Ed eccoci alla seconda parte degli articoli dedicati ai libri per l'infanzia, idee regalo senza tempo per i nostri bambini.

La prima parte era dedicata ai libri per i più piccoli.


Rime, filastrocche e le nostre prime storie

Dopo la scoperta delle parole, oggi vorrei segnalare i libri amati da me e dai miei bambini quando sono diventati più grandicelli ed hanno cominciato ad apprezzare già delle piccole storie. Si tratta ancora di storie brevi, in cui la narrazione viene affidata in gran parte alle immagini, affiancate da testo agile e semplice. Storie da leggere tutte in una volta, per non perdere l’attenzione, preziosa ma di breve durata, dei piccini in ascolto.

Per questa caratteristiche, o per il loro contenuto, indicativamente sono per bimbi dai 3 - 4 anni in su.

Per i criteri con cui sono stati scelti i volumi, vi rimando al primo articolo. Questi hanno in più la risata, anche lo sghignazzo, perchè non c'è nessuno come un bimbo in età prescolare capace di apprezzare la genuina ironia.

Anche l'Epifania si sta avvicinando a grandi passi. Grazie alle vacanze natalizie e al tempo a disposizione che possiamo dedicare ai bambini e alla creatività, quest'anno potremmo creare una calza della Befana in casa, magari coinvolgendo i nostri figli e trascorrendo alcuni momenti in allegria.

Non so se anche a voi fa lo stesso effetto, ma a me l'autunno fa venire voglia di fare i biscotti, di preparare colorati e divertenti regalini di Natale, di accompagnare il the pomeridiano con qualche leccornia che profuma di cannella.

Se vogliamo che i nostri biscotti diventino dei regali natalizi per amici e parenti, possiamo decorarli con tecniche diverse che per lo più arrivano dagli Stati Uniti.

Vediamo quali sono:

Le decorazioni fai da te si possono anche realizzare con materiali di riciclo e in poco tempo.

Natale si trasforma spesso nell'apoteosi del consumismo sfrenato, nell'acquisto compulsivo di oggetti e nello spreco di risorse preziose. Per me è importante, anche durante le feste natalizie, insegnare alle mie figlie che si può festeggiare anche senza scialacquare risorse e denaro.

Quali sono le mosse per un Natale ecosostenibile e più "umano"?

Le decorazioni

Optiamo per decorazioni fai da te, dando una seconda vita ad oggetti che altrimenti verrebbero buttati. Molte idee su Blogmamma. E' da evitare la neve spray, estremamente nociva per l'ozono. 

Il Natale si avvicina a grandi passi. Quest'anno più che mai l'attenzione ai costi è alta e siamo tutti in cerca di una buona occasione per comprare ciò che i nostri bambini desiderano ad un prezzo abbordabile. 

Le offerte si trovano ovunque, ma online spesso si riescono a trovare regali più originali spendendo meno.

Abbiamo stilato una mappa dei negozi online in cui è possibile acquistare doni natalizi.

Vi ricordiamo un nostro articolo sull'andamento dei prezzi on line per i giocattoli nel periodo prenatalizio.

Chi di noi non si ricorda quelle magiche boule che tanto amavamo da bambini, che contenevano un paesaggio su cui, al nostro girare o scuotere la sfera, cadeva lenta la neve?

Oggi ne realizziamo una versione artigianale e anche un po' natalizia in casa, con un po' di fantasia e un barattolo di riciclo.

Vediamo come!

Profumo di cannella, di legno e di neve. Una giornata di sole dopo una nevicata abbondante rende le montagne di un bianco abbagliante. Il freddo pungente si combatte con cioccolata e the caldi, i cui odori si mischiano ai dolci della tradizione altoatesina. 

Una gita ai mercatini di Natale di Merano è stata l'occasione per vivere la magia del Natale e immergersi nell'atmosfera festante della ricorrenza che più amo.

Il viaggio è stato lungo e faticoso - consiglio di servirsi degli autobus che vengono organizzati dai tour operator e di fare quest'esperienza con bambini sopra gli 8 anni che possano reggere molte ore di pullman.

La passeggiata all'interno del mercatino ci ha regalato idee per le decorazioni natalizie fai da te, qualche regalino che negli anni ci ricorderà del nostro viaggetto e una giornata particolare che di sicuro non cancelleremo in fretta dalla nostra memoria. 

Il calendario dell'Avvento è una tradizione di origine tedesca che iniziò intorno alla metà del XIX secolo. Il primo calendario stampato con caselline apribili è del 1903. Molti altri editori seguirono l'esempio del loro collega di Monaco. Da allora, con una battuta d'arresto durante le due Guerre Mondiali, la Germania è il massimo produttore di calendari dell'Avvento. Questi oggetti sono molto diffusi anche nei Paesi del nord Europa, in Scandinavia soprattutto.

Mi ricordo che in casa mia non sono mai mancati i calendari di cartone con i cioccolatini dietro ogni finestrella. E' rimasta per me una delle tradizioni irrinunciabili del Natale, che cerco di trasmettere anche alle mie bambine. 

L'avreste mai detto che il carbone della Befana si può fare in casa? Io l'ho scoperto solo oggi... sembra un processo piuttosto semplice, e più che un esperimento culinario sembra l'esperimento del piccolo chimico, perché la reazione tra gli ingredienti che da luogo al carbone dolce è davvero sorprendente e curiosa: sembra di avere a che vedere con la lava del vulcano.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.