Mia figlia preferisce stare con i nonni che tornare a casa...

A volte e' doloroso vedere che i ns bambini sembrano preferire i nonni o la casa dei nonni alla nostra casa o al tempo con noi. Io mi sono fatta l'idea che questo spesso sia una loro reazione al fatto di non vederci abbastanza, un po' come dire "sei stata via tutto il giorno e ora ti presenti e decidi del mio tempo e del mio spazio. Beh, sai che c'e'? ora io sono impegnata e ho da fare qui!"

Oggi una mamma ci ha scritto chiedendoci un consiglio:

"ho un problema con mia figlia di 4 anni: io abito vicino a mia mamma e lavorando, lei mi aiuta a svegliarla, vestirla, mandarla a scuola, ecc... dall'inizio della scuola mia figlia vuole sempre mangiare dalla nonna, e se non la lascio lei diventa isterica piangendo per un'ora. io non mollo, perche' la sera e' l'unico momento in cui tutti ci vediamo. cosa posso fare? anche perche' mi sembra sia diventata un po' viziata dalla nonna."

Cara mamma che hai scritto, 
grazie per la fiducia che riponi in noi sottoponendoci questo tuo disagio.

Noi possiamo risponderti solo con la nostra esperienza di mamme, con qualche suggerimento che abbiamo provato noi, a volte con successo a volte no....

Quando i bambini iniziano la scuola il loro livello di stanchezza si alza di molto e anche loro diventano piu' insofferenti e bisognosi di esprimere questa loro stanchezza nell'unico modo in cui sanno farlo: con puntigli e reazioni isteriche.

Come dicevo, a volte e' doloroso vedere che i nostri bambini sembrano preferire i nonni o la casa dei nonni alla nostra casa o al tempo con noi. Io mi sono fatta l'idea che questo spesso sia una loro reazione al fatto di non vederci abbastanza, un po' come dire "sei stata via tutto il giorno e ora ti presenti e decidi del mio tempo e del mio spazio. Beh, sai che c'e'? ora io sono impegnata e ho da fare qui!"

Prova a cambiare punto di vista, e quando arrivi dalla nonna a prendere in braccio la bimba, prenditi del tempo per farle qualche coccola sul divano. Prova a dirle come ti senti: stanca per la giornata di lavoro, ma molto felice di vederla, e con tanta voglia di trascorrere del tempo con lei e il papa'. Chiedile di venire a cena con voi, anziche' dare per scontato che te la porti via. Dille che vorresti che lei ti aiutasse a preparare le uova sode, o la pasta, o qualche cosa che hai in programma per la cena.

Con i bimbi spesso ci vuole creatività. Se quello non funziona, a volte funziona cominciare a scherzare con loro. Mia figlia adora quando faccio il coniglietto (cioè do' voce ad una coniglietto immaginario che parla come topo gigio), la fa morir dal ridere sentirmi parlare strano e dire sciocchezze. Io uso il coniglietto per dirle le cose in modo iperbolico, ad es "oh no! Povero me!!! Giada non vuole venire a casa con me a mangiare!!!! Come farò, dovro' mangiare tutto io e mi scoppiera' la pancia!!! Aiuto che paura!" A questo punto lei comincia a ridere e a sciogliere le tensioni verso di me.

Facci sapere se hai trovato qualche tecnica tua e se qualcosa e' cambiato. In bocca al lupo

Barbara Siliquini

Articoli correlati (da tag)

  • Ah Ecco! Il mattino ha l'oro in bocca... Ah Ecco! Il mattino ha l'oro in bocca...

    Una rocambolesca mattina di una mamma come tante che cerca di incastrare lavoro, bambini, scuola e tanti guai...con un piccolo aiuto tecnologico!

    Questo video nasce da un progetto di Genitori Channel per Gigaset, che ha coinvolto i genitori su web e 6 blogger: 
    Raffaella di BabyGreen.it, Francesca e Davide di Equazioni.org, Francesca di MammeInRadio.it, Ilaria di MammenellaRete.it, Linda di PaneAmoreCreativita.it.
    Si tratta dunque di un fiction "community generated" ovvero che si rifà alle esperienze e condivisioni fatte via web, con i genitori che hanno partecipato.

  • Nonni, amiche... la rete di aiuti e imparare a dire "sì" Nonni, amiche... la rete di aiuti e imparare a dire "sì"

    Riprendere la routine è faticoso per tutti.

    In particolare noi genitori, incastrati tra impegni lavorativi e familiari, corsi dei figli e appuntamenti improrogabili, rischiamo di passare le giornate a correre.

    La pausa estiva mi ha fatto riflettere sull’aiuto che ci proviene da amici e familiari, che magari ci hanno offerto il loro tempo, senza venire presi sul serio.

  • 3.000 neonati abbandonati, il primo nella ruota degli esposti milanese 3.000 neonati abbandonati, il primo nella ruota degli esposti milanese

    Venerdì 6 luglio, il piccolo Mario, con poche ore di vita è stato affidato dalla sua mamma alla "Ruota degli Esposti" della Mangiagalli di Milano, un piccino nato prematuro e piccolo piccolo... Sembra impossibile, ma in Italia sono circa 3mila all’anno i neonati abbandonati e ritrovati (soprattutto vivi, ma anche morti): il 73% è figlio di italiane, il 27% di immigrate, prevalentemente tra i 20 e 40 anni; le minorenni risultano solo il 6%; di questi abbandoni circa 400 l'anno, ancora troppo pochi, avvengono in ospedale...

  • 5 lavoretti per la festa della mamma 5 lavoretti per la festa della mamma

    La Festa è delle mamme, quindi queste idee sono per papà, nonni e chiunque altro all’infuori delle mamme. Loro potranno coccolare i propri bambini che le avranno realizzate. Ma non dovranno fare niente di più!

    Quindi, tiriamoci su le maniche e mettiamoci al lavoro per creare un bel lavoretto da regalare alle mamme il 13 maggio, Festa della Mamma.

  • Mamme e tacchi a spillo Mamme e tacchi a spillo

    Ok, vi avverto, oggi sono acida. Tempo brutto ergo malumore.
    Tema del post: TACCHI, TACCHI, MALEDETTISSIMI TACCHI.

    Ma siamo noi donne che non vogliamo rinunciare alla moda del Tacco 12, o è il Tacco 12 che ci insegue?
    Il tacco alto ci slancia, ci fa sentire belle, sexy e alla moda.
    Il tacco fa male alla schiena, ai piedi, si rischia la distorsione e, per le mamme, è decisamente poco pratico. Ma sin da piccola mia nonna mi diceva “se bella vuoi apparire, un poco devi soffrire”, quindi la dedizione al sacrificio è iniziata sin da giovanissima.

Aggiungi commento


Potrebbe interessarti anche

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.