Michel Odent a Cagliari per il convegno del Mediterraneo

In Sardegna 3 appuntamenti straordinari sulla buona nascita.

 Quest'anno sbarca in Italia un convegno straordinario sulla buona nascita. Dopo il convegno del Mid-Atlantic a Las Palmas nel 2010, quello ad Honolulu (Mid-Pacific) è la volta del Mediterraneo e ad ospitarlo la splendida Sardegna.

Mid Mediterranean Event on Birth and Primal Health "Nascita e salute primale: allineare fisiologia, assistenza, cultura". In una settimana ricca di appuntamenti sulle buone pratiche di nascita a Cagliari con 3 appuntamenti:

5 Marzo 2014 - Convegno con Michel Odent a Cagliari

-

6 Marzo 2014 - Corso con 6 crediti ECM per operatori:

"Nascita e salute primale: allineare fisiologia, assistenza, cultura"

-

7-9 Marzo 2014 - Seminario Esperienziale

con Michel Odent e Clara Scropetta

 

 L'organizzazione di questo unico e storico momento formativo, realizzato all'interno del Mid Mediterranean Event on Birth and Primal Health, ha permesso, dopo 25 anni, il ritorno in Sardegna del rigoroso studioso e grande esperta della tutela della nascita e della salute primale, dr Michel Odent, con la presenza di Clara Scropetta, sua attiva collaboratrice, sua interprete e custode della nascita. E poi ancora il dr James Akre, da decenni attivo nel campo internazionale della salute materno-infantile e attualmente membro del comitato scientifico de La Leche League Francia e membro del comitato editoriale dell' International Breastfeeding Journal. 

Programma

 

Mercoledì 5 MARZO 2014 ore 17.30 -  Conferenza libera

Conferenza pubblica del dott. Michel Odent: 
"La Nascita E Il Futuro Dell'homo Sapiens"

Sala polifunzionale del parco di Monte Claro a Cagliari

*Ingresso Libero*

  • *Davvero il modo in cui veniamo al mondo puo' influenzare la nostra
  • evoluzione e in che senso? *
  • *Quali sono gli ormoni dell'amore, come funzionano e, soprattutto, ne
  • abbiamo ancora bisogno? *
  • *Cos'è la salute primale e perchè dovrebbe interessarci?*

*a cura de L'AlterNativa, un altro modo di nascere soc. coop.*

 

giovedi' 6 Marzo 2014 - 6 crediti ECM per operatori

"Nascita e salute primale: allineare fisiologia, assistenza, cultura"

Auditorium Banca di Credito Sardo - viale Bonaria Cagliari

ore 8.30 - 18.00

giornata promossa da La Leche League Sardegna, con il patrocinio dell'Istituto Superiore di Sanità, della regione autonoma di Sardegna, delle ASL di Cagliari e Oristano, dell'Associazione Culturale Pediatri...

Nel panel della manifestazione:

Elise Chapin: coordinatrice della Rete Italiana Ospedali e Comunità amiche dei bambini (secondo il modello OMS/Unicef) e co-fondatrice del MAMI (Movimento Allattamento Materno Italiano);

Maria Antonietta Grimaldi: pediatra e formatrice corsi di aggiornamento sull'allattamento (OMS/Unicef) e referente del BFHCI della ASL Oristano;

Stefania Mandrella, consulente LLL  e membro del Tavolo Tecnico Operativo Interdisciplinare del Ministero della Salute

James Akre: sociologo del dipartimento di salute pubblica e nutrizione dell'OMS. Parte attiva all' ideazione e implementazione del Codice Internazionale sulla Commercializzazione dei Sostituti del Latte Umano, della Dichiarazione Congiunta OMS/Unicef sull'Allattamento e della Strategia Globale per l'alimentazione del neonato e del bambino. Membro direttivo della Commissione d'esame internazionale per l'accreditamento delle consulenti professionali in allattamento (IBCLCE). Membro del comitato editoriale del "International Breastfeeding Journal" e membro del comitato scientifico de La Leche League Francia

Interverranno con un video messaggio:

il prf. Nils Bergman dal Sud Africa, medico e studioso di fama mondiale del tema del contatto pelle a pelle e marsupio terapia, 

il dr. Carlos Gonzales, pediatra e autore del libro noto in tutto il mondo "Besalo mucho"

il dr. Adriano Cattaneo, epidemiologo al Burlo di Trieste ed ambasciatore dell'allattamento

Il corso, per cui è previsto il rilascio di 6 crediti formativi, è rivolto alla comunità scientifica , agli operatori del settore materno infantile, alle istituzioni, un' occasione imperdibile di confronto insieme sull'importante tema della tutela della salute primale e su come la tutela della salute primale sia inscindibilmente correlata alla tutela della salute collettiva a breve e lungo termine e alla salute dell'intero ecosistema.


