Magneti, ghirlande, personaggi, stampini e sottopentola... idee di riciclo dei tappi di sughero.

Ecco in arrivo la Festa della mamma... cosa c'è di meglio di qualcosa realizzato dai bambini? E allora ecco alcuni divertenti modi per realizzare un mazzo di fiori che dureranno per sempre!

Samuel realizza un ferma-sacchetto, cioe' un sacchetto con chiusura per contenere oggetti, con una bottiglia di plastica da buttare.

Occorrente:
Bottiglia di plastica con tappo a vite
Forbici, coltello, colla a caldo
spugnette piatte colorate
sacchetto di plastica

 

Questo è un progetto di riciclo per dare nuova e originale vita alle scatole di cartone di cartoncino di pasta, cereali, biscotti, che possono essere trasformate in borsette.

Perfette per il trick or treat di halloween o da trasformare in confezioni regalo ad esempio per Natale o semplicemente per tenere oggetti in modo ordinato o per giocare a "signore".

Occorrente:

Scatole vuote di pasta, cereali, etc

  • colla
  • carta regalo o carta decorata (anche quella riciclata dai regali ricevuti)
  • nastri/rafia/lana (per realizzare i manici)
  • occhiellatrice (per rendere il tutto piu' definito)
  • forbici
  • nastro adesivo biadesivo

Per realizzare i manici con i fili di lana potete seguire il nostro tutorial "come realizzare i cordoncini con la lana" http://www.youtube.com/watch?v=MRodGvX3cvE

Capita di cucinare troppo risotto e trovarsi con un avanzo di cui non si sa cosa fare. Capita che la quantità di riso pre-cottura sia stata scelta con cura e che, dopo la cottura, il risotto sia gonfiato molto.

Come riutilizzare il riso per presentare dei piatti sfiziosi e nuovi? Facciamo affidamento sulla nostra creatività e andiamo in cucina!

I muffin di riso

Mettiamo il riso avanzato in una teglia per muffin, schiaciando bene e cospargiamo la superficie con parmigiano grattugiato. Grigliamo in forno (con la funzione grill) a 200° per 5 minuti. Togliamo i muffin dalla forma facendo attenzione a non romperli e li serviamo caldi.

E' nato lo SWAP PARTY ovvero il baby shopping a costo zero

Si tratta di una bella iniziativa pensata e realizzata da Serena e Vanessa, mamme di due bambini di 3 anni, che ben sanno quanti vestiti, anche nuovi, ancora col cartellino, vanno sprecati perchè i figli crescono in fretta. Allora perché non "riciclarli" in un mercatino dello scambio o meglio ancora in uno Swap Party? E così, sfruttando il loro negozio per bambini queste mamme hanno dato vita ad una bella iniziativa sostenibile. Ma andiamo per gradi.

Ma un figlio quanto costa?

Settembre 12, 2012

Ieri su Mattina 5 si è parlato del caro-vita in particolare sul mantenimento dei figli, l'ho guardato perchè interveniva la nostra amica Giorgia Cozza, autrice del libro "Bebè a costo zero", purtroppo il tempo che ha avuto a disposizione è stato davvero poco, in compenso mi sono sorbita ben due servizi con tanto di cifre su quanto costa un figlio.

Sinceramente mi sono un po' inquietata, e spero davvero che sia più una spettacolarizzazione dei media che la realtà perchè nel servizio diceva che ogni figlio costa fino a 13.000 eur l'anno e che dalla nascita all'università si possa spendere circa 300.000 euro!!!

In un pomeriggio di noia in casa, troppo caldo per uscire, ho proposto a Sofia di creare una borsetta sullo stile di quella che uso per il mare che è di plastica trasparente, con una bottiglietta di plastica.

Estate = mare... Accostamento banale?
Non certo per i nostri bambini!

E non so i vostri, ma le mie non stanno più nella pelle al solo pensiero che tra poco più di un mese potranno nuotare, giocare con la sabbia e divertirsi a più non posso. Per farle entrare nel mood estivo, vorrei proporre loro dei lavoretti a tema.

Cosa richiama di più l’idea del mare e della libertà se non i pesciolini?Ecco qualche idea presa dal web di lavoretti con i pesciolini:

OK, in questi giorni diluvia, ma è pur sempre primavera inoltrata, e a breve ricomincerà a splendere il sole e le piante saranno assetate. Quindi, intanto che aspettiamo organizziamoci per non farci trovare impreparati, e per rompere la monotonia dei pomeriggi di pioggia con i bambini, realizziamo un innaffiatoio molto eco, cioè riciclando i flaconi vuoti del detersivo.

L’annaffiatoio fatto con il flacone del detersivo è un lavoretto divertente e veloce da proporre ai bambini.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.