Abbiamo già parlato di lotus birth nell'articolo di Barbara S., vi proponiamo oggi un approfondimento su questa tematica con una bella testimonianza di Luca D., osteopata e padre di Elisa, nata con taglio cesareo e Lotus birth.

***

Conoscevo il lotus birth, come operatore nel campo delle medicine complementari, ma solo un mese prima della nascita della nostra terza figlia Elisa, insieme a mia moglie, già pre-cesarizzata due volte, abbiamo approfondito l’argomento e deciso di richiederlo come modalità di nascita.

Per chi non lo conoscesse, il lotus birth è' “la procedura di nascita in cui il cordone ombelicale non viene reciso e il neonato resta collegato alla sua placenta. Pochi giorni dopo la nascita (dai 2 ai 10, ma di media 3/4) il cordone si separa in modo naturale dall'ombelico del bambino.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.