Il ricco programma del corso offrirà:

  • aggiornati dati scientifici riguardanti la salute primale;
  • aggiornate informazioni riguardanti la fisiologia di gravidanza, parto/nascita/allattamento/accudimento e riguardanti la tutela della fisiologia;
  • preziosi strumenti su come accompagnare la fase primale rispettandone la fisiologia e contemporaneamente garantendole sicurezza;
  • occasioni di confronto su come creare sinergia e cultura per poter diventare comunità custode della salute primale;
  • moderazione delle discussioni, da parte di esperti regionali (Maria Antonietta Grimaldi) e nazionali (Elise Chapin, Stefania Mandrella);
  • 3 brevi interventi del grande ambasciatore delle madri e dell'allattamento,dr James Akre;
  • breve videosaluto del grande ambasciatore delle madri e dell'allattamento, dr Adriano Cattaneo, del pediatra spagnolo, noto in tutto il mondo, Carlos Gonzales e del medico studioso di marsupio terapia Nils Bergman.

La partecipazione ha un costo di 70 Eur senza crediti ECM, e di 80 eur con crediti ECM per personale non medico, 100 eur per crediti ECM per il personale medico.

Per informazioni sui posti ancora disponibili per la partecipazione al corso, contattare la segreteria organizzativa Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Hilda Garst, consulente volontaria del gruppo La Leche League Serdiana - tel 3488650315, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Irene Pampallona, 

consulente volontaria del gruppo La Leche League Palau - tel 3490716558, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

*DA VENERDÌ 7 A DOMENICA 9 MARZO 2014*

Seminario esperienziale con Michel Odent e Clara Scropetta

Presso La "Comunità La Collina" di Serdiana (Cagliari)


*NASCITA, AMORE E CIVILTA'* - LE BASI PER COMPRENDERE E ACCOMPAGNARE LA FISIOLOGIA, PRIMA, DURANTE E DOPO IL PARTO*

Il seminario è aperto a tutti coloro che per ragioni professionali e/o personali desiderano approfondire, ampliare o consolidare le loro conoscenze. 

E' particolarmente rivolto ai professionisti della nascita (medici, ostetriche, doule, operatori pre e post-natali) e ai genitori e alle coppie in attesa di un figlio che desiderano preparare l'accoglienza del proprio bimbo già dai primi istanti di vita uterina.*

Il seminario è a carattere residenziale o semiresidenziale (per coloro che non alloggeranno presso la struttura), e si svolgerà presso la Comunità La Collina, ubicata nel comune di Serdiana, a pochi km da Cagliari.

Ecco alcuni degli argomenti che verranno trattati: 

- fisiologia della gravidanza, del parto e dell'allattamento

- i bisogni fondamentali di base della donna e bambino prima, durante e dopo la nascita
(e come rispettarli nella pratica)

- il sistema dell'ossitocina e il cocktail di ormoni dell'amore. Inibizione neocorticale

- effetti a breve,medio e lungo termine degli interventi farmacologici e operativi (incluso
l'allattamento) durante il parto, studi sugli effetti della somministrazione di ossitocina sintetica e dell'uso della peridurale,
diversi tipo di parto cesareo

- la salute primale e la banca dati sulla salute primale

- la rivoluzione del microbioma, l'influenza della flora batterica sulla nostra salute e sul nostro carattere 

*Sarà cura di Clara Scropetta, interprete e custode della nascita, animare a richiesta cerchi di condivisione e momenti dedicati ai temi dell'accudimento (allattamento, contatto, portare con la fascia, senza pannolino, continuum) e dello stare accanto alla madre, con fiducia e rispetto. 

Il costo totale del seminario ammonta a EURO 380,00 per coloro che alloggiano presso la struttura ospitante o a EURO 340,00 per coloro che non alloggiano presso la struttura.

