Abbiamo parlato di pannolini lavabili, dei loro vantaggi e delle tipologie che si trovano in commercio.
In questo articolo racccogliamo l'opinione di Sara Letardi, già autrice del libro "il mio bambino non mi dorme" e ora di "il mio bambino non mi fa la cacca nel vasino" (Bonomi editore) dedicato a come togliere il pannolino. Sara ha utilizzato i pannolini lavabili con i suoi 3 figli e ha dedicato al tema un appendice nel suo nuovo libro.
---
Qualche settimana fa una mia amica mi ha detto: “Ma ora che hai la terza figlia mica userai ancora i pannolini lavabili… non hai già dato abbastanza?”
Nell’immaginario comune una mamma che usa i pannolini lavabili è vista come una wonder woman dell’ecologia, una martire del verde. Ci si immagina un carico di lavoro esorbitante, magari nottate passate a stendere e stirare… qualcuno mi ha anche chiesto se li faccio bollire, non si sa mai con i germi...
Invece proprio al terzo giro posso dire che l’impatto sul nostro menage familiare è veramente irrisorio mentre i vantaggi sono notevoli. Essendomi documentata anche per la stesura del mio secondo libro, posso affermare che, anche in termini di salute e rispetto ambientale, la bilancia pende decisamente a favore dei lavabili.

I pannolini lavabili aono tornati di moda negli ultimi anni per gli innegabili vantaggi che li contraddistinguono.

Elimination communication significa la comunicazione dei bisogni di fare pipì e cacca da parte di un neonato.

Chi l'ha sperimentato concorda su un punto: per iniziare a tenere i neonati senza pannolino è fondamentale vedere esperienze di chi lo sta già applicando.

Pagina 3 di 3

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.