Da lunedì i giornali hanno ricominciato a parlare dei NoTav, la Val di Susa era in pre-allarme già da qualche giorno poichè si prevedeva un allargamento del già tanto contestato "cantiere". Infatti  le forze dell'ordine hanno iniziato le operazioni di sgombero della Clarea, la baita simbolo dei NoTav ma qualcosa di molto grave è successo, un manifestante, Luca Abbà, arrampicato su un traliccio è precipitato dopo aver preso una scarica elettrica e versa in gravi condizioni.

Molti dicono "se l'è cercata", un giornale lo chiama "cretinetti" (ma questo è giornalismo?), molti altri lo inneggiano e #forzaLuca diventa in breve tempo TopTrend su Twitter, cioè una delle "parole chiave" maggiormente rilanciate a conferma che il movimento NoTav si muove agilmente sul web.

Ma chi sono i NoTav e perchè sono così ostinatamente contrari a questa grande opera che, a detta del governo, porterà benefici per tutti?

Come sapete Genitori Channel è un luogo apolitico e aconfessionale che si occupa dei temi caldi della genitorialità. Qualche volta però i fatti di cronaca ci fanno trasalire, ognuno di noi ha nel cuore il desiderio di un mondo migliore da lasciare ai nostri figli. Oggi vogliamo condividere con voi la lettera di una madre, la sua valle è da giorni su tutti i Tg. Come sempre non vogliamo fornire risposte preconfezionate, ma spunti di riflessione, domande da porsi con urgenza. Si fa spesso fatica a capire chi ha ragione perchè spesso l'informazione è asimmetrica, tuttavia quello che trapela da queste righe è toccante e poichè è la voce di tante madri, volevamo che avessero voce anche qui. Siamo pronte ad accogliere anche testimonianze delle parti opposte.
***

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.