 *Per info e iscrizioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.lalter-nativa.it Noemi 329 3261033 Sabina 340 5522687 

Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole. Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Articoli correlati (da tag)

  • Nascere bene si può - Seminario con Michel Odent Nascere bene si può - Seminario con Michel Odent

    È davvero così doloroso partorire senza anestesia? Non conviene partorire con un cesareo, visto che ormai è veloce e più sicuro? Cosa prova il bambino quando il parto è provocato? È pericoloso partorire a casa?

     

    Questi sono alcuni interrogativi comuni ai quali Michel Odent, medico ed ostetrico, uno dei massimi esperti mondiali nel campo della fisiologia del parto, risponde da una prospettiva scientifica, antropologica e storica.

     

    Odent è autore di numerosi libri e articoli scientifici nei quali spiega i vantaggi e le condizioni indispensabili per lo svolgimento di un parto veramente naturale. L’originalità del suo contributo è basata sulle ricerche raccolte nella banca dati “Primal Health Research Center”, che analizzano le correlazioni fra il vissuto del periodo primale (gravidanza, parto, primo anno di vita) e la salute psico-fisica in età adulta.

     

    Eccovi un assaggio di Odent:

     

    Qual è l'ambiente che garantisce una nascita migliore?

     

     

    Se non avete mai avuto modo di incontrarlo ed assistere ad uno dei suoi seminari, da non perdere questa occasione di un seminario in Ticino, in Svizzera, ad un ora da Milano, e un incontro vicino Como, grazie alla preziosa organizzazione dell'associazione Nascere Bene.

     

    Gli appuntamento con Odent sono diversi: 31 maggio e 1 e 2 giugno 2013. Ecco le date da segnare:

     

    Sabato 20 aprile 2013, Lugano: incontro introduttivo al seminario, tenuto da Clara Scropetta

    Intanto il Sabato 20 aprile 2013, vi sarà un incontro introduttivo al seminario, tenuto da Clara Scropetta, custode della nascita: L'APPROCCIO SCIENTIFICO E NATURALE DEL DOTTOR MICHEL ODENT ALLA NASCITA
    Clara da sei anni lo accompagna in Italia, in qualità di interprete e di co-animatrice di seminari. Ha tradotto in italiano i suoi ultimi due libri, “Le funzioni degli orgasmi“ e “La nascita nell'era della plastica” ed è autrice del libro “Accanto alla madre”.

    Sabato 20 aprile 2013, ore 17.30-19.00, TISANA, 16. Fiera del Benessere, Lugano

     

    Venerdì 31 maggio 2013 vicino Como: Michel Odent - serata aperta

    "NASCERE BENE SI PUÒ" - serata pubblica con il dottor MICHEL ODENT.
    Venerdì 31 maggio 2013, ore 20.30, Aula Magna della SUPSI, Lugano-Trevano.

    Sabato 1 e domenica 2 giugno 2013: Bellinzona Svizzera - seminario

    Seminario di Michel Odent Sabato e domenica 1 e 2 giugno 2013, Ospedale Regionale Bellinzona e Valli.

    "NASCERE BENE SI PUÒ, l'approccio scientifico ed ecologico del periodo perinatale"

    L'evento è organizzato dall'Associazione Nascere Bene Ticino insieme alla sezione ticinese della Federazione Svizzera delle Levatrici (FSSF) e al Cerchio delle Doule della Svizzera Italiana, in collaborazione con la sezione della formazione dell'Ente Ospedaliero Cantonale EOC-EOFORM.

    Informazioni e iscrizioni: 
    www.nascerebene.ch, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., ANBT - c/o C.P. 343 - 6950 Tesserete

     

    Il programma

     

    LA SALUTE PRIMALE IN UNA PROSPETTIVA EPIGENETICA


    - l’importanza delle evidenze scientifiche nel campo dell’ostetricia
    - come accedervi e come utilizzarle (Primal Health Research Data Bank, Pub Med Health, Cochrane, ecc.)
    - i risultati di ricerche recenti presentate alla Mid Pacific Conference on Birth and Primal Health Research (aspetti legati al microbioma,
    ai neuroni specchio, ecc.)
    - discussione

     

