Libri: e se poi prende il vizio

di Barbara Siliquini

Alessandra Bortolotti,  nel suo libro “"E se poi prende il vizio?" (non perdetelo in regalo partecipando al nostro giveaway!)decostruisce il concetto del bambino come “piccolo despota” o “furbetto approfittatore” riportandoci a guardarlo per ciò che realmente è: una persona, con bisogni precisi e legittimi e capacità molto diverse dalle nostre. E’ proprio questa differenza di abilità, ad esempio nell’esprimersi, nel capire concetti e convenzioni sociali, che produce l’equivoco.

Se non conferiamo al bambino la dignità di essere persona, con bisogni legittimi, allora non capiamo che egli cerca solo di comunicare tali necessità a noi attraverso un linguaggio molto diverso dal nostro e per questo spesso difficile da capire. Questo linguaggio, fatto di smorfie, pianto, sonno, comportamenti, è un codice di comunicazione preciso che il genitore deve cercare di decodificare partendo dal presupposto che il bambino sta comunicando qualcosa di importante per il benessere di tutta la famiglia. Ecco allora che la comunicazione non va repressa, o trattata come una deviazione, una modalità subdola per ottenere concessioni inaccettabili o schiavizzanti.

Alessandra Bortolotti nel suo libro ci aiuta, con gradualità e con un linguaggio semplice, ma scientificamente documentato, a capire cosa può celarsi dietro ai pianti, ai comportamenti "socialmente inaccettabili", dietro alle richieste pressanti. Ella documenta tutto questo con la modalità duplice della mamma e della psicologa (nonchè studiosa), portando numerosi riferimenti di antropologi, medici e ricercatori su situazioni comuni e pratiche che una madre conosce bene: il sonno, l'allattamento di piccoli e più grandini, lo stare in braccio, i bimbi che richiedono tanto la nostra presenza fisica, ma anche con il riferimento alle pressioni cui i genitori sono quotidianamente sottoposti e che minano la base di fiducia che cercano, o dovrebbero tentare, di creare con i loro figli: così ecco, ad esempio, una lista di oltre 70 luoghi comuni errati sull’allattamento.

Il libro è corredato di tante testimonianze di mamme, oltre che di tutti i riferimenti bibiliografici degli studi a supporto di quanto l’autrice afferma… e non è poco, se pensiamo che ci sono best seller su come forgiare i nostri figli sin da piccolissimi, neanche fossero di plastilina, che propinano ricette infallibili, non supportate da nessun serio riferimento, e che partono proprio dal presupposto che un bambino ha l'innata tendenza ad essere furbetto, diabolico e manipolatore.

Questo libro non propone metodi uguali per tutti, poiché è rivolto a genitori unici che vogliono mettersi in gioco in prima persona e compiere scelte libere,informate e autonome. E’ un invito a riflettere sulla particolarità di ogni famiglia, sul diritto di allevare i bambini in piena libertà lasciando da parte i pregiudizi culturali, ascoltando il proprio cuore e il proprio istinto.

e se poi prende il vizio?

 

"E se poi prende il vizio?"

Alessandra Bortolotti

ed. Leone Verde

 

 

Rimanete sintonizzati, a presto una divertente video intervista con questa autrice, Alessandra Bortolotti, madre di due bimbe e psicologa perinatale si occupa da anni di puericultura e di fisiologia di gravidanza, parto e allattamento.

Articoli correlati (da tag)

Aggiungi commento


Potrebbe interessarti anche

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.