Lunedì, 29 Agosto 2011 16:57

Bimbi e natura (con video)

By

Ci sono binomi davvero indivisibili, bimbi e natura è uno di questi, i bambini entrano nella natura, si immergono nella natura, scoprono le meraviglie della natura, si nutrono di natura. Anche gli adulti in realtà si accorgono presto di come si rasserenino subito quando si trovano in un bel luogo naturale, e spesso praticano sport all'aria aperta, soprattutto d'estate, per recuperare questo legame ancestrale.


Capita però che, con l'arrivo dei figli, la tua vita si capovolga e ciò che prima era semplice e immediato diventi lungo e faticoso. La natura diventa quindi accessibile solo quando non fa troppo caldo nè troppo freddo e solo dopo aver preparato una gigantesca "borsa di Mary Poppins".
Ma capita anche che i bambini riescano a trasformare le cose semplici in meravigliose avventure e che i genitori imparino man mano che tutto quello che veramente serve ci sta tranquillamente in uno zainetto.

 

Abbiamo quindi pensato ad una nuova serie di video, in cui esploreremo il rapporto che hanno i bambini con la natura, ma soprattutto lanceremo utili spunti ai genitori sulle attività che si possono fare per riavvicinare i bambini alla natura, in tutte le stagioni e a tutte le età.
La parola d'ordine sarà "semplicità", poichè stare nella natura non necessita di grandi preparazioni nè di grandi azioni, non ci sono mete nè traguardi, lasciamoci guidare dagli occhi dei bambini che rendono speciale ogni piccolo oggetto.
Forse qualche bimbo grandicello, abituato ai ritmi cittadini potrà inizialmente essere diffidente nel passare una giornata lontano da tv e videogame, ma anche lui sentirà pian piano il richiamo irresistibile della natura e sarà ancor maggiore l'arricchimento in termini di benessere.

La prima avventura che vi proponiamo è la scoperta del bosco ovvero una bella passeggiata in un qualsiasi luogo naturale, non è necessario attraversare gli appennini nè scalare il K2, chi ha bambini piccoli potrà scegliere un percorso su un bel sentiero ombreggiato, con soste frequenti e pic-nic sul prato. I bambini si divertiranno a raccogliere piccoli tesori e scoprire gli insetti e le piante.
Se avete un libro in cui sono catalogate le piante portatelo con voi, i bambini più grandicelli saranno entusiasti di indovinare il nome dell'albero guardando solo la foglia. I bambini di 2-3 anni non hanno una resistenza molto lunga perciò una fascia per portarli quando saranno stanchi potrebbe essere moooolto utile.

Se abitate in città e non avete voglia di stare molto tempo in macchina alla ricerca del luogo incontaminato potete anche scegliere un grande parco cittadino, ma invece di fermarvi ai giochi potrete esplorare tutto ciò che c'è intorno, raccogliere pietroline, bastoni, foglie secche e ammirare le tante specie di insetti che popolano il prato.
Il momento giusto per fare le passegiate di questo tipo è proprio la fine dell'estate, il caldo sta calando, le zanzare diminuiscono, il bosco è pieno di sorprese.
I genitori che amano raccontare storie potranno sbizzarrirsi con le caverne degli gnomi, gli alberi fatati e gli spiriti dell'acqua. Sperimentate e fate sperimentare ai bambini tutti i sensi che abbiamo, toccate le foglie, ascoltate gli uccelli, annusate i fiori, gustate le more, guardate le sfumature di colore.

Al ritorno l'avventura potrà continuare sui fogli di carta, disegnando il bosco o utilizzando i piccoli tesori in un grande foglio-collage da appendere in sala come tributo all'estate che se ne va.

Bimbi e natura: alla scoperta del bosco

{hwdvs-player}id=236|height=250|width=450|tpl=playeronly{/hwdvs-player}

Articoli correlati (da tag)

Aggiungi commento


© 2018 Your Company. All Rights Reserved. Designed By Tripples

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.