    I BISOGNI DELLA MADRE E DEL BAMBINO DURANTE LA GRAVIDANZA


    - la salute del bambino si costruisce in gran parte nel grembo materno
    - l’alimentazione in gravidanza e le sue ripercussioni per il feto
    - importanza degli stati emozionali in gravidanza
    - il conflitto madre-feto
    - rischi reali e falsi allarmi (prevenzione efficace e effetti “nocebo”)
    - discussione

     

    PSICONEUROENDOCRINOLOGIA DEL PARTO (FISIOLOGIA)

     

    - gli ormoni dell’amore (differenza fra ossitocina naturale e sintetica) ...eccovi un assaggio:

    {youtube}eg05OAskXDE{/youtube}


    - dove e come partorire (i bisogni della donna durante il travaglio e il parto, protocolli utili)
    - presenze utili durante il parto (i ruoli specifici, la collaborazione fra levatrici e doule, la partecipazione dei padri)
    - discussione

     

    BISOGNI E COMPETENZE DEL NEONATO E DELLA MADRE

     

    - funzioni poco conosciute della placenta e del cordone ombelicale
    - nascita e microbioma, germi vaginali, colostro e conseguenze batteriologiche per il sistema immunitario 

    ...eccovi un assaggio:

    - l’inizio dell’allattamento (“brest crawl”) e la sua durata
    - le prime ore dopo la nascita (imprinting e possibili conseguenze a lungo termine del vissuto perinatale)
    - ormoni dell’amore e società
    - discussione e conclusioni

     

  • Convegno Interpacifico sulla salute Primale – Las Palmas 2010 e Honolulu 2012 Convegno Interpacifico sulla salute Primale – Las Palmas 2010 e Honolulu 2012

    Nel convegno che si è svolto a Las Palmas di Gran Canaria nel 2010 sulla Salute Primale, cioè dal concepimento al primo anno di vita, si è parlato di molti argomenti importanti. Intanto il tema degli ormoni, che sono causa e conseguenza di molte reazioni fisiche durante

     

    Si è svolto nell’ultimo weekend di febbraio, nello splendido scenario dell’auditorium di Las Palmas di Gran Canaria, il convegno che ha visto convergere professionisti e appassionati della nascita da tutti gli angoli del mondo. Circa 1.000 convenuti, da tutta Europa, principalmente dalla Spagna, che ospitava, ma noi abbiamo incontrato e scambiato chiacchiere e considerazioni anche con persone provenienti dal Sud America (una presenza grossa dal Brasile), dagli Stati Uniti, dall’India, da Israele.

    Il convegno era entusiasmante. Voluto ed organizzato da Michel Odent, aveva un taglio fortemente scientifico ed era pensato per medici ed ostetriche principalmente.

    Gli ormoni…una sorta di Deus ex machina?

    Il tema a mio avviso che è maggiormente emerso è che le nostre azioni, i nostri comportamenti, le reazioni, gli atteggiamenti, sono fortemente legati ad un aspetto chimico che riguarda il nostro corpo: gli ormoni.

    La produzione e il livello degli ormoni, nella madre e nel bambino, nei primi mesi di vita, possono essere sia la causa che la conseguenza di reazioni fisiche che determinano il grado di salute nello sviluppo fisico, psichico ed emotivo.

    Questa è una nuova frontiera di studi scientifici che vengono intrapresi in varie università e relativamente a vari ambiti perinatali (ma anche non perinatali): il travaglio e il parto (somministrazione di farmaci, ormoni sintetici, analgesia, modalità del parto, etc.) e la cura del neonato (la separazione madre bambino, il tipo di cure erogate al bebè, etc.).

    Ciò che è estremamente interessante è che certi temi che per alcuni risultano intuitivamente ovvi e per altri appaiono ininfluenti dal punto di vista degli esiti fisici e di salute, come il contatto pelle a pelle, il rispetto della fisiologia della nascita, etc. sono ora analizzati con rigorosi approcci scientifici di misurazione su vasta scala di parametri vitali e non. Il riscontro di queste misurazioni e analisi mostra che modalità diverse, che in apparenza hanno esiti simili (es. dati due neonati, nati sani, ma in modalità diverse: taglio cesareo vs parto vaginale, o vaginale indotto con ormoni sintetici o non indotto, o vaginale con anestesia farmacologica o senza, etc.) in realtà mostrano indicatori diversi sia nella madre che nel bebè, in termini di capacità di termoregolazione, livelli ormonali, indicatori di adattamento, che appaiono avere delle correlazioni con la tendenza a sviluppare patologie, o sviluppo di abilità cognitive diverse nel corso della vita.

