Martedì, 12 Marzo 2013 08:51

Earth Hour, l'Ora della Terra per il risparmio energetico

By

Il 23 marzo, dalle 20.30 alle 21.30, le luci di tutto il mondo si spegneranno, come ogni anno. Perché? Per il più grande evento globale del WWF per la salvaguardia del nostro pianeta, l'Earth Hour o Ora della Terra.

Un'ora per la Terra, il simbolo di una lotta che deve continuare ogni giorno, per uno stile di vita più sostenibile e contro i cambiamenti climatici. Spegnere la luce contro il riscaldamento globale è un gesto concreto che ha come effetto diretto la riduzione delle emissioni di CO2. In quell'ora tutti i monumenti delle principali città del mondo verranno spenti.

L'Earth Hour è nata nel 2007 in Australia e da allora gli aderenti sono aumentati ogni anno di più. Già nel 2009, aderirono all'iniziativa più di 4.000 città. Nel 2012 hanno aderito 150 Paesi e 6.500 città. Un'ondata di consapevolezza e di voglia di cambiare il destino della Terra che cresce ogni anno di più.

coverFB3 dwl

L'appuntamento per quest'anno è il 23 marzo dalle 20.30 alle 21.30. Sul sito del WWF, inoltre, è aperta la possibilità di lanciare una sfida al pianeta. Ognuno può caricare foto o video con la propria sfida e invitare i propri amici a promuovere comportamenti sostenibili.

Ecco le maggiori star che partecipano:

 

Ed ecco una simpatica sfida dei comici Lillo&Greg

{youtube}DYFWl48eenU{/youtube}

Come funziona la sfida

Personalità dello spettacolo e dello sport, ma anche cittadini comuni, hanno lanciato la propria sfida. La modalità è: "Io farò questa cosa, se tu farai quest'altra cosa".
Ad esempio: ci sono artisti che hanno lanciato la sfida: "farò una speciale performance su web aperta a tutti, se almeno in 20.000 parteciperete a Earth Hour". Una modella americana con una enorme chioma riccia ha detto "Mi raderò a zero se almeno 30.000 parteciperanno a Earth Hour". Un ragazzo del nord degli Stati Uniti farà un tuffo nell'oceano gelato dell'inverno se in 2.000 verranno sulla spiaggia a raccogliere rifiuti.

Alcune sfide sono gia' state vinte: i dipendenti di un grosso marchio della distribuzione hanno lanciato sfide da tutto il mondo se 10.000 dei loro clienti dicevano sì alle buste riutilizzabili anzichè di plastica.

Guarda le sfide ancora aperte e partecipa: in modo che l'ora della terra diventi un momento di gesti concreti che possono salvarla.

Noi aderiamo, voi?

 

Di Cristiana Calilli

Cento per cento Mamma

Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.