Da lunedì i giornali hanno ricominciato a parlare dei NoTav, la Val di Susa era in pre-allarme già da qualche giorno poichè si prevedeva un allargamento del già tanto contestato "cantiere". Infatti  le forze dell'ordine hanno iniziato le operazioni di sgombero della Clarea, la baita simbolo dei NoTav ma qualcosa di molto grave è successo, un manifestante, Luca Abbà, arrampicato su un traliccio è precipitato dopo aver preso una scarica elettrica e versa in gravi condizioni.

Molti dicono "se l'è cercata", un giornale lo chiama "cretinetti" (ma questo è giornalismo?), molti altri lo inneggiano e #forzaLuca diventa in breve tempo TopTrend su Twitter, cioè una delle "parole chiave" maggiormente rilanciate a conferma che il movimento NoTav si muove agilmente sul web.

Ma chi sono i NoTav e perchè sono così ostinatamente contrari a questa grande opera che, a detta del governo, porterà benefici per tutti?

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.