

Leggi la nostra informativa su Privacy e Trattamento dati

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.