    La diade mamma bebè: contatto pelle contro pelle

    Grazie alla estensiva dissertazione e alle evidenze sul tema dell’impatto ormonale sul benessere di madre e bambino, impatto ormonale scatenato dal rispetto o meno della fisiologia, mi pare che un grande insegnamento per i medici presenti sia stato: l’importanza del contatto pelle a pelle tra madre e neonato. I risultati scientifici delle ricerche sono tali da mostrare un’efficacia incomparabile nel trattare i neonati prematuri con la marsupio terapia (cangaroo mother care), ovvero il contatto pelle contro pelle del bambino con la madre in particolare, rispetto all’uso delle incubatrici, ad es., ma anche in assoluto su neonati che non presentano prematurità. Il contatto pelle a pelle con il padre non risulta efficace come quello con la madre, perché la madre ha assetti ormonali “sintonizzati” sul bebè che consentono una capacità di regolazione che risulta ottimale per l’adattamento metabolico e lo sviluppo del bambino, non si rileva altrettanto con il padre.

    L’episiotomia: la mutilazione dei genitali femminili non è solo in Africa …

    Tra gli ospiti, Michael Stark, padre della moderna e più sicura tecnica del cesareo, è intervenuto su due temi: l’episiotomia e il taglio cesareo.

    Sull’episiotomia, il taglio per allargare l’orifizio genitale femminile durante il parto, in un intervento in cui ogni slide era supportata dai riferimenti agli studi più recenti, conclude che nessuna delle ragioni che hanno portato negli anni all’introduzione dell’episiotomia (avvenuta nel 19° secolo) è risultata nei fatti avvalorata. L’episiotomia sembra una pratica che si sta riucendo a livello mondiale, ma numerosissimi sono ancora gli ospedali dove è praticata di routine, e raggiunge tassi del 70%. Inoltre viene in moltissimi posti utilizzata, anche se non in modo ufficiale, come tecnica per insegnare la sutura ai giovani chirurghi…

    Ormai esistono 25 anni di storia documentata in cui emerge che: l’episiotomia non salva il perineo, previene lacerazioni di 1° e 2° grado, ma aumenta il rischio di lacerazioni di 3° e 4° grado. Inoltre l'episiotomia non evita il prolasso delle pelvi, le evidenze non mostrano riduzioni della durata del periodo espulsivo, né migliori apgar, aumenta le perdite ematiche e quindi il ricorso a trasfusioni, incrementa la morbilità materna, aumenta il dolore e la dispanuria post partum e la richiesta di taglio cesareo elettivo nel parto successivo.

    In alcuni paesi (Brasile e Messico ad es.) vi è l’abitudine al cosiddetto “husband stitch” cioè “il punto di sutura del marito”, cioè il perineo viene cucito con un punto in più, rispetto all’originale fisiologia, per ridurre l’apertura della vagina, questo garantirebbe un maggior piacere al maschio nel rapporto sessuale… questa testimonianza è stata portata dalle ostetriche di quei Paesi.

    Il Taglio Cesareo non è un'alternativa al parto vaginale

    Sul Taglio cesareo, Stark, che ha 2 figli e 3 nipoti, tutti nati da parto vaginale, afferma che il taglio cesareo non è un’alternativa al parto per via fisiologica, e che una richiesta di taglio cesareo elettivo da parte di una donna, in genere giunge perchè i medici che hanno affiancato la donna non sono stati in grado di cogliere le sue vere esigenze e di spiegare la vera natura e le implicazioni del taglio cesareo, i benefici del parto fisiologico e offrirle un’assistenza adeguata.

    La sua è stata una vera e propria lezione sulla tecnica corretta per eseguire un taglio cesareo.

    Stark afferma che in un futuro molto vicino, il taglio cesareo sarà l’unica occasione per un medico di vedere un’operazione in laparotomia, perchè ormai la chirurgia si avvia verso l’utilizzo di tecniche robotiche che utilizzano sonde che non necessitano di aprire il corpo del paziente, ma entrano attraverso i vari orifizi.

