Dermatite atopica e le cure termali

Dermatite atopica e le cure termali

La dermatite atopica, la malattia della pelle più diffusa tra i bambini. La miglior cura è l'idratazione.

Un contratto con tuo figlio per usare il cellulare

Un contratto con tuo figlio per usare il cellulare

 Quando le regole sono chiare, aderirvi è più semplice.

Giovedì, 12 Febbraio 2015 09:11

4-6 mesi: il bebè acrobata

Bebè che succhia l'alluce Bebè che succhia l'alluce Dollar Photo Club

Quali sono le competenze di un bebè dopo il primo trimestre di vita?

Continua il nostro viaggio alla scoperta del mondo visto dai neonati... ora il bebè ha tra i 4 e i 6 mesi e il mondo intorno a lui non solo è messo a fuoco, ma diventa afferrabile, e il bebè comincia a sperimentare i primi movimenti autonomi e voluti... che emozione!

***

Cara mamma, sai una cosa? Ho fatto una scoperta immensa!
Ho scoperto che le mie bellissime mani hanno un enorme potere. Se le muovo in un certo modo, vicino ad una qualsiasi delle cose che mi circondano e stringo le dita, riesco a toccare ed afferrare quella cosa buffa che ho osservato prima. Questa è davvero una cosa grande grande, sai?

Adesso sto diventando sempre più bravo a coordinare il mio sguardo, le mie braccia e le mie mani. Ora non afferro più solo il tuo dito o i tuoi capelli se mi capitano vicino. Adesso so anche come fare per raggiungere e prendere quella cosa lì. Sì, proprio quella. Con quel colore e quel suono tanto interessante. Se mi impegno a fondo riesco anche a sceglierla e a distinguerla da tutto il resto. Che roba da supereroi, mamma!!! Mi sento su di giri ed immensamente felice!

Ma non è mica tutto qui,sai?! 

Hai visto cosa ho fatto adesso??!! Mi hai visto mamma?! Hai visto quanto sono bravo??!! Non lo avresti mai detto, vero? 
Ma da quando hai notato i miei progressi e hai deciso di mettermi a terra, sopra il tuo bellissimo tappeto della sala, ho imparato a fare cose meravigliose! 

Udite, udite, signore e signori, ecco a voi il bimbo super acrobata! Sono capace di afferrarmi i piedi, tirare sue giù gambe e braccia, ruotare facendo perno sul mio sederino, allungarmi tutto, ma soprattutto.... so perfino ruotare su me stesso!!!

Mi giro e mi rigiro passando dalla posizione supina a quella carponi e viceversa. Sono bravissimo! Sono settimane che mi alleno. Lo hai visto, vero?

Quanti cambiamenti che ho fatto... Prima ho sollevato un solo piedino, poi ho roteato la gamba sopra di me e finalmente tutto il mio corpo gli è andato dietro, girandosi su un fianco e poi ruotando completamente!

Insomma, a me gli acrobati del “Cirque Du Soleil” mi fanno un baffo! Ora che sono capace di fare tutte questo cose devi allargare il mio campo d’azione.
Tappeto grande e non troppo morbido. Palestrine degne di questo nome, mica oggetti da ipnosi acustica e visiva... mi serve qualcosa da afferrare, tirare, girare, manipolare, assaggiare...

Cestino dei tesori - quanto mi piace questo nome! perfetto per un pirata all’arrembaggio come sono io! - e palline da rincorrere strisciando allegramente.
Impossibile annoiarsi in questo modo.

Altro che ovetti, sdraiette, culline. Io sono un bambino. Il mondo non mi piace guardarlo come fossi in televisione. Io lo devo annusare, toccare, assaggiare. Lo devo vivere e sperimentare. Solo in questo modo il mio corpo crescerà ed imparerà nuove cose e solo in questo modo imparerò a conoscere davvero il mondo che mi circonda.

Silvia Colombini
Educatrice, Consulente in allattamento IBCLC, mamma, sito www.latte-materno.com

BIBLIOGRAFIA
E.Pikler, datemi tempo, red edizioni
G.Honneger Fresco,
E. Goldschmied, persone da zero a sei anni


Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole.
Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Video

Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.