Perchè il taglio ritardato del cordone (con video)

taglio cordoneAbbiamo visto come funziona il cordone ombelicale e cosa succede al momento del suo taglio, dopo il parto.

Numerose sono le evidenze scientifiche ormai disponibili che affermano che il taglio ritardato del cordone produce beneficio alla salute del bambino, nel corso dei primi anni di vita. La presenza di tali evidenze scientifiche ha portato ormai le associazioni pediatriche di numerosi Paesi a stabilire delle precise linee guida e raccomandazioni per garantire che il taglio del cordone non sia immediato, ma che venga atteso un tempo, sia pur breve, prima della rescissione.

 

Il professor Susan Ludington, docente di infermeria pediatrica e neonatale negli Stati Uniti, e studiosa che ha pubblicato numerosi studi legati ai prematuri, ci racconta quali siano le raccomandazioni in vigore negli Stati Uniti d'America.

traduzione in ITALIANO

in originale (inglese)

 

Di estremo interesse abbiamo trovato le indicazioni del dr. Ricardo Chavez, pediatra e neonatologo Brasiliano, intervenuto proprio sul tema del taglio del cordone al Convegno inter-atlantico sulla nascita e la salute primaria, tenutosi quest'anno a Las Palmas di Gran Canaria.

Ricardo Chavez racconta che il sangue che fluisce fino al bambino, quando il cordone non viene tagliato subito, ad es. per la raccolta delle staminali, è fondamentale per la sua salute sia nell'infanzia che in età adulta. Esso ha, come primo ruolo, quello di assicurare il miglior adattamento del bambino alla vita. Il dr. Chavez afferma che la difficoltà che spesso si ha neglio ospedali di ottenere il taglio ritardato, è legata a problemi di routine e protocolli rigidi e spesso non aggiornati, dei punti nascita.

Articoli correlati (da tag)

Aggiungi commento


Potrebbe interessarti anche

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.