    Aderenze per la mamma e cicatrici sul neonato: spie di taglio cesareo non ben eseguito.

    Il postulato di partenza, per Stark, è che il taglio cesareo è un intervento che, come qualsiasi altro, necessita di una cura ad ogni minimo dettaglio. Sono cruciali anche dettagli in apparenza insignificanti, come, ad es., in quale posizione il chirurgo deve operare, rispetto alla paziente, a seconda che sia mancino o destrorso, in quale verso vada infilato l’ago per ricucire, etc. Perché i dettagli hanno un grosso impatto in termini di traumi che possono generare complicazioni (es. lacerazioni maggiori di quelle necessarie, lesioni della vescica, etc.), e vanno pianificati con cura e conosciuti per meglio agire nelle situazioni di emergenza, dove è più difficile fermarsi a riflettere.

    Dalla sua lezione e dalle conclusioni espresse, è inoltre emerso che la formazione di aderenze post cesareo, come il taglio involontario del neonato, sono il risultato di un uso non corretto della tecnica di cesareo. In particolare le evidenze scientifiche mostrano che le aderenze non sono correlabili ad alcun tratto caratteristico della persona (tipo di tessuti, anamnesi, etc.), mentre sono correlate al tipo di tecnica utilizzata.

    Il Grande Assente: il taglio ritardato del cordone ombelicale

    A mio avviso il grande assente è stato il tema degli effetti del taglio del cordone (taglio immediato, ritardato o non taglio). Tutti i professionisti, a fronte della domanda, affermavano che l’evidenza scientifica e la buona pratica impongono di attendere almeno 3 minuti prima del taglio del cordone. Nel caso degli Stati Uniti si afferma che ciò viene fatto a meno che non vi sia necessita’ di rianimazione del bambino.

    Il Pediatra brasiliano Professor Ricardo Chavez, in una tavola rotonda, ha trattato il tema del taglio del cordone e ha suscitato la domanda su come comportarsi tra donazione del sangue del cordone, che impone il taglio immediato e il taglio ritardato. Chavez ha affermato che occorre interrogarsi molto anche sul business che si è ingenerato intorno alla conservazione del sangue cordonale, che le evidenze scientifiche sono molto chiare nell’affermare che la riserva di sangue della placenta ha un valore importante per la salute del neonato, che la donazione pertanto abbia senso quando c’è un membro della famiglia in età pediatrica che potrebbe beneficiarne. In caso contrario, quel sangue serve soprattutto per la costruzione della salute del bambino a cui appartiene.

    Stark afferma che nei taglio cesareo lui recide subito il cordone, che non vi sono studi al momento sul tema del taglio del cordone nel parto cesareo, ma che vi sono medici che stanno sperimentando il taglio ritardato.

    Resoconto a cura dell’Associazione Parto Naturale (www.partonaturale.org)

  • Michel Odent: la prospettiva batteriologica della nascita (video) Michel Odent: la prospettiva batteriologica della nascita (video)

    Genitori Channel intervista in esclusiva Michel Odent su un tema molto interessante: fino al momento della nascita il bebè è un entità sterile, nel momento della nascita viene colonizzato dai miliardi di batteri con cui conviviamo, questo determina un tratto importante del suo sistema immunitario. Con questa nuova prospettiva, quella appunto batteriologica, qual è il luogo migliore in cui nascere? quali sono le persone che dovrebbero stare vicino e toccare il bebè alla nascita? qual è la modalità di nascita più salubre?

  • Il parto a una svolta: convegno gratuito a Roma con Odent Il parto a una svolta: convegno gratuito a Roma con Odent

     

    goccia magica associazioneIl parto ad una svolta. Spunti e riflessioni per un'ecologia della nascita che rispetti il bambino e la donna.

    Grazie all'organizzazione di volontariato: La goccia magica, e al Comune di Roma, il 26 gennaio 2011 a Roma è possibile ascoltare:

    Michel Odent, medico ostetrico di fama mondiale, autore di decine di libri sulla nascita e ricercatore dedito alla riscoperta dei misteri della fisiologia della nascita, con un intervento dal titolo: “L'umanità può sopravvivere al movimento per il parto naturale?”;

    Gherardo Rpisardi, Direttore del Centro Brazelton di Firenze e dell'U.O.

Aggiungi commento


adsense_correlati

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.